mercoledì 19 giugno 2013

Black Friars - L'Ordine della Chiave

Virginia De Winter

Titolo: Black Friars - L'Ordine della Chiave
Autore: Virginia De Winter
Editore: Fazi Editore
Prima edizione: luglio 2011
Pagine: 454
Prezzo: Rilegato - € 18,00


Se scrivere la recensione per L’ordine della Spada ha messo alla prova la nostra capacità di sintesi e di mantenere un certo contegno (contegno che, come avrete notato, è andato allegramente a farsi un giro più volte), questa volta a essere messo in crisi è stato il nostro povero cuore di fangirl.
Siamo di nuovo nella Vecchia Capitale, cinque anni prima dei fatti narrati nel primo libro, di cui L’Ordine della Chiave è dunque il prequel.
Se non avete letto nessuno dei due, però, vi consigliamo di partire comunque dall’Ordine della Spada perché nel prequel vengono svelati risvolti che potrebbero rovinare in parte il gusto del mistero nel primo libro…. Avvisati!

Anche ne L’Ordine della Chiave l’atmosfera gotica impregna tutta la narrazione, conducendo il lettore attraverso vicoli invasi dalle nebbie del Presidio e chiese buie dove gli incubi sono più numerosi delle preghiere.
Un lutto improvviso scuote lo Studium: Emelyn Kristian, fidanzata del Duca della Chiave, Rafael Valance, è morta misteriosamente in quello che sembra un banale incidente. Allora perché Rafael sembra così ansioso di seppellirla senza nemmeno aspettare l’arrivo dei genitori della ragazza? E perché la gemella di Emelyn, che le voci maligne vogliono innamorata del ragazzo della sorella, si trasferisce a casa del Duca della Chiave?
Sarà solo uno dei misteri che Axel Vandemberg si troverà a dover affrontare in questo anno da studente dello Studium. Altre morti si susseguono con inquietanti somiglianze a confondere il Magistrato incaricato dell’indagine. Dopo la ragazza, infatti, è la volta di splendide redivive, trovate uccise in modi che ricordano vecchie favole: una impiccata con le sue lunghissime trecce, una con la gola squarciata dalle zanne di un lupo e un mantello rosso come il sangue…
Ma ovviamente non poteva essere così semplice! Un misterioso assassino che uccide Redivivi non era abbastanza per mettere alla prova il nostro principino biondo.

Bryce alzò gli occhi al soffitto. «Sei il primo del tuo corso e la tua perfezione sta cominciando a essere irritante».

E cosa fa il buon fratello minore per aiutare il suo adorato Axel, nonché erede al trono di Aldenor, per distrarsi? Ovviamente lo manda tra le braccia di una cortigiana rediviva che ha la fama di essere una mangiatrice di uomini! E se questo non è definito esplicitamente come tentativo di colpo di Stato, è solo perché tutti sono troppo distratti dalla spirale di autodistruzione in cui il maggiore dei due Vandemberg sembra precipitare senza possibilità di ritorno. Insomma, Bryce, tutto quel parlare di non volere responsabilità e poi tenti di far fuori così il tuo fratellone? Potevi sfidarlo a duello, almeno ci avreste deliziate con un interessante sfoggio di mascolina stupidità!
Anche in questo capitolo della saga ritroviamo i nostri amati smandrappati, che ancora non sanno di avere uno splendido futuro insieme, legati da maschere e missioni notturne allo stile di Zorro. Gilbert Morgan è infatti l’acerrimo nemico di Axel, il quale non perde occasione di scontro con il galante dongiovanni. Scontro che arriva a un vero e proprio duello, organizzato da Bryce. E qui il dubbio che in realtà punti al trono diventa una certezza.
Non vorremmo fare troppi spoiler, diciamo solo che la scena tra Gil e Axel è una delle più esilaranti di tutto il libro!
Anche Stephen non è ancora entrato a far parte del gruppo di scapestrati, ma lo troviamo appena quattordicenne in balia del fratello maggiore Gareth Eldrige, amico dei due Vandember e di Ross. L’entrata in scena del piccolo Steve è davvero poco dignitosa.

Stephen Eldrige era sdraiato a pancia in sotto su un folto tappeto orientale e inalberava un’espressione molto arrabbiata, forse per via del fratello maggiore che gli stava seduto sulla schiena attingendo tranquillamente a un vassoio colmo di dolci che troneggiava sul tavolino di fronte a lui.

