lunedì 14 aprile 2014

Cool Book Covers #12

Questa è una rubrica interamente dedicata alle cover dei libri con il preciso intento di scovarne di uniche, incredibili e (possiamo dirlo?) fighe.
Non saranno necessariamente belle, non nel senso comune del termine almeno. Le cover, infatti, saranno scelte per la loro originalità: dovranno distinguersi, rompere gli schemi.

Le cover che vi presento sono molto diverse tra loro per composizione, colori e stile. Mi hanno colpita tutte in modo differente e le ho trovate perfette per un appuntamento di questa rubrica. So, let's go!



Titolo: Raven's Breath
Autore: Tish Thawer
Data di pubblicazione prevista: 15 aprile 2014

Raven può ridarti la vita, oppure risucchiarla via… la scelta è tua.
Dicono che la vita scorra davanti agli occhi quando si muore. Ma c’è qualcosa che non sai… i tuoi ultimi pensieri determineranno se Raven sarà la tua mietitrice o la tua salvezza.
La morte ha un piano malvagio, ma la sua mietritrice preferita ha ricevuto un nuovo potere che sarà d’ostacolo alla sua missione segreta. C’è un solo problema: non ha ancora scoperto quale sia.
Raven riuscirà a ricomporre i pezzi o il Purgatorio verrà distrutto per sempre?

Trama tradotta ed elaborata da Angharad

Mi ha subito colpito per il forte contrasto tra lo sfondo bianco e i corvi neri. E poi ho trovato assolutamente affascinante il tramutarsi in fumo dei corvi in primo piano. Splendido. E anche il font non è male.

Titolo: Moonless
Autore: Crystal Collier
Editore: Raybourne Publishing
Prima edizione: 13 novembre 2013
Pagine: 323
Prezzo: Brossura - € 13,37

Nella società inglese del 1768 dove le donne sono educate per il matrimonio, la brutta Alexia, appena sedicenne, crede che finirà per rimanere sola. Ma sulla soglia della tenuta di un vicino, incontra un uomo che sembra provenire direttamente dai suoi incubi, i cui occhi blu minacciano di consumare il suo intero mondo – soprattutto quando lo vede di fianco al suo ospite assassinato nel pieno della notte.
Molte cose cambiano per lei quella sera, tra cui il suo aspetto, che passa da terrificante a mozzafiato, una serie incontrollabile di incubi sul futuro e l’inaspettata intrusione nella sua vita dell’uomo dagli occhi blu. Non solo la sua comparsa precede le tragedie, ma è anche accompagnata dall’arrivo di famelici e oscuri spettri nelle notti senza luna.
Incapace di decidere se lui sia uno di quei mostri o stia cercando di proteggerla da loro, Alexia scopre anche ciò che il padre le ha nascosto: la verità sulla sua identità, su chi sia l’uomo dagli occhi blu, e sull’amore. Dopo un attacco vicino a casa, capisce che non può più rimanere a metà tra la sua vecchia vita e il suo nuovo mondo. Per proteggere la sua famiglia deve accettare un matrimonio senza amore o scappare con l’uomo dei suoi sogni e rischiare di diventare una dei Senz’anima.

Trama tradotta ed elaborata da Angharad

Questa è più piena della precedente. Non c’è uno spazio libero e nonostante questo non mi dà l’impressione di affollamento che a volte provocano cover molto cariche. Mi piace la compenetrazione tra il quadrante d’orologio con i numeri romani e l’altro quadrante con le lettere greche e i riccioli della ragazza a fare da sfondo. Forse l’unica cosa che non apprezzo è il titolo messo lì in mezzo, spezza troppo.

Titolo: Lì dove cantano gli alberi
Autore: Laura Gallego García
Titolo originale: Donde los árboles cantan
Traduttore: Andrea Carlo Cappi
Editore: Salani Editore
Prima edizione italiana: 13 giugno 2013
Prima edizione: 14 ottobre 2011 - SM
Pagine: 411
Prezzo: Brossura - € 15,90

Viana di Rocagrìs ha solo sedici anni quando il regno di Nortia governato da suo padre viene invaso dai barbari del Nord, capeggiati dal crudele e invincibile re Harak. Il mondo come Viana lo conosce, fatto di banchetti e trepida attesa di sposare il ragazzo che ama, è crollato, ma la giovane e timida principessa trova in sé una forza che mai avrebbe immaginato di avere. Impulsiva ma piena di risorse, astuta e coraggiosa, Viana fugge dal castello e affronta un viaggio irto di pericoli nel Grande Bosco, lì dove cantano gli alberi e dove si cela un mistero che nessuno ha mai osato svelare... La ragazza piena di sogni e illusioni diventerà una donna capace di affrontare le sfide più grandi e nelle difficoltà incontrerà anche un nuovo, vero amore. Il regno di Nortia non sarà mai più lo stesso, proprio come il cuore di Viana.

In questo caso sono un po’ di parte: il blu è il mio colore preferito. E questa cover è costituita completamente da sfumature di blu. La adoro. Anche il disegno delicato e fiabesco mi piace molto.
Direi che per me la cover vincitrice è proprio questa, senza contare che è anche il romanzo con la trama che mi intriga di più.

Qual è la vostra cover preferita?

Angharad

3 commenti:

  1. Quanti bei libri!!!!!! *_______* E che belle cover! Raven's breath finisce dritto dritto in WL... sugli altri due per ora ci medito! :P
    Però come copertina... non saprei, direi Moonless (non è un titolo difficile, ma l'ho riscritto 4 volte!!!!!!!!! Però alla fine ce l'ho fatta.. brava me! ) che mi sembra molto particolare e mi piacciono un sacco le lettere dell'alfabeto greco messe lì come numeri dell'orologio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io mi incarto spesso con i titoli...pur avendo ben chiaro come si scrivano, sembra che le dita vadano per conto loro! :P
      Raven's breath è finito anche nella mia wishlist (c'è anche un giveaway su Goodreads in corso, mi pare. ;) ).
      Invece, ti saprò dire poi qualcosa su Lì dove cantano gli alberi perché tanto l'ho comprato. :3

      Elimina
    2. Allora vado a controllare su GR, grazie! :)
      Oh, bene... allora attenderò tue notizie! ;)

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.