lunedì 8 agosto 2016

Gocce di magia

Ogni libro è una successione di immagini e parole. Spesso alcune di queste colpiscono più di altre, lasciandoci del libro quei ricordi che poi restano anche a distanza di anni. Questi piccoli frammenti di storie possono ricreare atmosfere ed emozioni.
Per questo condivideremo con voi un piccolo frammento di storia, nella speranza che lasci qualcosa anche in chi non l’ha ancora letta.

L'estratto di oggi è particolarmente romantico ed è un momento molto delicato della novella Notte di marionette e torte di Laini Taylor, di cui vi ho parlato da poco.

Notte di marionette e torte, Laini Taylor

I nostri occhi si incontrano.
Ed è come se fossi da sempre una torre sul bordo dell’oceano che non sa qual è il suo scopo e, dopo diciotto anni di oscurità, arriva qualcuno che preme l’interruttore e accende la luce, la luce che mi rivela per quello che sono: un faro. È come svegliarsi. Sono incandescente, non sapevo di poter emettere luce e calore. Accidenti. La musica ha creato una dimensione esterna, ma quello sguardo ne ha creata una interna a me.
In me ci sono più cose di quante credessi.


Che ve ne pare?
Se volete saperne di più, qui trovate la mia opinione e presto tornerò a parlarvi di questa novella e del terzo capitolo di Daughter of Smoke and Bone.

Amaranth

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.