martedì 24 luglio 2018

Tutta colpa di un fulmine

Recensione di Tutta colpa di un fulmine di Arianna Leoni

Arianna Leoni

Qualche tempo fa (settimane, mesi, anni…?) un’amica ci ha consigliato di leggere Tutta colpa di un fulmine. Il suo suggerimento non è caduto nel vuoto e anche se ci è voluto un po’, alla fine è stato seguito.

copertina tutta colpa di un fulmine

Titolo: Tutta colpa di un fulmine
Autore: Arianna Leoni
Prima edizione: Mondadori - 21 marzo 2017
Pagine: 206
Prezzo: cartaceo - € 17,00
Link d'acquisto

Virginia e Leon sono fratelli gemelli, ma non si assomigliano per niente: soprattutto caratterialmente, sono agli antipodi. Andare d’accordo è un’impresa che non tentano più di realizzare. Così quando durante una passeggiata in un bosco si ritrovano a battibeccare, lo scoppio imminente di un temporale passa in secondo piano. Colpiti da un fulmine, i due si trovano a vivere il peggiore dei loro incubi, risvegliandosi l’uno nel corpo dell’altro.

«Be’, io almeno ci provo a essere simpatico!» ribatte Leon. «Tu guardi tutti da un piedistallo, Miss Sono-migliore-di-voi!»
«Oh, di sicuro sono migliore di te!» dichiaro, ma il te si perde in un minaccioso rombo di tuono.
Un’improvvisa folata di vento scuote le cime degli alberi e ci spruzza di acqua. Forse sarebbe il caso di rimandare la litigata, ma poi Leon dice qualcosa che mi lascia totalmente spiazzata.
«Be’, vorrei proprio vederti al mio posto!»


Trovarsi letteralmente l’uno nei panni dell’altro li costringe a vivere una vita molto diversa da quella a cui sono abituati. Virginia deve stare in compagnia degli amici del fratello che, come lui, hanno un concetto particolare di igiene e cura personale e ancora non sanno se le ragazze siano interessanti o noiose piaghe. Leon è costretto nei panni di quella perfettina della sorella e onestamente gli stanno un po’ stretti, oltretutto deve passare molto tempo con Ade, la migliore amica di Virginia, e lei non smette di parlargli di cose che non riesce a capire.
Lo scambio dei corpi non è una novità nella narrativa, ma Tutta colpa di un fulmine è un romanzo che si legge con piacere. Dedicato a lettori giovani come i protagonisti, che hanno tredici anni e frequentano l’ultimo anno delle scuole medie, non è privo di contenuti e riesce, alternando i punti di vista dei protagonisti, a offrire prospettive diverse sui lontani universi delle ragazze e dei ragazzi.
Sebbene non rinunci del tutto a piccoli stereotipi di genere, il romanzo di Arianna Leoni mette in discussione i più importanti facendo scoprire a Virginia e Leon non solo alcuni segreti dell’altro, ma anche aspetti della propria personalità che loro stessi non conoscevano.
Se cercate una lettura spensierata e divertente per giovani ragazzi, Tutta colpa di un fulmine fa senza dubbio al caso vostro.

Il mio voto

3 specchi


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per averci visitato ♥ Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento per farci sapere cosa pensi.


I dati che inserirai nel modulo saranno visibili insieme al tuo commento. Leggi l'informativa sulla privacy per saperne di più.