sabato 26 aprile 2014

Cool Book Covers #13

Questa è una rubrica interamente dedicata alle cover dei libri con il preciso intento di scovarne di uniche, incredibili e (possiamo dirlo?) fighe.
Non saranno necessariamente belle, non nel senso comune del termine almeno. Le cover, infatti, saranno scelte per la loro originalità: dovranno distinguersi, rompere gli schemi.

Ultimamente ho trovato tante nuove cover che desidero presentarvi in questa rubrica: non spaventatevi e scopriamo insieme le prime!

Titolo: Il Circo della Notte
Titolo originale: The Night Circus
Autore: Erin Morgenstern
Traduttore: Marinella Magrì
Editore: Rizzoli
Prima edizione italiana: 11 gennaio 2012
Prima edizione: Doubleday - 13 settembre 2011
Pagine: 460
Prezzo: Rilegato - € 18,50

Appare così, senza preavviso. La notizia si diffonde in un lampo, e una folla impaziente già si assiepa davanti ai cancelli, sotto l'insegna in bianco e nero che dice: "Le Cirque des Rèves. Apre al crepuscolo, chiude all'aurora". È il circo dei sogni, il luogo dove realtà e illusione si fondono e l'umana fantasia dispiega l'infinito ventaglio delle sue possibilità. Un esercito di appassionati lo insegue dovunque per ammirare le sue straordinarie attrazioni: acrobati volanti, contorsioniste, l'albero dei desideri, il giardino di ghiaccio…
Ma dietro le quinte di questo spettacolo senza precedenti, due misteriosi rivali ingaggiano la loro partita finale, una magica sfida tra due giovani allievi scelti e addestrati all'unico scopo di dimostrare una volta per tutte l'inferiorità dell'avversario. Contro ogni attesa e contro ogni regola, i due giovani si scoprono attratti l'uno dall'altra: l'amore di Marco e Celia è una corrente elettrica che minaccia di travolgere persino il destino, e di distruggere il delicato equilibrio di forze a cui il circo deve la sua stessa esistenza.

La cover che vi ho proposto de Il Circo della Notte è del tutto identica all'originale, persino nei dettagli decorativi del titolo e dell'avambraccio della mano che regge i tendoni. Proprio la mano risalta sullo sfondo scuro, ma non è protagonista: regge solo il gioco del circo, lo pone al centro della scena, traccia la via per raggiungerlo.
È così il circo è il soggetto di questa copertina notturna e le decorazioni che avviluppano il titolo si trasformano nella misteriosa magia che nasconde.

Mi ha colpito da subito e mi dispiace essermi lasciata sfuggire questo romanzo: rimedierò sicuramente; nel frattempo non dovreste perdervi la cover giapponese.

Titolo: A Million Suns
Autore: Beth Revis
Editore: Razobill
Prima edizione: 10 gennaio 2012
Pagine: 386
Prezzo: Rilegato - € 11,84

In passato la Godspeed era alimentata da menzogne. Ora vi regna il caos.

Sono passati tre mesi da quando Amy è stato scollegata. La vita che ha sempre conosciuto è finita. Ovunque guardi, vede i muri della navicella spaziale Godspeed.
Ma ci potrebbe essere ancora speranza: Elder ha assunto la guida della nave. È finalmente libero di agire secondo il suo punto di vista, senza più Phydus, senza più bugie.
Quando Elder scopre uno scioccante segreto sulla nave, però, lui e Amy intraprendono una corsa contro il tempo per scoprire la verità dietro la vita sulla Godspeed. Devono collaborare per sbloccare un mistero che è stato messo in moto centinaia di anni prima. Il loro successo – o il fallimento- determinerà il destino dei duemiladuecentonovantotto passeggeri a bordo della Godspeed. Ma a ogni passo, il viaggio diventa più pericoloso, la nave più caotica, e l’amore tra loro sempre più impossibile da contrastare.
Beth Revis ha catapultato i lettori negli angoli più remoti dello spazio con il suo debutto bestselling, Across the Universe. In A Million Suns, Beth approfondisce il mistero con azione, suspense, romanticismo e profonde questioni filosofiche. E questa volta tutta la costruzione porta a un’unica conclusione pensabile: devono abbandonare questa nave.


Le galassie e le costellazioni esercitano su di me un’attrazione a cui non so resistere: questo è il vero motivo per cui ho scelto questa cover. Mi piace, per me è irresistibile.