«Voglio andare al Cimitero», dichiarò Stephen solenne.
Bryce sfoderò un ghigno perfido che indicava come, nell’eventualità che Stephen fosse stato suo fratello, l’avrebbe preso in parola.


Come se avessimo bisogno di altre conferme che in realtà il nostro amato Bryce punta al trono di Aldenor, tsè, altro che urne e bare per il proprio funerale! In realtà sta organizzando i funerali dei fratelli che dovrà superare per raggiungere la corona…

«Psss, ragazze!» sussurra Amaranth.
«Che c’è?».
«Non credete che se sveliamo così i suoi piani, il Principe Bryce troverà il modo per metterci a tacere? In fondo va in giro mascherato e armato di spada e pistola… non dovremmo essere più caute?». Angharad annuisce con convinzione.
«Ok, ragazze, ci penso io! Tranquille» dice Alaisse.


Ovviamente stiamo viaggiando nel regno della pura illazione. Bryce, tesoro, sai che ti amiamo tutte no?
*Amaranth e Angharad approvano con una pacca sulla spalla*
Tornando alla nostra storia, diventa presto chiaro che il nostro baldo giovane biondo(quello che sta andando fuori di testa, ricordate?) ha bisogno di un piccolo aiuto. Belladore de Lanchale, cortigiana di immensa fama e sete di potere, non sembra intenzionata a lasciare la presa su di lui. E qui arriva la prova per i nostri poveri cuori infranti. Leggere queste pagine è stato un piccolo dolore, ripetuto fino a diventare una sofferenza continua.
Ma non temete, varrà la pena di assistere al delirio che si scatena tra gli smandrappati-non-ancora-tali.
E qui ci fermiamo con la trama per non svelarvi troppo.
Passando allo stile, si notano sicuramente dei cambiamenti nella scrittura di Virginia. Se ne L’Ordine della Spada le metafore e le frasi auliche si sprecavano a fiumi, in questo nuovo libro troviamo un certo ridimensionamento delle figure retoriche, che però non spariscono del tutto, per somma gioia di chi, come noi, ha amato la De Winter proprio per il suo stile barocco.
Una cosa però non possiamo proprio perdonarle: la brevità! Dopo averci illuse con le quasi 700 pagine del primo tomo, ridursi a 447 misere paginette è un affronto!
Davvero, Vy, come hai potuto farci questo? Come?

«Ehm, ehm» Angharad solleva la manina. «Non abbiamo scritto troppo?».
Alaisse e Amaranth si guardano.
«Certo che no! Non abbiamo detto ancora nulla!» dice Am.
«Le favole! Non abbiamo parlato delle favole…» aggiunge Alaisse. «E nemmeno di Valance. Rafael Valance, capite? Il suo nome è musica e ansdnSODNsod…». Le altre Belle le tappano la bocca.
«Ok, raga, sapete che facciamo? Scriviamo altri post. Uno per Valance e uno per le favole, ok? Adesso lasciamo andare quelle poverette che ci hanno sopportato fin qui» sospira Angharad. «Mi oppongo!» urla Alaisse.
*Am e Ang si allontanano col computer lasciandola a strepitare in un angolo*

E voi, siete saltati subito alla conclusione o avete letto tutto-tutto? Se non avete saltato mezza recensione per la noia avete tutta la nostra stima!
Tocca a voi! Che ne pensate del libro? E della nostra recensione?

Il mio voto

5 specchi e lode

Le Belle
Il viaggio Verso la Vecchia Capitale prosegue, se siete curiosi di sapere di che si tratta e volete iscrivervi (potete farlo in qualunque momento) cliccate qui.

19 commenti:

  1. Io da brava bambina ho letto tutto-tutto!! :) Ottima recensione come al solito *.*! Sto rileggendo la chiave proprio in questo momento e non avevo pensato alle vere intenzioni di Bryce!! Ora ci farò caso! Comunque libro molto divertente e quando leggo le scene dei futuri smandrappati non riesco a smettere di ridere! E in più ci sono il mistero e tutto il resto! *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo dire troppo in giro, però! Non vogliamo che Bryce venga a sapere che l'abbiamo "smascherato" XD
      Come sempre, Black Friars è risate e mistero, ma qui abbiamo anche tanta sofferenza! Sob. =(

      Elimina
  2. Sto più o meno a metà , mi è piaciuto più il primo, ma anche questo ha i suoi pregi, una volta finito potrò farmi un giudizio più completo.

