sabato 4 gennaio 2014

Quando il libro diventa film: Rubinrot

Lo ammetto: la notizia dell'uscita di Rubinrot è stata un valido incentivo per convincermi a riprendere la lettura della trilogia delle Gemme, anche se alla fine ho procrastinato fino a qualche settimana fa.
Ho apprezzato molto i libri e l'altra sera, complice il nuovo impianto stereo della mia sorellina (legge anche dvd e supporti usb), ho deciso che era giunto il momento di guardare anche il film. Al di là della mia totale imbranataggine, posso affermare che la visione può essere piacevole solo se: a) non avete letto i libri; b) li avete letti tempo fa. NON guardate il film se avete letto soltanto Red.
Vorrei condividere con voi la mia opinione sul film, ma vi avviso che non è particolarmente positiva. Le varie modifiche alla trama, che- perdonatemi- non sono adattamenti cinematografici, mi hanno irritata, molto probabilmente perché ho finito la trilogia recentemente. Molte amiche, tra cui Alaisse, Angharad e Annie, infatti l'hanno trovato carino e sulla pagina facebook ci sono stati alcuni commenti altrettanto positivi. Tutte avevano notato che il film aveva alcune differenze rispetto al libro.
È di questo che vi voglio parlare, perciò attenti agli spoiler!


Generalmente evito di soffermarmi sulla scelta del cast: all'attore fisicamente fedele al personaggio preferisco una buona interpretazione. In ogni caso penso che la scelta meno appropriata sia stata Leslie che nel libro ha le lentiggini. Per il resto è proprio la resa dei diversi personaggi che non mi ha convinta, sebbene abbia trovato l'atteggiamento di Gideon convincente almeno all'inizio.
Inizialmente ero piuttosto positiva; il film sembrava seguire a grandi linee la trama, Charlotte era una str… ups! antipatica al punto giusto, Gwen spaventata dalla sua capacità (o gene difettoso), Gideon un po' supponente.
Poi Gwen ha iniziato a viaggiare nel tempo peggio di un tardis impazzito (scusate il paragone) e, del tutto fuori controllo, incontra persino il nonno, Lucas Montrose. Magari mi ricordo male, ma ciò non avviene che in Blue e con una trasmigrazione volontaria.
Sorvoliamo, comunque, perché la chicca è che la Gwendolyn del film non ha idea di aver un potere speciale, quello che le consente di vedere demoni e fantasmi e che in futuro riconoscerà come legato alla magia del Corvo. Era necessario slegarsi così tanto? Hanno reso ridicolo il personaggio di James, il fantasma che, credendo di essere in uno strampalato sogno, infesta la scuola della protagonista. (A proposito, a voi non ha ricordato Mozart nel film Amadeus?) Ammetto tuttavia che così hanno semplificato le spiegazioni sulla magia del Corvo, quindi passi anche questa.

Non ho potuto sopportare che di punto in bianco Gideon, pazzo d'amore o non saprei cos'altro, abbia deciso di fidarsi dell'intuito di Gwen e abbia iniziato a indagare affiancandola nelle trasmigrazioni segrete, ovvero non previste dalla Loggia, grazie all'aiuto di Mr. George.
Che ne è stato del bacio appassionato che il giovane de Villiers ruba al Rubino nel confessionale della chiesa? Era una delle mie scene preferite: non solo il bacio non c'è stato, ma le emozioni reciproche sono state anche rese male. A ogni modo, credo che la sceneggiatura abbia deciso di usare quel momento come dardo di Cupido. Infatti, hanno poi aggiunto alcuni particolari che di certo non sono stati tratti dai due libri conclusivi della trilogia.