A Million Suns è il seguito di Across the Universe, romanzo che avevo apprezzato. Purtroppo non si hanno notizie di una prossima pubblicazione italiana e sinceramente ho perso le speranze. Fortuna che anche il finale aperto del primo, per me, aveva avuto una sua ragione d’essere.

Trama tradotta ed elaborata da Amaranth


Titolo: Marcelo in the Real World
Autore: Francisco X. Stork
Editore: Arthur A. Levine Books
Prima edizione: 1 marzo 2009
Pagine: 312
Prezzo: Rilegato - $13,86

Marcelo Sandoval sente musica che nessun altro può sentire – caratteristica di una forma di autismo che nessun medico è stato in grado di identificare- e ha sempre frequentato una scuola speciale dove le sue differenze sono state protette. Ma l’estate successiva al suo terzo anno, il padre pretende che Marcelo lavori nell’ufficio corrispondenza del suo studio legale per fare esperienza del mondo reale. Lì Marcelo incontra Jasmine, la sua bellissima e sorprendente collega, e Wendell, il figlio di un altro associato dello studio.
Conosce la competizione, la gelosia, la rabbia e il desiderio. Ma è un’immagine che trova in un file, la foto di una ragazza con mezzo volto, che lo connette con il mondo reale: la sua sofferenza, la sua ingiustizia e scopre cosa può fare per combatterle.
Con qualche reminiscenza de Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte per l’intensità e la purezza della sua voce, questo straordinario romanzo è una storia d’amore, un dramma legale, e la celebrazione della musica che ognuno di noi sente dentro di sé.

Trama tradotta ed elaborata da Amaranth


Anche in questo caso sono le stelle ad attirarmi per prime, ma poi c’è quella strana casa sull’albero per cui ho bisogno sempre di un momento per comprenderne il verso (il tetto! Dov’è il tetto?). La luce di quella casa accesa fa subito viaggiare la fantasia e mi ritrovo a fantasticare sulla silhouette di quei due ragazzi che si muovono sotto le stelle tenendosi per mano. Si potrebbero raccontare storie intere a partire da questa cover ed è questo a renderla un vero capolavoro, a darle magia.

Trama tradotta ed elaborata da Amaranth


Quale cover vi piace di più?

15 commenti:

  1. Sono tutte e tre molto belle e originali, ma quella che preferisco di più del "Il circo della notte", credo che sia i colori che le immagini siano perfette e rispecchino la trama!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è vero. Il legame tra cover e trama è evidente: è stata un'ottima scelta quella di mantenere la copertina originale.

      Elimina
  2. Quella del Circo della notte è splendida. E ho anche il libro in libreria, e non l'ho letto: che vergogna T.T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noooo! Quando ho visto la cover sapevo che l'avrei iniziato subito; pensa che su amazon non è nemmeno disponibile... per fortuna, ci sono le biblioteche :3

      Elimina
  3. La mia preferita è quella di A million Suns *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima! Come quella di Across the Universe... immagina vederle vicine *^*

      Elimina
  4. Quella de "Il circo della notte" è bellissima, mi piace un sacco come i tendoni sembrano una bambina seduta *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo notato quel particolare! Grazie!
      Questo la rende ancora più affascinante *____*

      Elimina
  5. La cover che preferisco è quella de "Il Circo della notte". Anche la trama sembra interessante:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vince su tutte: è la preferita finora ^^

      Elimina
  6. Nemmeno io ho ancora letto il circo della notte ma non vedo l'ora di farlo. La cover è stupenda ed è la più figa delle tre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io non vedo l'ora: da leggere assolutamente! Ormai ha il titolo di cover più cool! ;)

      Elimina
  7. Pur adorando la cover de Il circo della notte (e non avevo mai visto quella giapponese *-* davvero bella) il mio voto a "Marcelo in the Real World" *___*
    Le stelle, le ramificazioni dell'albero...proprio come hai detto tu: "Si potrebbero raccontare storie intere"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yeah! Finalmente qualcuno che coglie la magia di Marcelo

      Elimina
  8. Sono tutte e tre molto carine, anche se forse quella che preferisco è quella de "Il circo della notte", che però come libro non mi ha detto un granché: è molto carino, ma gli manca qualcosa, almeno secondo me. Mentre l'ultimo mi ispira davvero tantissimo!! *__*

    RispondiElimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.