    RispondiElimina
  3. L'Ordine della Chiave! *O*
    Dove c'è la mia piccola dolcissima, bellissima, meravigliosa e zuccherosa Bells.
    Essendo un amante spassionata delle favole (le ho portate in tesina di maturità)posso dire con estrema certezza che questo libro mi completamente stregata, rapito il cuore (sul fatto che ho un cuore è da vedere, incantata. Insomma avete capito, no?
    Bene dunque...essendo anche fortemente dalla parte della splendida antagonista * Si nasconde dietro Belladore per non incorrere in castighi, punizioni date dalle sue parole* mi si è spezzato il cuore quando quell'imbecille Principe diciannovenne me l'ha pugnalata con uno specchio. Davvero davvero un duro colpo per me. Sono davvero curiosa di sapere se mai quella povera crista di Eloise Weiss riuscirà a sapere la verità o salirà all'altare bellamente all'oscuro di quanto accaduto.
    Detto ciò, IO VI ADORO. Davvero. Siete splendide davvero ragazze.
    Complimenti vivissimi!

    PS. Belladore vi ringrazia per le "belle" parole che avete usato per lei. E * osserva la rediviva* osservandovi con sufficienza e superiorità mi dice di dirvi che siete solamente invidiose che lei è bella e immortale e soprattutto che è stata vicino sia a Axel ( e chissà cosa ci ha fatto O.O) che a Bryce. ^_^
    Detto ciò vi fa i complimenti e semmai dovete mettere una sua foto che almeno sia degna della sua magnificenza.

    Rossella e ( l'antipatica) Belladore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo! Come potremmo non invidiare Belladore? Rasenta la perfezione...
      *cercano di conquistare la benevolenza della rediviva*
      Però, Rossella, - che resti tra noi- non abbiamo vissuto così male la sua Seconda Morte. Sai, eravamo un po' in pensiero per il Principe. Tuttavia, comprendiamo il tuo dolore e ti siamo vicine. ❤
      Anche noi abbiamo adorato le favole! Davvero incantevoli...

      p.s Non è troppo difficile trovare una foto degna. Belladore è sempre affascinante! u.u

      Elimina
  4. Io AMO lo Chiave!
    Lo amo , lo adoro , lo ... non so ma è meraviglioso!!!
    Damian , Rapael ...:Q_
    Bellissimo ... non solo mi ha aiutato capire e apprezzare meglio l'Ordine Della Spada ma mi ha permesso di inquadrare meglio molti personaggi tra cui Stephen che nella Spada mi era indifferente u.u
    Belladore poi!! Penso sia un personaggio perfetto, machiavellico , intelligente ...
    Axel è stato un emerito cretino ... come ha fatto a cascare nelle trame di Bells con tutte le braghe ??!!?!?
    Unico neo ? Era troppo, troppo breve u.u
    me vuole sempre d più u.u

    Recensione perfetta *^* e , si, Rafael merita un post tutto suo u.u
    e Damian? Il mio Damian? Non lo avete dimenticato vero u.u XD
    Un bacio ragazze <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Chiave era necessaria e non si potrebbe immaginare Black Friars senza. Come dici bene, molti personaggi hanno più spazio e ci sono scene fenomenali! Stephen è... è irresistibile! Appare con tutta la sua geniale smandrappaggine. (Angharad è allibita per la tua indifferenza. Ha messo gli occhi sul giovane Eldrige praticamente da subito XD)
      Vediamo, vediamo... Sì, pensiamo proprio che leggerai ancora di Rafael =Q____ e anche di Damian ;)

      Elimina
  5. La vostra recensione è divertente, completa al punto giusto e non spoilerosa, bellissima come quella dell'Ordine della Spada. Che Bryce stesse attentando alla vita del fratello erede al trono, era ormai assodato. In effetti, chi ci garantisce che tutto questo via vai di becchini e notai sia per lui... e non per Axel? Diamine, beh, lo sappiamo e manterremo gli occhi aperti u.u Più che altro perché temo per l'incolumità del Principe Bryce. Axel non gli permetterà di ucciderlo, perciò magari si ritroverà costretto ad uccidere il fratello minore. Oddio, niente ferma Axel Vandemberg... non ci è riuscita la rediviva più antica del mondo!! Che possibilità ha Bryce?
    Ah, gli smandrappati *w* Gil e Axel sono fantastici qui xD
    Amo l'Ordine della Chiave, ma sarei incapace di dire quale fra i tre fin'ora usciti amo di più. Ma sono sicura che dopo l'Ordine della Croce, la fine della saga mi fermerà il cuore. Non voglio che finiscaaaaaaaaaaaaaaaaa ç.ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fiuuu! Spoiler evitati, meno male. Grazie mille *-*
      Ahahahahah! Tu dici? Secondo noi Axel è capace di mettere fuori gioco chiunque, anche lo splendido Bryce. ;)
      Anche noi non sapremmo dire quale amiamo di più. Come si fa? Certo, l'amore è nato con la Spada, ma come faremmo senza gli altri?
      Nooo, Bliss! Non finirà! Black Friars sarà sempre nei nostri cuori e noi potremo continuare a parlarne per sempre ^^
      Stiamo cercando di convincercene: alterniamo entusiasmo alle lacrime.

