venerdì 5 agosto 2016

Notte di marionette e torte (Daughter of Smoke and Bone #2.5)

Laini Taylor

Sono una fata idrofoba. Sono una pianta carnivora. Sono Zuzana. E il ragazzo del violino non avrà neppure il tempo per capire chi gli è piombato addosso.

Titolo: Notte di marionette e torte (Daughter of Smoke and Bone #2.5)
Titolo originale: Night of cake and puppets (Daughter of Smoke and Bone #2.5)
Autore: Laini Taylor
Traduttore:
Editore: Fazi Lainya
Prima edizione italiana: 4 luglio 2016
Prima edizione: Little, Brown Books for Young Readers - 26 novembre 2013
Pagine: 98
Prezzo: ebook - € 0,99
Link d'acquisto

Se avete letto La Chimera di Praga, sarete certamente stati conquistati da Zuzana, la migliore delle amiche che si possano avere. Proprio in questo romanzo viene rivelato che Zuzana non solo è riuscita a parlare con il violinista per cui aveva una cotta, ma è riuscita a conquistarlo.
E Mik, questo il nome del ragazzo del violino, è carinissimo e (è evidente) è innamorato di Zuze.
Ma come è riuscita Zuze a parlargli? E come è iniziata la loro storia?
Proprio a Zuzana e Mik è dedicata una delle più belle novelle che abbia mai letto.

Ci credete se vi dico che la Taylor mi ha sorpreso anche con un racconto tanto breve?
La novella è suddivisa in parti che alternano le prospettive di Zuzana e Mik e, poiché il lettore conosce bene le proporzioni della cotta di Zuze, la Taylor ci permette di conoscere alcuni episodi che riguardano la sua infanzia, le tradizioni della Repubblica Ceca e Karou, naturalmente.
Tuttavia, sono stati i capitoli di Mik a conquistarmi. Perché, se nei romanzi la Taylor ci permette di conoscere la sua devozione, è in questa novella che conosciamo davvero il bel violinista.
La sua sensibilità e i suoi sentimenti raggiungono una nuova profondità, ma non voglio rovinarvi la lettura nel caso l'abbiate rimandata.
Vi basti sapere che, se troverete emozionante il racconto della caccia al tesoro che Zuze ha organizzato per Mik, sappiate che il meglio deve ancora arrivare.
In Notte di marionette e torte la Taylor non ha lesinato la magia (sta a voi scoprirla), ma l'ingrediente segreto è senza ombra di dubbio l'incredibile dolcezza della storia.

Dal momento in cui ti rendi conto che la magia è reale, è difficile ricordare com’era quando ancora non lo sapevi. Un po’ come cercare di vedersi a occhi chiusi.
(Una volta ci ho provato, quando ero bambina. Mi venne l’idea di sapere che faccia avevo con gli occhi chiusi e andai allo specchio per... guardarmi a occhi chiusi).
(Non ho mai detto che sono un genio).


L'amore tra Zuzana e Mik è tenuto a battesimo da una notte assolutamente normale a Praga, senza battaglie e nemici da cui difendersi, ma solo soffice neve.

E scopro che il modo migliore per scongelare un viso è accostarlo a un altro viso.

Mettendo da parte la nota cupa che caratterizza Daughter of Smoke and Bone, quasi fosse una parentesi, la Taylor mi ha fatto innamorare ancora di più di questa serie e, soprattutto, della sua penna. Forse è proprio questo a rendere speciale e tanto bella la novella: magia e romanticismo si fondono e sospirerete, vi innamorerete e rimarrete estasiati. Perciò non dimenticate di leggerla!

Oppure è tutta colpa della dolcezza vellutata di Mik, un ragazzo-cupcake.

Il mio voto

5 specchi

I libri della serie:
La Chimera di Praga (Daughter of Smoke & Bone #1)
La città di sabbia (Daughter of Smoke & Bone #2)
Notte di marionette e torte(Daughter of Smoke & Bone, #2.5)
Sogni di mostri e divinità (Daughter of Smoke & Bone, #3)

Amaranth

2 commenti:

  1. concordo in tutto e per tutto, una novella che è un gioiellino, la Taylor mi ha conquistata ancora di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi Mik e Zuze sono l'amore, bisogna dirlo ♥

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.