domenica 10 novembre 2013

Sala di Lettura: La ragazza di fuoco di Suzanne Collins

Prima tappa

«Non puoi urlare e basta. Dobbiamo scrivere un post sensato.»
«Ma io sono calmissima, Am. Non lo vedi? Non è evidente?»
«In effetti, è così plateale la tua tranquillità. Per quello il tuo occhio ha quello strano tic. E le tue mani sono indecise su quale collo stringersi.»
«…»

Ripresa davvero la calma, ci accingiamo a ripercorre queste pagine dense di avvenimenti.
Katniss non ha avuto un attimo di tregua. Pur avendo vinto i giochi, la situazione non è migliorata.
Certo, ha una nuova casa in cui sua madre e Prim hanno ogni comodità e viveri a volontà, ma la visita del Presidente Snow alla vigilia dell’inizio del Tour della Vittoria le fa comprendere il pericolo che stanno correndo le persone a lei care.
Non tutti sono stati convinti dalla messa in scena della coppia innamorata, in particolare gli altri Distretti in cui sono scoppiate le tensioni.
Il Presidente Snow vuole impedire una rivolta e impone a Katniss di essere convincente nella sua interpretazione della ragazza innamorata, altrimenti a pagare saranno la sua famiglia e Gale.

—Lo so. Lo farò. Convincerò gli abitanti di tutti i distretti che la mia non era una sfida a Capitol City e che ero innamorata pazza — ribatto.
Il presidente Snow si alza e si tampona le labbra con un tovagliolo. — Punti più in alto, nel caso non dovesse raggiungere lo scopo.
—Cosa intende? In che modo posso puntare più in alto? — chiedo.
—Convinca me — dice.


Come se non bastasse, nuove tensioni si sono venute a creare tra lei, Gale e Peeta.

Ormai l'unico momento in cui riesco a vedere Gale è la domenica, quando ci troviamo nei boschi a cacciare insieme. È ancora il giorno più bello della settimana, ma non è più come prima, quando potevamo raccontarci tutto. Gli Hunger Games hanno rovinato anche questo.

Gale è geloso dell’affetto che si è creato tra Katniss e Peeta. E questo si è ripercosso sul suo rapporto con Katniss, che d’altro canto non riesce a fare chiarezza nei suoi sentimenti.

*Am blocca Ang prima che parta con una delle sue filippiche sull’emotività di un’undicenne di Katniss*

Durante il viaggio in treno che li porterà alla prima tappa del Tour, il Distretto 11, Katniss parla del suo incontro con Snow a Haymitch, che con estrema lucidità la mette di fronte alla realtà: la “recita” dovrà durare per sempre; Katniss dovrà sposare Peeta.

Poteva capitarmi qualcosa di molto peggio di Peeta, certo. Però il punto non è questo. Una delle poche libertà di cui godiamo nel Distretto 12 è il diritto di sposare chi vogliamo o di non sposarci affatto. E adesso mi viene tolto anche questo.

Arrivati nel Distretto 11, vengono portati nella piazza principale dove ad aspettarli ci sono anche i parenti di Thresh e Rue. Dopo un momento di indecisione, Katniss si decide a esprimere la sua gratitudine verso i due Tributi, che, in un modo o nell’altro, l’hanno aiutata.

Poi, da qualche parte in mezzo al pubblico, qualcuno fischia il motivetto a quattro note con cui Rue riproduceva il canto della ghiandaia imitatrice. Quello che segnalava la fine della giornata lavorativa nei frutteti. Quello che nell'arena voleva dire essere al sicuro. Quando il motivo si conclude, ho individuato la persona che fischia, un vecchio avvizzito in tuta da lavoro e camicia di un rosso stinto. I suoi occhi incontrano i miei.
Ciò che accade poi non è per caso. È troppo ben eseguito per essere spontaneo, si verifica in totale simultaneità. Ogni singolo spettatore si preme sulle labbra le tre dita di mezzo della mano sinistra e le tende verso di me. È qualcosa che si fa nel Distretto 12, è l'ultimo saluto che io ho rivolto a Rue nell'arena.


