mercoledì 2 marzo 2016

A prima vista

Le prime parole di un libro sono le scintille che accendono la curiosità e attraggono il lettore trascinandolo in un mondo nuovo, tra carta e emozioni. Vi invitiamo a scoprire gli incipit che ci hanno più appassionato e che abbiamo scelto per invogliare anche voi a proseguire la lettura.

Il Cammeo di Ossidiana, Virginia de Winter

Highgate

La luna alta nel cielo era luminosa al punto di accendere di riflessi l'erba scura e il braccialetto di perle al polso della giovane donna.
La pace del cimitero era perfetta, il silenzio interrotto soltanto dal verso di un'upupa.
«Elizabeth, non dovreste essere qui. Il gentiluomo si fermò davanti a lei, che sollevò la testa bionda per rivolgergli un sorriso seducente. L'oro zecchino dei capelli aveva perso lucentezza, pensò, era già sbiadito.
«Mio Lord» disse lei. «Non abbiate quell'espressione scontenta.»
«Siete sempre stata disobbediente.»
«Mi dispiace tanto» rispose Elizabeth con un sorriso che smentiva le sue parole. Era vissuta con la consapevolezza che il suo fascino le avrebbe accordato sempre l'impunità.
«Non vi avevo forse ordinato di non muovervi?» le domandò. «Non so cosa farmene di voi e inve di rispondere a qualche semplice domanda scomparite non appena volto lo sguardo.»
Il sorriso sul volto di lei si spense di colpo, sostituito da un'aria inquieta. Guardò le tombe intorno a sé, angeli di pietra che portavano sulle spalle il peso dell'eternità, occhi ciechi e fissi nel vuoto. I mausolei e le lapidi erano testimoni silenziosi della confusione disegnata sul suo bel viso.

Amaranth

1 commento:

  1. *_* *_* *_* *_* *_* *_* *_* non credo di dover aggiungere altro :)

    RispondiElimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.