      Elimina
  6. Splendida recensione come sempre! La chiave è davvero un libro magnifico e che ho adorato, ma ammetto la mia colpa di non essere mai riuscita a rileggerlo! Non riesco proprio a superare la prima parte sapendo che Eloise e Axel si allontanano nelle pagine dopo :'( è più forte di me :'(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! =D
      Ti capiamo davvero: la Chiave è una profonda sofferenza... quanti pianti per quei due!

      Elimina
  7. semplici illazioni, congetture prive di fondamento! anche se però il mio adorato futuro consorte farebbe un figurone con la corona seduto sul trono e un nuovo mantello da cerimonia cucito personalmente dalla sottoscritta sotto sue indicazioni, Bryce non punterebbe mai al titolo, troppi impegni, troppe responsabilità, troppe distrazioni lo allontanerebbero dal suo funerale, le sue rose, i vestiti e logicamente dalla sua Lady Lara!!!!
    concordo sul fatto che i libri vadano letti in ordine di pubblicazione anche perchè poi così si necessita di una seconda lettura della Spada per coglierne tutte le sottigliezze e lo stile di virginia ha subito un netto miglioramento.
    ed avete ragione appena 447 pagina, troppo poche!
    gli samdrappati, li adoro sopratutto perchè assisteremo alla formazione del loro gruppetto di sgarrubati!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sì. Lady Lara, illazioni, solo illazioni. *la assecondano*
      Bryce non farebbe mai nulla del genere. Mai.
      Hai ragione la rilettura rivela nuovi dettagli e in più non è mai noiosa. Come sai, noi abbiamo adorato sin da subito lo stile della De Winter, ma bisogna riconoscere che è diventato molto più "leggero"...
      Poche pochissime pagine! Sob ç_ç

      Elimina
  8. La sorte ha voluto che fosse questo il libro che mi avrebbe iniziato alla saga, ma aldilà del suo essere un prequel, il fatto di aver letto l'Ordine della Spada diverso tempo dopo mi ha fatto riscoprire questo mondo senza svelarmi troppo ^^
    (E di conseguenza mi sono pure evitata la "delusione" del crollo del numero di pagine, anche se poi lo stesso mi è tornato utile quando mi sono voluta rileggere il libro prima di iniziare la Penna, giusto per riprendere il filo del discorso per come era stato concepito.)
    E sì, all'inizio non ci capivo un tubo. Non riuscivo a capire cosa fossero il Presidio e compagnia bella, e il collegamento tra le fiabe rivisitate(che comunque mi piacevano, apprezzando io le versioni divergenti dalle originali -vedi once upon a time-) e la storia principale, il cui protagonisti mi intrigavano non poco.
    Poi, pagina per pagina, mi sono letteralmente innamorata di Axel e della sua lotta interiore, ho sofferto per Eloise (la cui pronuncia del nome ancora mi sfugge), provato simpatia per Elenoire, sentito il mio cuore battere più velocemente nei capitoli dell'attacco a Palazzo Belmont e gli ingranaggi della mia mente lavorare frenetici per capire il gioco d'illusioni creato da Belladore. Belladore, ecco una cattiva ben fatta, bellissima e astuta e manipolatrice e i cui modi di fare sono comunque -a loro modo- giustificati, ma che proprio non riesco a farmi stare simpatica.
    Sì, lo so che piccinina è stata creata così. So che probabilmente ha ricevuto una di quelle batoste esagerate, quelle che ti segnano per tutta la vita (piuttosto lunga, nel suo caso), ma dall'inguaribile romantica quale sono non ho potuto fare a meno di volerla strozzare quando ha legato la verità di Axel alla sua persona "morente"(l'ho messo tra virgolette perché sicuramente nella Croce spunterà fuori qualche cavillo a questa circostanza). Ah, e ancora non mi è proprio chiarissimo il giochino psicologico che ha inflitto ad Axel, se non per grandi linee.