E proprio mentre se stanno andando via dalla piazza per un contrattempo, assistono all’esecuzione del vecchio che ha fischiato e i Pacificatori li costringono ad allontanarsi mentre sentono il suono di altri spari.

Il Tour si conclude senza altri eventi particolari, eccetto un filmato che Katniss riesce a vedere per puro caso: assiste alla rivolta in atto nel Distretto 8. A quanto pare la situazione è sempre più calda e lei non ha più alcuna possibilità di fermarla.
Decide che scappare sia l’unica soluzione e cerca di convincere sia Gale che Peeta ad andare con lei. E se Gale in un primo momento accetta, subito dopo aver saputo che anche Peeta è compreso nel piano e dopo aver sentito del Distretto 8, decide che la ribellione sia la scelta migliore.

L’idea della fuga viene abbandonata quando Gale viene frustato per aver cacciato. Katniss, scossa dalle condizioni di Gale, riflette se fuggire sia davvero la soluzione a tutti i problemi e accarezza l’idea della rivolta.

Anche questa volta le vicende si interrompono al momento giusto, in modo da lasciarci col fiato sospeso: chi saranno le donne che Kat ha incontrato nella foresta? E perché portano il simbolo della ghiandaia imitatrice?

Questi capitoli sono stati densi di avvenimenti, non credete?
Ci sono cambiamenti su tutti i fronti, nei Distretti, tra i personaggi… la Collins non ci ha fatto mancare nulla.

«Ha baciato GALE! E poi spera che lui non si ricordi perché se no, tutto si complicherebbe!» urla esasperata Ang.
«Ang, è comprensibile. Se non ci fossero stati gli Hunger Games, probabilmente è con Gale che…» cerca di farla ragionare Am.
«Senti, razionalmente lo comprendo. Emotivamente vorrei prendere Kat a testate e Gale a badilate, capisci? Peeta non si merita tutto ciò.»

*Ang che picchia Gale sotto lo sguardo attonito di Am*

Ora vi sottoponiamo un giochino: Scegliete un personaggio e trovate per ogni lettera del suo nome (oppure del cognome) degli aggettivi che lo descrivano. Lasciateci le risposte nel commento.
Sbizzaritevi!

E non poteva mancare la domanda dedicata alla tappa:

Che cosa ne pensate del presidente Snow?
A cosa sarà dovuto quel particolare odore di sangue misto a rose?

Alla prossima tappa, Tributi!

Amaranth & Angharad

Hai scoperto solo ora questa Sala di Lettura e vorresti partecipare? Scopri come leggendo questo post.

8 commenti:

  1. Eccomiii. Allora, da dove comincio? Stò adorando questo secondo libro e non vedo l'ora di leggere il decimo capitolo questa sera :D Non mi stà deludendo affatto. Nonostante la vittoria, katniss e Peeta non sono affatto più tranquilli di prima, anzi. Per katniss la situazione è peggiorata in quanto si sente responsabile per l'inizio delle rivolte e sopratutto per il rischio che le persone che ama correranno, per qualcosa che involontariamente ha scatenato. Devo dire che mi dispiace tantissimo per il povero Peeta, non si merita tutto ciò che abbiamo visto in questi capitoli :((non posso fare a meno però di pensare che Gale starebbe benissimo con Kat... vedremo come vanno le cose). Venamo alle domande... cosa penso del presidente Snow? Posso usare parolacce?No ehm... faccio un profondo respiro. Ok. E' un essere spregevole, odioso e calcolatore. In questi primi capitoli l'ho odiato ancora di più :/ Stà mettendo katniss alle strette e sopratutto la sta costringendo a fare qualcosa che non vorrebbe.
    Per quanto riguarda l'odore di sangue misto a rose, non sò di preciso cosa sia. Ho pensato a un intruglio, una specie di simbolo macabro che ricordi gli Hunger Games. Una specie di segnale che ricordi ai tributi di non dimenticare a cosa vanno incontro.
    Per il giochino, scelgo il nome del mio Gale *-*
    Geniale
    Altruista
    Leale
    Estroverso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche noi non sopportiamo Snow e non pensiamo che possa essere particolarmente apprezzato, se non come cattivo. Macabro il significato che attribuisci all'odore del sangue, ma decisamente evocativo.

