venerdì 16 ottobre 2015

RITORNO ALL'ALBION COLLEGE: Speciale ebook Ombre di Bianca Marconero

Calma. Manterremo il controllo e saremo serie, professionali perché…

Un giorno!
Solo un giorno (oggi!) e avremo Albion - Ombre.

No, non è possibile restare calme. Avremmo voluto sfruttare il TARDIS da molto tempo per arrivare al 17 ottobre prima. Ma il 17 ottobre è ormai alle porte e noi siamo pronte. Voi lo siete?
Scommettiamo di sì, ma perché non scoprire qualcosa di più? Non la volete una piccola anteprima sul gioiellino che potrete avere da domani sui vostri ereader e pc?

Quando abbiamo avuto notizia della pubblicazione, abbiamo voluto sapere cosa aspettarci perché siamo Belle curiose e così abbiamo tartassato chiesto alla Marconero di rivelarci qualcosa.
L'edizione digitale avrà dei contenuti unici: in appendice ci saranno oltre duecento note al testo. Le annotazioni spazieranno dalle note di editing, alle osservazioni etimologiche, ai collegamenti con le fonti letterarie del ciclo bretone e non mancheranno le divagazioni (e sapete bene che noi Belle adoriamo divagare).
E da brave spie siamo riuscite a introdurci nel pc di Bianca Marconero per carpirne alcune… No, non è vero. Bianca ha gentilmente ceduto alla nostra curiosità e ci ha dato la possibilità di farvi leggere alcune di queste note, così da poter avere un’idea di questi contenuti speciali. Dobbiamo precisare che appartengono alla versione non revisionata. Pertanto nell'ebook che acquisterete potranno esserci piccole variazioni.

«Tu non ci arrivi a domani» decretò Lance, con una punta di ironia. «Devi ricominciare a respirare».
C’era nel suo tono una grazia morbida, ammaliante. Era l’immagine della calma e Marco avrebbe voluto fare cambio.
«Io respiro, Lance, non è questo il problema».
«Hai ragione» annuì, «temo che il problema siano i bottoni» e gli indicò la camicia. «Ne hai saltato uno».
Marco controllò. Lance aveva ragione, nella fretta aveva sbagliato. Li slacciò.
«Come vado così?»
«Alla grande».

Dal capitolo 11- The glass around your heart

Nota d'autore
“temo che il problema siano i bottoni” - il fatto che Marco, confuso e agitato, si vesta senza prestare la minima attenzione alla propria camicia rendeva visivamente il suo disordine mentale ma era anche il pretesto per uno scambio molto più lungo tra lui e Lance. Per farla breve, in quello stralcio, poi cassato, Lance sistemava la camicia di Marco, Marco si accorgeva che le ragazze presenti nella sala dell'ostello li stavano fissando. In quel momento gli veniva il sospetto che fraintendessero il rapporto tra lui e il suo amico e Lance ci scherzava su, rivelando che lui c’era abituato poiché la gente tendeva a pensare che fosse gay e sua madre ne era addirittura convinta. Era indubbiamente una nota di colore che chiariva alcuni passaggi di Ombre (per esempio Niniane che suggerisce a Lance di trovarsi un ragazzo o una ragazza; oppure il fatto che Vivianne ci tenga a lasciare solo suo figlio con Marco “ammiccando”, perché, in effetti, sospetta che la loro sia un’amicizia romantica) ma come talvolta succede anche questa idea apparentemente buona e giustificata, non si integrava col senso generale. E quando mi sono resa conto che il resto del dialogo aveva lo scopo di precisare che Lance NON era gay ho deciso di tagliare la parte. Non già per lasciare il mistero, ma perché era una precisazione del tutto irrilevante. Nella vita (come nella narrativa) ciò che fanno le persone (come ciò che fanno i personaggi) ha importanza solo se attinente alla trama. L’amicizia di Marco e Lance è indubbiamente solida, intensa e anche affettuosa. E poiché quella, sì, è attinente alla trama preciso qui che si tratta di “stretto rapporto, non sessuale tra due uomini” (cit. Wikipedia, voce “bromance”). Come canta Ryan Higa, «Nothing really gay about it/Not that there’s anything wrong with being gay», in altre parole, (nella stessa canzone): «I love you in the most heterosexual way».


