giovedì 13 febbraio 2014

Cool Book Covers #7

Questa è una rubrica interamente dedicata alle cover dei libri con il preciso intento di scovarne di uniche, incredibili e (possiamo dirlo?) fighe.
Non saranno necessariamente belle, non nel senso comune del termine almeno. Le cover, infatti, saranno scelte per la loro originalità: dovranno distinguersi, rompere gli schemi.




Lo so: normalmente tra un appuntamento e l'altro di questa rubrica passa molto più di qualche giorno, ma ho trovato una cover eccezionale e sono letteralmente impazzita; non ho mai visto una cosa del genere. Non vi dirò qual è perché vorrei che provaste a indovinare e perché anche le altre cover mi piacciono molto. Ready?

Titolo: The boy who couldn't sleep and never had to
Autore: D. C. Pierson
Editore: Vintage
Prima edizione: 26 gennaio 2010
Pagine: 226
Prezzo: Brossura - € 11, 31

Un esordio decisamente originale e divertente sulle più comuni esperienze liceali: i compiti a casa, la goffaggine e creature mutanti provenienti da un'altra galassia.
Quando Darren Bennett incontra Eric Lederer, c'è subito feeling. I due condividono la passione per il disegno, l'ultimo gradino della crudele piramide sociale del liceo e la patologica paura per le ragazze. Poi Eric rivela un segreto: lui non dorme. Mai. La particolare caratteristica di Eric, però, si diffonde e lui e Darren si ritrovano in fuga. Il governo che sta cercando di «sfruttare» la mente di Eric o qualcosa di molto più oscuro? E se il fatto di non dormire fosse soltanto una parte delle capacità di Eric e la verità fosse allo stesso tempo migliore e peggiore di quanto i ragazzi possano immaginare?

trama tradotta ed elaborata da Amaranth


Questa cover sembra fatta quasi a mano: tutto quello che vi serve sono un quaderno, una penna, forbici, colla e il gioco è fatto. L'effetto 3D è molto carino, mi fa pensare ai libri pop up di quando ero bambina. In più, dopo aver letto la trama, mi sono resa conto delle mille connessioni: la passione per il disegno, le creature extraterrestri…

Titolo: The Vanishing of Katharina Linden
Autore: Helen Grant
Editore: Delacorte Press
Edizione: 10 agosto 2010
Prima edizione: Penguin Books – aprile 2009
Pagine: 281

Non è per colpa di Pia, dieci anni, che la nonna muore in uno strano incidente. Ma è quello che dicono i cittadini di Bad Münstereifel, la piccola città tedesca in cui Pia è nata, e i suoi compagni di classe la evitano. L'unico che vuole ancora essere suo amico è StinkStefan, il bambino più impopolare della scuola.
Ma poi qualcos'altro cattura l'attenzione della comunità: la scomparsa di Katharina Linden. Katharina è stata vista per l'ultima volta su un galleggiante durante una parata; era vestita da Biancaneve. Poi, come un personaggio delle fiabe dei fratelli Grimm, è scomparsa. Ma questa è la realtà e lei non fa ritorno.
Pia e Stefen sospettano che nella sparizione di Katharina vi sia lo zampino del soprannaturale. La loro indagine si ispira alle leggende educative –e ammonitrici- raccontate loro dal signor Schiller; sono storie come quella di Hans L'Imperturbabile, al quale le streghe fecero visita sotto forma di gatti, o quella del cavaliere il cui figlio è costretto a cacciare per sempre.
Poi scompare un'altra ragazza, e Pia si ritrova in una nuova e snervante situazione, lontana dalle fiabe e pericolosamente vicina all'età adulta.

trama tradotta ed elaborata da Amaranth


In questo caso la cover ha pochissimi legami con la trama, ma mi piace che la silhouette del gatto contenga il titolo: che sia la chiave della storia di Pia?

Titolo: Relativity
Autore: Cristn Bishara
Editore: Walker Childrens
Prima edizione: 10 settembre 2013
Pagine: 289
Prezzo: ebook - € 6,05

Se Ruby Wright avesse avuto voce in capitolo, suo padre non avrebbe mai incontrato e sposato la sua matrigna Willow, il suo miglior amico George sarebbe più di un amico e sua madre sarebbe ancora viva. Ruby sa che i desideri non possono diventare realtà; semplicemente alcune cose non possono cambiare. Poi, in mezzo a un campo di grano turco in Ohio, scopre un albero con un varco che collega a nove realtà possibili.
Improvvisamente Ruby può accedere a realtà completamente diverse, ognuna presenta delle variazioni della sua vita: come sarebbe stata, se le cose fossero andate in modo diverso al momento giusto? Se il tergicristallo avesse mancato la gola di sua madre, se suo fratello maggiore fosse sopravvissuto alla nascita e se suo padre non avesse mai incontrato Willow? Il suo mondo ideale, uno in cui le cose e le persone sono come lei desidera, potrebbe essere a portata di mano. Ma esiste davvero una realtà perfetta? A che cosa è disposta a rinunciare per scoprirlo?

trama tradotta ed elaborata da Amaranth


Un po' come le cover che raffigurano sprazzi di universo, anche questa mi ha colpito per la scelta dei colori. Ho scoperto che esiste una versione in cui, pur riprendendo la stessa immagine, il verde predomina sugli altri colori (Guarda la versione in verde). Sebbene non sia particolarmente originale, non si può certo dire che non attiri l'attenzione.

Allora, secondo voi, qual è la cover che preferisco? Scommetto che riuscirete a indovinare.
E la vostra cover preferita?

Amaranth

12 commenti:

  1. Wow, che belle. Io adoro la prima: originalissima. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo: è un piccolo capolavoro per quanto riguarda il book cover design. ^^

      Elimina
  2. Relativity attira l'attenzione come una calamita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, l'abbinamento dei colori è sicuramente azzeccato: risalta molto

      Elimina
  3. La prima e la seconda mi piacciono un sacco... e anche le trame non sono affatto male *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passo delle serate intere solo a sfogliare e studiare le cover (una mia "piccola" fissazione) e mi soffermo solo su quelle che mi attirano. Ci sono occasioni poi in cui anche le trame sono molto intriganti e vien voglia di leggerli =)

      Elimina
  4. Sono splendide, ma la prima di più!!! *__* Ed anche la storia sembra molto interessante! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la prima è incantevole e in più anche la trama incuriosisce molto :3

      Elimina
  5. Risposte
    1. Ammetto che, a colpo d'occhio, è quella che attira di più ;)

      Elimina
  6. La prima è davvero bella <3 che sia questa la tua preferita?
    Anche la terza non è male *-*
    E le trame! mi incuriosiscono tutte :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastica, Claudia! La prima è proprio la mia preferita ♥
      Sono d'accordo anche per le trame: una bella sorpresa ^^

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.