    Btw, probabilmente Bryce ha attentato alla vita del fratello solo per poter ampliare i suoi contatti con notai e becchini, della serie per valutare l'offerta migliore u.u
    E in tutto ciò, l'ha fatto comunque con gran tatto ed eleganza :P

    A domani donzelle, un bacione! :*
    *Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero non ti ha tolto troppo la sorpresa? Virginia è davvero straordinaria, bisogna riconoscerlo: per aver concepito un mondo così complesso, i cui fili sono tutti perfettamente intrecciati tra loro, con personaggi altrettanto completi e vivi.
      Belladore è una cattiva perfetta, ma certamente amarla è difficile.
      La sofferenza di Axel, legata all'impossibilità di aprirsi a Eloise, di averla in qualche modo tradita e di essersi fatto ingannare così "facilmente, è qualcosa che solo lui conosce veramente.

      ps. Bryce è dotato di un'incredibile eleganza e disinvoltura u.u

      Elimina
    2. Guarda, al limite poteva avermi dato un'idea del perché Eloise gli fosse così distante..
      Però ripeto, l'avevo letto diversi mesi prima, quindi le mie memorie era alquanto sfuocate (mea culpa, ne sono consapevole) :S

      Elimina
  9. Purtroppo la civile tra festeggiamenti e bagordi per il suo compleanno e qualche casino personale mi ha tenuto lontano da voi, ma oggi finalmente sono riuscito ad evadere dallo stanzino in cui mi aveva rinchiuso legato ed imbavagliato per poter tornare da voi;all'idea ero molto allegro e felice finché non ho letto cosa avete scritto di me...
    Ma.. ma... IOOO? IOOOOO? IO DIVENTARE RE???
    Dopo le vostre subdole illazioni sulla mia povera persona vi comunico ufficialmente che quelle famose taniche di benzina sono ancora caricate sulla macchina della civile e non appena capirò come si usa quella cosa infernale verrò a farvi visita, magari nel cuore della notte! IO diventare re? Ma state scherzando?? MI volete così male? essere costretto ad usare quell'obbrobrioso mantello da cerimonia che NO! Non si può cambiare perché così vogliono l'etichetta e la tradizione (Mia adorata Lara grazie per l'offerta ma mio malgrado dovrei rifiutarla - E FACCIO NOTARE ALLE MALE LINGUE CHE HO SCRITTO DOVREI E NON DOVRO' !!! -) No grazie la ridicolaggine la lascio a mio fratello, con il suo modo di vestire c'è più abituato.
    In ogni caso a parte la cattiveria gratuita la vostra potrebbe essere una meravigliosa recensione del libro, divertente, simpatica e non troppo spoilerosa, peccato per i voli pindarici di fantasia a mio danno.
    Per quanto riguarda Belladore, l'ho amata ed odiata al contempo... amata per la sua straordinaria bellezza, e per osmosi, poiché traspare quasi subito che sia ispirata al personaggio dell'opera lirica più amato dalla mia civile, che quindi non riusciva a farmela odiare del tutto.
    Ed odiata per quello che ha fatto a mio fratello, che seppur imbecille è riuscito quasi a farmi pena in quel contesto. Se ho sofferto per la sua dipartita? ebbene sì! Anche perché quando ha ferito Axel lui indossava la mia camicia preferita che ovviamente dopo l'episodio ho dovuto buttare! E se non è una sofferenza questa, cosa può esserlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sommo, Onorabile Bryce, chiediamo umilmente perdono!
      È tutta colpa di quella malalingua di Alaisse che non riesce a tenere a freno il suo cervellino pieno di complotti. Sarebbe in grado di far sembrare chiunque un avanzo di galera con due semplici insinuazioni...
      "Ehi!"
      "Zitta, tu!"
      *Am e Ang imbavagliano la terza Bella e la impacchettano a dovere*
      "Eccola, è tutta tua. Puoi sfogare su di lei tutta la tua - giusta - rabbia".
      *Alaisse cerca di fuggire agitandosi come un bruco infilzato a un amo*
      "Non ti darà più fastidio, vedrai!" Am e Ang ammiccano.
      Siamo davvero molto spiacenti per la camicie rovinata da quello screanzato di vostro fratello. Davvero poco carino sanguinare in quel modo su quella meraviglia. Avrebbe dovuto avere il buon gusto di morire in modo più pulito.

      (Un applauso alla civile. Questi commenti sono spettacolari e ci complimentiamo tutte, anche Alaisse che in questo momento può solo fare cenni col capo visto il bavaglio stretto)

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.