«siamo gli Assassini della Montagna Verde e siamo qui per aiutarvi»

Dal capitolo 8- Sangue Du Lac

ALERT SPOILER: la seguente nota potrebbe contenere spoiler per chi non ha ancora letto lo spin-off Diario di un'Assassina

Nota d'autore
“Assassini” - Gli Assassini della Montagna sono una delle associazioni affiliate al Tempio. Sono stati menzionati dai Templari in Albion (cfr. A. cap.74 - “Veritas vos liberat”: «Lui è El Faid. È l’ambasciatore della Montagna Verde, un’antica società segreta che da secoli ci onora della sua lealtà e della sua amicizia») ma la relazione tra Agenti della Montagna e Setta degli Assassini viene chiarita solo nello spin-off #1.5 (cfr. Diario di un’Assassina: «Io e la mia gente siamo ciò che resta dei Nizariti, i fumatori di hashish, seguaci di Hasan-i Sabbah, noto anche come il Vecchio della Montagna. La Montagna è ancora oggi la nostra casa, il luogo che ci accoglie e ci cresce facendo di noi quello che siamo»). In Albion, al solito, si abbraccia quello che conviene alla storia, ma qui vale la pena di precisare che la connessione tra Assassini e hashish pare, a molti studiosi, frutto della fantasia. Nella Cronaca, che Guglielmo di Tiro redige tra 1160 e 1180 circa si fa menzione della setta degli Assassini (già vecchia di quattro secoli) senza minimamente alludere al consumo di droghe, che fosse per diporto o per raggiungere uno stato di inibizione emotiva tale da facilitare gli omicidi commissionati alla setta. Le affermazioni di Guglielmo riguardo ad alcuni aspetti (l’istallazione geografica sui monti Nosairi, per esempio) sono confermate anche da fonti esterne. Altre vicende narrate da Guglielmo (come la conversione al cristianesimo del gran Maestro, o Veglio, intervenuta dopo la lettura dei vangeli), nascondono quasi certamente verità diverse. È più probabile che la setta cercasse una mediazione coi cristiani per la presenza di un comune nemico. Per quello che riguarda la connessione con l’hashish essa è smentita anche da Lewis, nel saggio del 1967 Gli Assassini, una setta radicale islamica, i primi terroristi della storia dove l’autore definisce gli Assassini: «Una società segreta con un sistema di giuramenti e di iniziazioni, e una gerarchia preordinata di gradi e di conoscenze».
All’epoca della pubblicazione di Albion, Diario di un’Assassina era pronto ma ho omesso la menzione esplicita agli Assassini per due ragioni. In primo luogo non volevo mi si accusasse di aver accumulato troppe ore di gioco sul titolo Ubisoft Assassin’s creed, in secondo luogo ritenevo che Templari e Cavalieri della Tavola Rotonda fossero due riferimenti storico letterari sufficientemente esplosivi (e ingombranti, anche) da non lasciare spazio per una terza società segreta. Si chiarisce comunque che l’alleanza non si riduce a Tempio, Cavalieri e Agenti della Montagna (cfr. A. cap. 74 - “veritas vos liberat”: «Con il tempo abbiamo adeguato i mezzi alla grandezza dell’impresa e raccolto altre associazioni che, come noi, operano in segreto per il bene comune»).


«Lascialo divertire» scandì lei, gli occhi verdi animati di fuoco. «Non puoi placare l’orso. Spezzare è nella sua natura».

Dal capitolo 14- Breakout

Nota d'autore
“Non puoi placare l’orso, spezzare è nella sua natura” – Artù è il re Orso. Com’è noto, una delle possibili etimologie del nome Artù prende le mosse dalla parola “art”, che significa, appunto, “orso”. L’idea di mantenere questo legame con la radice etimologica, e fare dell’orso una sorta di animale totemico a cui potevo ricorrere nelle similitudini o nelle descrizioni di Marco, mi è venuta con la lettura di un bel saggio di Philippe Walter: Artù, l’orso e il re. L’autore, mentre decreta la sostanziale velleità di ogni tentativo di storicizzazione della figura di Artù, scava a fondo nelle origini mitiche e nel valore archetipico dei simboli e degli episodi più famosi del ciclo bretone. Artù sarebbe «una emanazione della tradizione orale e della cultura popolare precristiana, che eredita moltissimi aspetti di una antica creatura della mitologia celtica, l’orso sacro dei culti cosmici». (cfr. A. - cap.19 - “fratture”, Deacon vede Marco apparire nel bosco e pensa «era come un orso, imponente e feroce»; In Ombre, sempre nel capitolo 14, Deacon capisce subito che l’orso è Marco: «Deacon capì che parlava di Marco. Era lui l’orso»; cfr. anche cap. 21- “Pesare un cavaliere”: «Anche in quel caso lei sembrava aspettarselo, ma non riuscì a evitarlo. Perché si può intuire la mossa dell’orso, ma l’orso resta comunque più forte, e vincerà»; cap.88 - “Sacrificio”: «Helena lo aveva trovato così, l’espressione stravolta, disorientato, come un orso a cui avevano strappato gli occhi»).


Noi stiamo facendo le fusa (sì, le fusa) alle note e alla Marconero da quando abbiamo potuto visionare queste perle preziosissime.
Per tutti noi lettori è un regalone. E così domani non solo avremo Ombre, ma potremo scoprire alcuni riferimenti e curiosità del romanzo.

