venerdì 24 luglio 2015

Cool Book Covers #26

Questa è una rubrica interamente dedicata alle cover dei libri con il preciso intento di scovarne di uniche, incredibili e (possiamo dirlo?) fighe.
Non saranno necessariamente belle, non nel senso comune del termine almeno. Le cover, infatti, saranno scelte per la loro originalità: dovranno distinguersi, rompere gli schemi.

Cosa è accaduto a questa rubrica? Semplice. La mia laurea e la tesi: per mesi non ho fatto che analizzare copertine di libri e alla fine avevo un po' di nausea. Così l'ho messa in pausa, ho evitato di cercare cover che mi colpissero finché non ho deciso che riuscivo a guardarle di nuovo senza troppi pensieri.

Titolo: Dr. Bird's Advice for Sad Poets
Autore: Evan Roskos
Editore: Houghton Mifflin Harcourt
Prima edizione: 5 marzo 2013
Pagine: 310
Prezzo: Rigida - € 16,85

"Mi odio, ma amo Walt Whitman, l'eccentrico. Sempre ottimista. Ho bisogno di essere più positivo, così mi sveglio ogni mattina con un canto di me stesso."

Il sedicenne James Whitman stava urlando (il suo barbarico urlo alla Whitman) contro il padre violento sin da quando ha cacciato di casa a calci Jorie, la sua amata sorella maggiore. La dolorosa lotta di James contro l'ansia e la depressione, insieme al costante tentativo di scoprire cosa ha portato all'esilio della sua autodistruttiva sorella, rende la lettura straziante, ma la sua selvaggia, esuberante Whitmanizazione del mondo e l'acuto senso dell'umorismo mantiene vivace questo emozionante debutto.

Trama tradotta ed elaborata da Amaranth
con grandi scuse al Poeta per aver tradotto il suo yawp

Non ho molta simpatia per i piccioni. Non sopporto chi getta loro da mangiare, i bambini che li rincorrono nelle piazze e quando ti osservano da un cornicione o da un lampione, pronti a sganciare proprio sulla tua testa.
Eppure questa copertina mi ha attirato, forse prima di tutto per la nuvoletta che incornicia il titolo e che ricorda The fault in our stars.
Richiami a parte, qui mi hanno messo un piccione in copertina. Non l'avrei creduto possibile, eppure c'è. Mi piace. E mi piace anche il font del titolo e il titolo stesso.

Titolo: Minders
Autore: Michele Jaffe
Editore: Razorbill
Prima edizione: 30 gennaio 2014
Pagine: 395
Prezzo: Rigida - € 20,91

Se il ragazzo che ami commettesse un crimine, lo riferiresti?
Sadie Ames è un'adolescente di tipo A e viene dai sobborghi benestanti. È stata accettata nel prestigioso programma della Compagnia Mind Corps, grazie al quale trascorrerà sei settimane dentro la mente di Ford, un ragazzo problematico con la passione per l'architettura fatiscente della città interna. C'è solo un problema: Sadie è innamorata di lui.
E se il crimine fosse un omicidio?
Ford Winters è ossessionato dall'assassinio del fratello maggiore James. Non appena Sadie si inoltra più in profondità nel suo mondo, abbagliata dai luccicanti puntini di colore che formano le immagini nella mente di Ford, inizia a pensare di conoscerlo. Ma Ford fa qualcosa di impensabile.
Se lo avessi visto accadere da dentro la sua mente?
Tornata nel suo corpo, Sadie si trova davanti a un grande dilemma. Con la vita di Ford nelle sue mani, lei deve decidere cosa è giusto e cosa è sbagliato. E come può conoscere davvero qualcuno, anche qualcuno che ama.

Trama tradotta ed elaborata da Amaranth

Non è una cover particolarmente originale, ma mi è piaciuta perché meno statica dei progetti grafici per gli young adult. La mente della ragazza sembra scivolare, filtrata dal titolo, in quella del ragazzo; quest'immagine riesce a suscitare un certo interesse.

Titolo: Il giorno in cui imparai a volare
Titolo originale: The Summer I learned to fly
Autore: Dana Reinhardt
Traduttore: Valentina Marconi
Editore: Mondadori
Prima edizione italiana: 18 giugno 2013
Prima edizione: Wendy Lamb Books - gennaio 2011
Pagine: 160
Prezzo: Rigida - € 15,00

Drew è una ragazza schiva e solitaria, e si sente diversa dai suoi coetanei. Le va solo di stare con Hum, un topo che vive dentro la sua borsa, e di aiutare sua madre alla bottega del formaggio... in cui tra l'altro lavora Nick, un surfista bello e gentile che le fa battere il cuore. Ma l'estate dei suoi tredici anni sta per portare un grande temporale nella sua vita: Emmet, un tipo misterioso e stravagante che dice di essersi trasferito da poco in città. La prima volta che lo incontra Drew è disperata, dopo aver scoperto che Nick è fidanzato e aver perso il suo adorato Hum, fuggito dalla gabbia. È Emmet a ritrovarlo, e tra i due piano piano nasce un'amicizia dolce e profonda. Ben presto, però, un evento drammatico costringerà Drew ad affrontare le ombre da cui l'infanzia non può più proteggerla, e le svelerà l'immenso segreto che Emmet porta nel cuore

Ho conosciuto questo romanzo grazie alla copertina originale. Mi ha colpito il taglio con cui vengono rappresentati i due ragazzi: un salto gioioso in un campo di fiori. La scelta dei colori, però, è decisa. I ragazzi e i campi sono scuri, neri e lo sfondo azzurro del cielo non basta a sollevare l'immagine dalla sensazione di oppressione.
La copertina dell'edizione italiana (che potete vedere qui) riprende il concept piuttosto adeguatamente: c'è il salto (molto simile) e lo sfondo non è eccessivamente vivace.

Qual è la vostra preferita?

Amaranth

4 commenti:

  1. Quella che preferisco è la Cover di Minders. È figa ahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un po' diversa da quelle che vediamo di solito ^^

      Elimina
  2. Minders di sicuro ma e' uscito in italia?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa per i tempi di risposta. No, purtroppo non è stato tradotto

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.