      Elimina
  2. Quanto amo questo secondo volume della serie *-*
    Il mio amore per Katniss è andato esaurendosi già nel corso del primo volume per spostarsi su Peeta, e già ve lo avevo scritto da qualche parte durante il precedente GdL. La rilettura non ha cambiato questa situazione, ma comunque credo di riuscire a capire meglio la confusione sentimentale della cara protagonista.
    Am ha ragione: se non ci fossero stati gli Hunger Games di mezzo, Katiss sarebbe finita inevitabilmente con Gale e la parentesi dei giochi ha finito invece per sconvolgere la sua vita sentimentale.
    La visita del Presidente certo non è stata confortante: quell'uomo ha l'innata capacità di incutere terrore e lo fa benissimo.
    Capisco che per Katniss, che desidera la libertà più di ogni altra cosa, l'idea di sposare Peeta forzatamente non sia granché. Io sarei contentissima, ma ovviamente io sono io u___u
    La scena nel Distretto 11 è sicuramente quella che mi è rimasta più impressa di questa prima parte. E' insieme spaventosa, commovente e terribile.
    Per quello che riguarda l'idea della fuga, è sempre stata un po' il pallino di Katniss e Gale, e sono rimasta di nuovo sorpresa quando ho scoperto che Gale invece ha deciso di restare.
    Per quanto riguarda l'arrivo del nuovo capo dei Pacificatori, credo abbia sconvolto un po' tutti. Katniss è stata molto coraggiosa a difenderlo, ma ovviamente non ho apprezzato la parte del bacio. Sono avvantaggiata sicuramente dal fatto di sapere cosa succederà nei prossimi capitoli e nell'ultimo volume della serie, ma loro due insieme proprio non mi piacciono.

    Il giochino di questa settimana è particolarmente difficile. Non sono mai stata brava con gli acrostici.
    Scelgo Prim!

    Piccola
    Responsabile
    Irresitibilmente dolce (me la passate lo stesso, vero? C:)
    Minuta

    Veniamo alle risposte alle vostre domande: del presidente Snow vi ho già detto nel commento generale, mentre per quanto riguarda il profumo di sangue e rose...beh, io conosco già la risposta, ma non vorrei spoilerare.

    Alla prossima settimana, mie care :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Am continua con la sua teoria perché sta tentando di convincere Peeta a mollare Katniss al suo destino. Dubitiamo che ci riesca, anche perché poi la stolta Bella inizierebbe a piagnucolare per la "sua povera" Catnip.
      Hai presente quando Haymitch afferma che le poteva capitare di peggio che sposare Peeta? Be', vero, per carità. Però Peeta. Cioè ti sposi Peeta, ma che c***!
      Quanto abbiamo odiato Gale per la reazione che ha con Katniss nella capanna? Da 0 a 10, 100!
      p.s. Secondo noi sei stata bravissima con l'acrostico! ;)

      Elimina
  3. Devo dire che anche questo secondo libro della saga di Hunger Games non mi sta deludendo per niente!
    (è mooooolto difficile, infatti, riuscire a rispettare le tappe e non andare oltre con la lettura dei capitoli! XD)
    Il Presidente Snow incarna perfettamente l'astuto tiranno di Capitol City, deciso più che mai a estinguere anche il minimo raggio di speranza donato dai due vincitori, Katniss e Peeta, considerati quasi come eroi dal popolo.
    La sua arroganza e la convinzione di essere sempre nel giusto lo inducono a dettare legge su ogni minima cosa.
    Tutto deve svolgersi esattamente come ha stabilito e, se qualcosa sfugge ai suoi piani, ricorre immediatamente alla violenza per riportare le cose al loro stato originario.
    Per raggiungere il suo scopo non guarda in faccia nessuno, non ha pietà di nessuno. Al contrario, considera ogni abitante dei distretti come una semplice pedina da muovere secondo il suo gioco.
    La scintilla accesa da Katniss ha dato inizio a un susseguirsi di rivolte nei distretti. La situazione sta cambiando e tutto porta a pensare che questo produrrà notevoli cambiamenti a Panem. Ciò nonostante, il Presidente non sembra perdere la calma, è convinto di riuscire a gestire perfettamente la situazione, ricorrendo alle sue armi: violenza, repressione, manipolazione e segretezza.