Le Belle

20 commenti:

  1. Wow! Queste note sembrano una cosa fantastica, come il libro, anche io non vedo l'ora di leggerlo...
    Sinceramente all'inizio Lance non mi stava troppo simpatico, soprattutto perché Helena era innamorata di lui e io soffrivo per il povero Marco... ma poi ricordo quando per il 1 aprile sulla pagina l'autrice scrisse una scena Marco/Lance... all'inizio ci rimasi completamente sconvolta... ma proprio incredula... poi me ne innamorai... e ora questo pezzettino sui bottoni mi conferma il fatto che una Lance/Marco sarebbe una cosa meravigliosa e stupenda....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi non vediamo l'ora di leggerlo! :3
      Lance a noi è sempre stato simpatico (anche se anche Angharad non vedeva di buon occhio la sua infatuazione per Helena), forse l'unica cosa che non ci convince del tutto è la sua perfezione. Chissà cosa ci riserverà.
      Oh, ci ricordiamo quel pesce d'aprile, è stato geniale! XD E assolutamente ben scritto.

      Elimina
  2. Non vedo l'ora di leggere Ombre!!!! So già che lo finirò in 2 giorni e dopo avrò una crisi di astinenza incredibile, ma almeno per questo volume mi potrò consolare con le note XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi! E infatti ci siamo già procurate l'ebook! :D
      Le note sono davvero una cosa geniale!

      Elimina
  3. ... e adesso il mio desiderio di avere e leggere questo libro è aumentato a dismisura. Per fortuna maca veramente poco all'uscita *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi alla notizia delle note ci siamo entusiasmate! *^* Si tratta di un'idea stupenda!

      Elimina
  4. Non riesco quasi a trattenermi! Lo aspettato tantissimo <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem! E infatti oggi abbiamo preso l'ebook! :3

      Elimina
  5. Ogni giorno si scopre qualcosa di nuovo su questa serie... tipo a me era passata inosservata questo legame tra Lance e Marco, cioè amici si, ma il bromance non l'avevo percepito (forse a una seconda lettura magari) >-<.
    Ho saltato lo sppiler perchè devo ancora leggere Il diario di un'Assassina, mentre non sapevo della derivazione di Artù da orso, e tutte le citazioni assumono un senso diverso in quell'ottica! *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tecnicamente il termine bromance indica una relazione di amicizia platonica, quindi perfettamente in linea con quello che è il loro rapporto nel romanzo. Emoticon wink Il termine esatto per indicare quello romantico è semplicemente romance. Emoticon kiki
      Diario di un'assassina merita davvero, è una novella che dà un'ottica nuova anche agli avvenimenti di Albion. Emoticon colonthree
      Ci piacciono troppo queste note, ci fanno conoscere un sacco di cose nuove.

      Elimina
    2. Sono tornata a leggere lo spoiler, perchè ieri notte mi sono fatta fuori DduA, e... wow, avete ragione, da un ottica nuova e del tutto inaspettata agli avvenimenti di Albion *o* Samira l'adoro btw!!!

      Elimina
  6. Anche a me era passato inosservato il legame così profondo tra Lance e Marco.... ci sono rimasta un pò male, cioè hanno costruito un'amicizia molto profonda in pochissimo tempo però ho sempre visto Lance un pò come una sorta di fratello maggiore e niente di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, c'è da dire che il loro rapporto nel romanzo è assolutamente platonico, esattamente come dici tu, Lance fa un po' da fratello maggiore (e ragionevole)... è sicuramente un ottimo amico per Marco.
      Che poi ad alcune fan piaccia ricamare su questa profonda amicizia... beh, comprensibile anche quello. ;)

      Elimina
  7. Sono involontariamente stata assente, ma rimedierò in giornata.
    Contenuti extra! *-* Pervun attimo mi è sembrato di vederci male e leggere DVD con contenuti extra. In genere questo tipo di note non fanno per me, si riesce a farle più pesanti di quelle che sono, ma queste sono ben organizzate e "leggere" (non nel senso che hanno poche calorie 🙈)
    Bello bello bello
    Dimenticavo, sono state tolte le scene in cui si precisava che Lance NON è gay? Va bene, continuiamo pure con la ship 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla, cara! ^^ Le note della Marconero sono interessantissime e sicuramente hanno poche calorie :3
      p.s. Shippare è bello. ;)

      Elimina
    2. Mmm.. Dunque, abbiamo una parte in cui Lance ci assicura di essere etero. Che facciamo? Ma sì, tagliamola via e continuiamo con la ship.
      Vorrei sapere cosa succede in fase di revisione e se le cose sono esattamente come il mio cervello le ha immaginate.

      Elimina
  8. Assolutamente bellissime le note aggiuntive!!!! :)

    RispondiElimina
  9. No, ok. Lance e Marco. Adesso sto iniziando a shipparli anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come non abbiamo mancato di dire altrove, Marco si sofferma a lungo sulla bellezza di Lance: non può essere un caso. :P

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.