giovedì 12 giugno 2014

Rebirth

Matteo Zapparelli

Titolo: Rebirth
Saga: Wolf Lineage Saga
Autore: Matteo Zapparelli
Editore: Sogno edizioni
Prima edizione: 18 dicembre 2013
Pagine: 404
Prezzo: Brossura - € 14,90; Ebook - € 0,99

La Croce d’Argento, Etienne.

Verona non è più la città che Etienne ha imparato a conoscere e ad amare quando si è trasferito. La pace che vi regnava è stata spezzata e sta per essere cancellata, nonostante Natale si stia avvicinando e la neve renda tutto più magico. Dopo l’assassinio di Vincent, amico di antica data, Etienne scopre che molti Figli di Argo (questo è il nome con cui i licantropi si identificano) stanno cadendo sotto la lama dell’Ordine della Croce d’Argento.
Sebbene sia un Reietto, cioè non appartenga più a un clan, e voglia tenersene il più possibile lontano, Etienne non potrà sottrarsi al confronto quando Sara, la ragazza che ha risvegliato in lui sentimenti dimenticati, viene attaccata.
Primo romanzo della Wolf Lineage Saga, Rebirth non è soltanto un romanzo introduttivo: rivisita in modo originale la figura del licantropo, donandogli una storia, quella dei Figli di Argo che non è solo passato ma è soprattutto presente.

Ma il passato è un fardello che grava sulle nostre spalle, seguendoci come un'ombra, per schiacciarci con il suo peso quando siamo più inermi.

Guidando con studiata calma il lettore nella scoperta di creature ormai non più leggendarie, non rinuncia a regalare un’immaginaria e suggestiva visita all’incantevole Verona.
Già leggendo Corner’s Church, avevo assaporato uno stile particolare, quasi un segno distintivo nella narrazione che si ritrova, più maturo e controllato, in questo romanzo. L’aggettivazione ricca e le descrizioni particolareggiate, infatti, non intaccano la scorrevolezza della lettura che, anzi, è incalzante e avvincente. Ho avuto l’impressione che il narratore, in terza persona, contribuisse con il suo equilibrato distacco a rendere le parole leggere e piacevoli.
La storia si sviluppa attraverso piccole cornici sui personaggi principali: lo sguardo si sposta frequentemente, ma senza mai disturbare la lettura, dall’indiscusso protagonista, Etienne, a Sara, al Console dell’Ordine della Croce d’Argento, il dottor Martini, al commissario Romanesi e Ming.
Come suggerisce il titolo, Rebirth parla di rinascita: quella di un uomo che divenne lupo e quella di un uomo che è anche lupo e scopre di tornare davvero a vivere grazie alla forza dell’amore. Tuttavia, anche se il sentimento tra Etienne e Sara diventa sempre più centrale, non mancano brividi, scontri e battaglie emozionanti.

La vita era una catena di decisioni e conseguenze, una ruota che ritorna sempre al punto di partenza, qualsiasi strada si prenda.

Non nascondo che avevo un po’ di timore di leggere questa storia: ero preoccupata soprattutto per la presenza dei licantropi. Ho avuto, infatti, qualche difficoltà con i romanzi su queste creature, non trovandoli nelle mie corde. Zapparelli mi ha, invece, sorpresa: la storia sui Figli di Argo è intrigante e avvincente e, nonostante Rebirth sia un romanzo autoconclusivo, sono curiosa di scoprire cosa ci aspetta nei prossimi capitoli della saga.

Il mio voto

4 specchi

Amaranth

4 commenti:

  1. Sembra un bel libro :D lo terrò in considerazione v.v

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero molto carino e meritevole di attenzione =)

      Elimina
  2. Sono molto incuriosita da questo libro.. è in wishlist da mesi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi arriverà il suo momento. Spero che ti piaccia ^^

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.