Qualche esempio. Durante le indagini nell'archivio della Loggia, i due viaggiatori trovano la lettera che Lucas Montrose aveva indirizzato alla nipote (avviene solo in Green e tramite lo stratagemma di Anna Karenina) e si addormentano sul pavimento. Dolcissima la scena del risveglio, ma Gwen avrebbe osato tanto? Ah, già. Sono innamorati.
Successivamente Gideon e Gwen riescono, grazie al tributo di sangue da parte del Rubino, a entrare nell'Osservatorio della Loggia (ma quando mai?). Vengono sorpresi e nella fuga Gwen precipita dal tetto. L'incidente è simile a quello avuto da Robert, il bambino fantasma, che tutti credevamo essere figlio del Dr. White. Colpo di scena che nemmeno la Gier aveva osato: in realtà è il fratello minore di Lucas Montrose. Già. Questa era un'aggiunta necessaria, vero?
Per non parlare delle reazioni di Gideon, della sua disperazione (scopriamo che è innamorato davvero di Gwen solo alla fine di Blue!) o della chiave-ciondolo… Il ballo della scuola? Buahahahah! Okay, la smetto.
Non è che il film sia proprio da buttare. Bellissima colonna sonora, scene divertenti (come quella del chilly) e incantevoli i costumi d'epoca.
Tuttavia non capisco quale esigenza cinematografica possa aver imposto una compressione dei tre libri e un tale stravolgimento di quelli che non sono dettagli. Era possibile fare della trilogia delle Gemme un solo film? Secondo me sì e senza troppe difficoltà. Mescolamento e aggiunte non erano necessarie.
Mi ha ricordato tristemente il destino riservato a Shadowhunters- La città di ossa, anche se Rubinrot rimane a un livello superiore.
La domanda che vorrei rivolgere a registi e sceneggiatori è la seguente: perché è necessario fare questi stravolgimenti quando esiste un libro con trama già strutturata?

Voi che ne pensate? Siete d'accordo o avete apprezzato il film?

Amaranth

16 commenti:

  1. Non sapevo avessero fatto il film! (In che lingua è? non è una domanda intelligentissima ma preferirei evitare un film in tedesco, ad esempio :P).
    All'inizio dell'articolo stavo saltellando per la gioia (non sapevo del film e mi sembrava tanto una cosa carina) ma poi mi sono fermata... come hanno potuto cancellare la scena del bacio??? :'( è una cosa perfida!!!!

    Comunque... magari prima o poi cercherò di vederlo, tanto per curiosità... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *glielo dico o non glielo dico?*
      Non voglio smorzare il tuo entusiasmo, ma il film è in tedesco: fidati, non è così terribile come potrebbe sembrare. Però penso che si trovino versioni diverse. Un'amica l'ha visto doppiato in russo per esempio.
      Hanno tolto il bacio, ma è evidente l'intenzione da parte di Gwen e Gideon di provare un labbra-a-labbra...

      Se ti capita, approfittane. ;)

      Elimina
    2. Hmm... mi sa che imiterò la tua amica e lo cercherò in russo (almeno posso fingere di guardare il film per motivi "didattici" :P) in tedesco sarebbe davvero troppo!
      Beh, ma è che la scena del confessionale è la scena del confessionale! Comunque cercherò di guardarlo... grazie! :)

      Elimina
  2. Credo che buona parte dei stravolgimenti sia dovuta al fatto di voler dare al film una sorta di finale, della serie "noi il film lo facciamo con una fine più o meno aperta, e più o meno chiusa, così se ci sono i soldi per il seguito si fa, se no amen, accontentatevi". Da qui l'idea della caduta di Gwen dall'osservatorio, l'amore improvviso di Gideon, l'incontro col Conte e così via. E tanti saluti alla reale struttura del romanzo, che secondo me era il punto forte della storia: in fondo per la Gier non deve essere stato facile destreggiarsi con gli avanti e dietro nel tempo senza dire troppo o lasciare in dietro delle cose.
    Il film l'ho visto, mi è piaciuto, nel senso che se non si pensa ai libri ci si passa la serata, ma niente di più. Vedremo ora cosa faranno di Blue (che stanno girando) e delle anticipazioni che già hanno fatto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sicuramente l'idea è quella ed è lo stesso ragionamento fatto per Shadowhunters. Discorso legittimo, ma il risultato è un po' penoso, se si considerano i libri. Più che altro perché non sono riusciti a rendere gli intenti dei diversi personaggi: l'innamoramento fulmineo non riesco a digerirlo davvero; Gideon sembra soffrire di bipolarismo. Almeno nel libro avveniva in fretta, ma era in qualche modo "giustificato".
      Aspetto anch'io Blue, a questo punto sono curiosa. Comunque, vero: un film carino per una serata tranquilla =)

