martedì 16 settembre 2014

La Terra della Storie. L'Incantesimo del Desiderio

Chris Colfer

Devo la scoperta e, quindi, la lettura di questo libro a Gio, che ne ha parlato nel suo blog (Walks with Gio) e mi ha trasmesso anche di persona il suo entusiasmo.

Titolo: La Terra delle Storie. L'Incantesimo del Desiderio
Titolo originale: The Land of Stories. Wishing Spell
Autore: Chris Colfer
Traduttori: Emma Cappa e Tommaso Varvello
Editore: Rizzoli
Prima edizione italiana: 12 giugno 2013
Prima edizione: Brown Books for Young Readers - 17 giugno 2012
Pagine: 497
Prezzo: Rilegato - € 15,00

Alex e Conner sono fratelli gemelli ma, al di là della somiglianza fisica, non potrebbero essere più diversi: Alex è introversa e riflessiva, ama studiare e leggere; Conner, invece, è più socievole e spigliato, ma il suo rendimento scolastico non è brillante come quello della sorella e spesso viene richiamato dall’insegnante per la sua distrazione. Da quando hanno perso il padre, la loro vita è cambiata molto: la madre è costretta a lavorare quasi tutto il giorno e i gemelli sentono la nostalgia dei racconti paterni che li aiutavano ad affrontare le situazioni difficili.
Il giorno del loro dodicesimo compleanno, però, la nonna, una donna vivace e sempre in viaggio, regala ai gemelli un libro speciale: la Terra delle Storie, in cui sono contenute alcune delle fiabe e delle favole che il padre era solito leggere.
Axel inizia subito a sfogliare il libro che, con il tempo, manifesta delle strane reazioni e improvvisamente i due gemelli vi precipitano dentro, ritrovandosi in una foresta molto particolare.
La Terra delle Storie si rivela essere un portale magico per la dimensione delle fiabe e delle favole: Alex e Conner vivranno così avventure fantastiche ed emozionanti, incontrando le principesse, i principi, i lupi e gli altri personaggi che i lettori del mondo hanno conosciuto e continuano a conoscere attraverso la lettura.
Quando ho preso tra le mani il romanzo, mi sono soffermata sulla copertina: incantata dai disegni e dalla cornice dorata, mi sembrato di ricevere il tacito invito ad abbandonarmi alla magia della narrazione. Mi è sembrata perfetta per un libro di fiabe e mi aspettavo di trovare altre illustrazioni all’interno di cui, devo essere sincera, ho davvero sentito la mancanza.
Lo stile di Colfer è semplice e adatto al pubblico cui è destinato il libro (i bambini), ma non rinuncia a descrizioni particolareggiate e vivaci e a battute ed episodi divertenti. Non mancano, inoltre, frasi da incorniciare e piccoli, preziosi insegnamenti che è sempre bene tenere a mente.
Alex e Conner rappresentano i protagonisti perfetti: in loro ciascun lettore potrà scorgere delle somiglianze con se stesso. Personalmente, ma immagino che lo stesso possano dire molti di voi, mi sono ritrovata moltissimo in Alex: posata e riflessiva, assettata di conoscenza, ma anche di avventure, lettrice e amica dei libri e dei loro protagonisti.
Sebbene siano molti gli elementi comuni ad altre opere, sono convinta che sia sbagliato definire La Terra delle Storie come romanzo poco originale o scontato, innanzitutto perché il libro è destinato a bambini e giovani lettori. Inoltre, è una lettura piacevole che permette di scoprire non solo come sono cresciuti Biancaneve, Cenerentola, Cappuccetto Rosso, Jack (e il fagiolo magico) e, non ultimi, i Principi Azzurri e le streghe cattive, ma rivela anche gli antefatti delle loro avventure permettendo di conoscere sotto una luce diversa i personaggi e gli eroi che hanno accompagnato (o accompagnano) la nostra infanzia. Nel romanzo di Colfer le fiabe si incontrano per diventare una sola storia, si intrecciano creando nuovi scenari che, sorprendentemente, funzionano. La Terra delle Storie. L’incantesimo del Desiderio è coinvolgente e consigliato ai bambini e a tutti quelli che amano leggere «… e vissero felici e contenti».

C'era una volta...
Queste sono le parole più magiche che ognuno di noi abbia mai conosciuto, la porta d'ingresso per le più grandi storie mai raccontate. Sono un richiamo immediato, per chiunque le ascolti, a un mondo dove tutti sono i benvenuti e tutto può accadere.


Il mio voto

4 specchi

Amaranth

10 commenti:

  1. Aaaww, che bella recensione :3
    Trovo intrigante rileggere in una nuova chiave personaggi conosciuti come quelli delle favole.
    E, perché no, leggendo tornare anche un po' bambini :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie *_* Anche a me piace molto il retelling, specie se affrontato con coerenza come in questo caso.

      Elimina
  2. Che carino che mi sembra questo libro! A volte ci sono dei libri che sembrano capitare a fagiolo e direi che questo è proprio uno di questi! Peccato che non abbia un voto più alto. Per ora lo piazzo in WL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se non è il romanzo che andrei in giro a consigliare (non rientra tra i miei preferiti), sicuramente merita di essere letto. Non ha il massimo degli specchi, ma quattro non sono pochi: è un libro molto carino! =)

      Elimina
  3. Sono proprio contenta che ti sia piaciuto questo libro *-* che bella recensione tesoro ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sweetie, soprattutto per avermelo consigliato ♥♥♥

      Elimina
  4. Che bella recensione! Potrei regalare il libro a mio fratello... e con la scusa leggerlo anche io! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Approvo il piano malv...ehm, l'idea: leggere qualche pagina assieme sarebbe davvero dolce ♥

      Elimina
  5. Adoro questo genere....!!! mi piace l'idea di conoscere le favole da vicino... un po tipo C'era una volta... lo metto di sicuro nella mia Wl!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, diciamo che ha molto in comune con la serie tv, ma semplicemente perché racconta i personaggi mettendoli sotto una luce diversa. Sono curiosa di sapere se ti piacerà ;)

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.