    Il nome che scelgo per il gioco è quello di Katniss:
    Kind (gentile...me la passate in inglese?!)
    Ammirevole
    Testarda
    Naturale
    Innamorata (...di Peeta, anche se ancora non lo sa, ihihih XD)
    Sincera
    Solare

    Alla prossima puntata, Belle!
    ps: bellissima la scena di Ang che gioca a Bungee jumping con Gale! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che Snow è convinto di fare la cosa giusta per sé e tutto sommato risulta quasi convincente nelle sue "buone" ragioni.
      Ti concediamo l'inglese per l'acrostico, adoriamo la tua I e siamo d'accordo con te!

      Elimina
  4. Ossignore, non posso lasciarvi da sole un attimo che maltrattate un povero personaggio? Ang, devo ricordarti che le tue reazioni esagerate possono avere conseguenze spiacevoli?
    Bene, allora posso passare ai capitoli letti.
    Dunque, ovviamente questo è solo il preludio del gran casino in cui si stanno ficcando tutti quanti e io temo fortemente per l'incolumità dei miei personaggi preferiti. Uno di questi è proprio Katniss, che continua a restare in cima alla classifica, non tanto per quello che fa, ma per come la Collins è riuscita a renderla credibile e, almeno per quanto mi riguarda, molto comprensibile. Trovo che la sua confusione sia del tutto legittima. Prima degli Hunger Games non aveva degnato Peeta di uno sguardo e d'un tratto si è trovata a dover fingere di amarlo per salvare se stessa e soprattutto per salvare lui. Poi torna da Gale e, diciamolo, mica è così male. Adoro Peeta ma di fatto si mette in mezzo a un rapporto costruito in anni di complicità, e infatti apprezzo la sua discrezione e il fatto che, nonostante si veda quanto è geloso, cerca in qualche modo di non fare pressioni su Katniss. Dieci e lode al ragazzo.
    Ciò non toglie che sia legittimo, per Katniss, non sentirsi a suo agio con lui. Poi vabbè, è ovvio che la ragazza ha qualche problema relazionale XD
    Passiamo alla domanda su Snow. E' chiaramente un personaggio detestabile, ma astuto e calcolatore e io adoro i personaggi del genere, quindi mi trovo in un conflitto d'interessi. Si tratta chiaramente del cattivo, ma allo stesso tempo devo inchinarmi all'intelligenza con cui gestisce la situazione. Tutto ciò lo rende pericoloso e io sono molto in ansia.
    Per l'odore che emana ho due teorie.
    1. A Capitol gli hanno fatto qualche modifica per prolungarne la vita o qualcosa del genere e l'effetto collaterale è l'odore di sangue che Snow ha deciso di mascherare con le rose.
    2. Snow in realtà è un vampiro e si nutre di sangue umano e il profumo di rose è quello che aveva addosso l'ultima vittima.
    No, ok, la seconda non è un'ipotesi seria XD
    l'acronimo... uhm, scelgo Catnip (perché la k mi riesce difficile da usare u.u )
    Cocciuta
    Altruista
    Tonta
    Nervosa
    Incavolata ( XD )
    Pratica

    Alla prossima, mie Belle. Mi fiondo sul capitolo 10!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai scritto un secondo post praticamente... E occupato due righe per lamentarti di maltrattamenti che TU ritieni inopportuni. Ang è una furbacchiona: con la scusa di far rinsavire Gale, gli tocca il lato B. Hai capito la piccola?
      Am è tanto contenta che tu continui ad adorare Katniss perché come sai non è semplice, però lei è una creatura comprensibile. U_U Shut up, nanetta.
      Peeta è un tesorino, sensibile e intelligente. Non sarebbe meglio un 100 e lode?
      Katniss alterna il disagio all'abbondantissimo agio con Peeta. E volente o nolente, un po' lo usa. La ragazza è moooolto confusa.

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.