lunedì 27 novembre 2017

Drama Fever: While You Were Sleeping

Per quelli che si sono iscritti alla nostra newsletter questo drama non suonerà nuovo, per tutti gli altri: Shame on you!
L’ultimo episodio di While you were sleeping è stato mandato in onda il 16 novembre e io ancora cerco di riprendermi, perciò ho deciso di parlarvene e cercare così di voltare pagina. Non che mi manchino i drama con cui colmare il vuoto lasciato da Lee Jong Suk, sia chiaro, ma questa storia, e questi protagonisti, si sono scavati un angolino speciale nel mio cuore.

Hong Joo è una ragazza che vive con la madre a cui è molto legata e la aiuta nella gestione di un ristorante. Potrebbe sembrare una ragazza normale anche se un po’ scontrosa, ma in realtà è perseguitata da una strana capacità: nei suoi sogni riesce a vedere il futuro. Un giorno prevede la morte della madre e, nonostante abbia già provato più volte a scongiurare disgrazie future senza mai riuscirci, cerca in tutti i modi di evitare che ciò che ha visto si verifichi davvero.
Sembrerebbe che non ci sia speranza, ma l’intervento di un neo-procuratore, Jae Chan, rimescola le carte in tavola. I due si troveranno così a collaborare per assicurare criminali alla giustizia e salvare le possibili vittime prima che sia troppo tardi.



Ma non saranno soli: ad aiutarli un poliziotto molto gnocco capace, a cui Jae Chan salverà la vita coinvolgendolo così nella follia dei sogni premonitori.
Come è facile intuire, il povero Woo Tak rivestirà il ruolo di Second Lead, anche detto Terzo Incomodo. E qui vorrei fare una piccola precisazione, perché io soffro di una patologia invalidante chiamata Second Lead Sindrome, ovvero l’innata capacità di innamorarsi perdutamente del perdente in un triangolo amoroso. Il che, tradotto, vuol dire #mainagioia. Ma in questo caso la sofferenza è stata minima. In parte perché Lee Jong Suk è forse una delle mie prime crush dramose, dunque se lui è felice sono felice anche io, in parte perché questo è uno di quei rari drama dove il Terzo Incomodo non rompe le balle alla coppia principale e, soprattutto, si rassegna subito al suo ruolo e manco ci prova a spodestare il Lead maschile. Anzi, a essere sincera, in While you were sleeping ho avuto quasi l’impressione che Woo Tak shippasse gli altri due più di me.
Il che in realtà è uno schifo.
Voglio dire, guardate che faccino.


Oltre ai personaggi principali, diverse storie parallele si intrecciano alla vicenda centrale senza rubare la scena ai protagonisti, ma arricchendo la trama di tanti piccoli sprazzi di tenerezza.
In particolare la storia del fratello minore di Jea Chan con la bella pianista interpretata da Kim So Hyun mi ha fatto desiderare più spazio per i due.


Questo non vuol dire, però, che non ci siano anche scene molto belle tra i protagonisti, anzi. La storia tra Hong Joo e Jae Chan è resa perfettamente, non troppo affrettata e nemmeno troppo lenta, come purtroppo accade spesso nel mondo dei drama. E poi ammettiamolo: la chimica tra i due non è niente male.


Nonostante la trama e i presupposti possano apparire piuttosto drammatici e cupi, While you were sleeping riesce a coniugare la parte di indagini e d’azione, a diversi momenti comici e scene più leggere. Senza contare le scene di imbarazzo dove anche lo spettatore vorrebbe sotterrarsi.


Jae Chan è molto lontano dall’essere il procuratore senza macchia e senza incertezze che forse vorrebbe essere. Però ha qualcosa che i suoi sunbae (superiori) non hanno: una umanità e il bisogno di andare in fondo ai problemi, nonostante i casi che si accumulano sulla scrivania e le lunghe ore di indagini necessarie per scoprire ogni piccolo dettaglio che potrebbe essere fatale.
Salvo poi avere qualche crisi di nervi…


La vena investigativa è svolta al meglio, con una parte di indagini sul campo e poi il processo, mai troppo pesante o noioso. Ogni caso vi terrà incollati allo schermo finché anche l’ultimo dei criminali non avrà quello che si merita. E, da questo punto di vista, devo dire che questo drama mi ha dato molte soddisfazioni.


Dopo averlo visto tutto mentre veniva mandato in onda, spasimando per avere ogni settimana i nuovi episodi, mi resta solo un dubbio.


Cosa devo fare per portarmi a casa il poliziotto?

Alaisse

3 commenti:

  1. È in lista da quando sono iniziati a uscire i primi poster *-* Me lo consigli come primo drama con Lee Jung Suk o secondo te dovrei conoscerlo con qualcos'altro?

    RispondiElimina
  2. Io sono una grande fan di Lee Jong Suk (l'ho visto per la prima volta in Secret Garden e me ne sono innamorata, anche se lì faceva una parte minuscola).
    In questo drama è molto bravo e puoi tranquillamente iniziare da qui. Poi però ti consiglio anche di vedere Pinocchio che resta uno dei miei preferiti, soprattutto per la bravura dei due protagonisti ;)

    RispondiElimina
  3. Anch'io l'ho già visto in Secret garden, ma era una parte talmente piccola che non mi sento di averlo effettivamente conosciuto xD
    Pinocchio è consigliato da tutti e poi c'è quell' amorino di Park Shin Hye, quindi è in lista da tempo.
    Ma... Se scrivessi un post sui tuoi drama preferiti? Mi piacerebbe un sacco leggerlo!

    RispondiElimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.