sabato 8 marzo 2014

Books&Songs #1

Dovete sapere che Angharad e io abbiamo un’abitudine: ogni volta che in un libro viene citato un brano musicale noi ci fiondiamo ad ascoltarlo. Tanto per essere oneste non accade letteralmente “ogni volta”, ma spesso, quasi sempre. Ho pensato e ripensato a come comunicare la nostra ossessione passione e, magari, trasmettervela.
Così è nata l’idea di Books&Songs. Vi parleremo di libri, ma soprattutto di canzoni: in breve della musica nei libri.



Serve God, love me and mend Servi Dio, amami e guariscimi
This is not the end Questa non è la fine
Live unbruised, we are friends Vivi senza ferite, siamo amici
And I'm sorry e mi dispiace
I'm sorry mi dispiace

Sono le prime parole di Sigh No More dei Mumford and Sons, nonché le parole che aprono Diario di un’assassina di Bianca Marconero.
L’autrice ci aveva già rivelato di avere un rapporto particolare con la band inglese (vd l’intervista con Alaisse), indicando The Cave come la canzone adatta ad Albion.
Sigh No More sembra essere invece la canzone per Samira. È lei che vive senza ferite? O lei che le nasconde? Love and mend.
In fondo scegliendo queste parole, Bianca lascia a noi la possibilità di interpretarne il messaggio.
Sigh No More per Samira, proprio quando Samira inizia a sospirare. Sarà per questo che ascoltando la canzone, io mi illumino per le ultime parole.

There is a design, an alignmen C’è un disegno, un allineamento
A cry of my heart to see una lacrima del mio cuore da scoprire
The beauty of love as it was made to be la bellezza dell’amore così come è stata creata per essere

Per questa prima occasione non ho curiosità sulla band, vi chiedo perdono.

I Mumford and Sons hanno debuttato nel 2009 con Sigh No More. La canzone citata da Bianca dà infatti titolo anche all’album. Sarebbe bello che ognuno lo ascoltasse e condividesse la sua canzone preferita. Io ho una predilezione per Winter Winds, ma la canzone che amo di più è Lover Of The Light, probabilmente perché è la prima canzone di Babel che ho ascoltato.

Mi raccomando: fatemi sapere cosa pensate della canzone, dell’idea di Books&Songs. Con la vostra benedizione arriveranno i fuochi d’artificio!

Amaranth

15 commenti:

  1. Avete avuto una bellissima idea! Io ho conosciuto questa band proprio perché citata in un altro libro e poi l'ho ritrovata anche all'inizio di Albion! Adoro quasi tutte le loro canzoni. *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Nym!
      I Mumford & Sons sono una bella scoperta :3
      p.s. Per curiosità in quale libro li hai trovati?

      Elimina
    2. Falling into You di Jasinda Wilder! E' uno NA molto tendente all'adult... ma citava un sacco di canzoni interessanti che a fine lettura sono andata tutte ad ascoltare! :)
      Ti lascio il link della canzone dei Mumford & Sons che veniva citata: Reminder

      Adoro quella canzone. *-*

      Elimina
    3. Oh! Grazie! Sto ascoltando Reminder proprio ora: non l'avevo ancora ascoltata. Poesia *.*
      E ho cercato su Goodreads la trama di Falling into You: c'è la tua recensione! *.*

      Elimina
  2. Che bella idea *-*
    Ammetto di non aver mai cercato le band presenti nei romanzi... ma l'inverso sì: quando ci sono canzoni basate su libri, parto alla ricerca :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Katerina!
      Ecco un campo in cui non sono ferrata: mi informerò ;)

      Elimina
  3. Sto aprendo Spotify per ascoltare le canzoni che avete citato e metterò tra i preferiti i Mumford and sons così da ascoltare i loro testi. Bella idea, come al solito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una scusa per scoprire nuove canzoni ;)
      Grazie, Rosy ♥

      Elimina
  4. Che carina questa nuova rubrica!!! *___* Ammetto di non aver ancora iniziato la serie di "Albion" ma credo che lo farò prestissimo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cìììì! Ti consigliamo tutte di iniziarla ^_^
      Grazie, Siannalyn :3

      Elimina
  5. :D e no va be' questa è davvero troppo bella <3 Lover of the light è il pezzo sul quale ho perso la voce un anno fa a Firenze! il concerto della vita ( ero partita con una copia di Albion, nello zaino nell'eventualità di riuscire a lanciarla sul palco U_U) .
    e venendo a 'sigh no more' inquadra un po' il sentimento finale del diario. quando è chiaro - o almeno spero- che a Samira dispiace per Erek, che vorrebbe una seconda possibilità e che sente in lui il potere di curare anche le ferite invisibili...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *danza come una pazza*
      Awwww! Sono contentissima di aver percepito almeno in parte il significato della canzone. Non volevo rivelare troppo, ma ho pensato proprio al percorso di Samira, dal suo passato all'anno all'Albion College, e alle sue emozioni finali. Ovviamente se tutto questo mi è arrivato è merito tuo ed è chiaro, te lo assicuro, quanto Samira sia dispiaciuta per Erek. (Li shippo disperatamente, sallo. E so bene di non essere l'unica :3 )
      p.s. Sono contentissima che la nuova rubrica ti sia piaciuta e onoratissima di aver avuto come madrina proprio Sam. ♥

      Elimina
    2. l'onore è nostro U_U anche io li shippo. E non mi perdonerò mai :/

      Elimina
  6. Mi piace molto anzi moltissimo quest'idea *__* sai bene quanto sia centrale la musica nella mia vita quindi affiancarla ai libri è semplicemente una genialata *-* un clap clap e un bacino ad entrambe e visto che sono buona anche un pezzo di cioccolata u_u sto ascoltando la canzone Sigh No More e mi piace devo dire, per quanto riguarda Albion rimedierò presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, sweetie, per l'apprezzamento e per la cioccolata!
      In futuro ci saranno altre canzoni e altri libri. Ne combineremo di tutti colori ;)
      p.s. Credo di avertelo già detto, leggilo, leggilo!

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.