      Elimina
  3. Io avevo intenzione di rileggere a breve la saga e poi vedere il film, ma a questo punto credo mi convenga guardare il film prima....almeno sarò in grado di godermelo, si spera!!xD Altrimenti passerei tutto il tempo a lamentarmi dei cambiamenti!!xD Anch'io non capisco che bisogno ci sia di stravolgere la storia...posso ammettere dei tagli, dato che è impossibile far stare un intero libro in un unico film, ma perchè cambiare gli avvenimenti?! Mah, non lo capirò mai!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, guarda prima il film! Te lo godrai senz'altro! XD
      Anch'io capisco i tagli e capisco anche gli adattamenti: insomma è impossibile rendere un film tale e quale al libro, soprattutto se lo si vuole rendere autoconclusivo (ma non troppo!). In ogni caso penso che avrebbero potuto far di meglio.
      p.s. Fammi sapere quando avrai visto il film ;)

      Elimina
  4. io ho letto i libiri e subito dopo mi sono vista il film e sono rimasta abbastanza delusa xke si il film e bello ma nn centra quasi niente con il libro pultroppo la trama piu o meno ci sta ma delle scene del libro nn c era quasi niente xro ho apprezzato lo stesso il film :):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessia, in sintesi la penso come te. Bel film, carino e apprezzabile, ma i libri sono un'altra cosa e non solo per il discorso (trito, ormai) per cui un libro è un libro ed è meglio: il problema è che Rubinrot segue solo parte della trama e poi... inventa. XD

      Elimina
  5. si e verissimo e questa e stata la cosa ke mi e dispiaciuta di piu :):)

    RispondiElimina
  6. Il film è carino e ci sono parecchi elementi ripresi dal libro. Ci sono scene carine e anche divertenti e nel complesso non posso dire che sia stata una delusione totale, ma come dici tu i libri sono un'altra cosa. Troppi elementi inventati per i miei gusti che si distaccano dalla trama.
    Però Gideon è figo. Non dico che questo ripari tutto, ma è inevitabile subire il fascino dell'attore che lo interpreta :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo: non una delusione totale, ma potevano far meglio u.u
      Quanto all'interprete di Gideon non si discute: sono d'accordo. E poi certe espressioni da schiaffi e sappiamo-noi-cos'altro sono perfettamente in linea con il personaggio ;)

      Elimina
  7. Ieri ho visto il film rubinrot due giorni dopo aver finito di leggere la trilogia.... Concordo con te per quanto riguarda gli stravolgimenti... Ringraziando il Cielo, ho imparato a guardare i film tratti dai libri come storie diverse... Se non si pensa al film in relazione al libro lo si apprezza molto di più... La trama é carina e la storia tra i personaggi molto dolce anche se TOTALMENTE diversa dal libro a mio avviso moooooolto più bello (come sempre). Dunque bisogna vedere
    Il film come qualcosa che non ha niente a che fare con Red per apprezzarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti invidio molto: non lo nego. Non credo che imparerò mai a considerare i film come entità separate nettamente dai libri da cui sono tratti/ispirati, soprattutto se ho letto questi ultimi.
      Però, se si ignora il libro, il film è apprezzabile, carino per una serata di relax! ;)

      Elimina
  8. Come avete fatto a vedere il film? In tedesco? In italiano, e se si, dove l'avete comprato? Ciaoooo grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Da quanto mi risulta non è stato doppiato. Noi tutte l'abbiamo guardato in tedesco sottotitolato in italiano grazie a un link per lo streaming.
      Spero di esserti stata d'aiuto.
      A presto

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.