mercoledì 11 settembre 2013

Matched. La scelta

Ally Condie

Non andartene docile.

Dylan Thomas

Da poco ho finito di leggere un romanzo che mi è stato calorosamente consigliate da alcune amiche blogger; tra tutte desidero ringraziare in particolare Silvia che, oltre a essere una delle mie compagne di avventura su Italians Do It Better – Books Edition, gestisce il blog personale Silvia Daveri – Autori. al. Blog.
Matched. La Scelta, primo libro della trilogia di Ally Condie, era già da tempo nella lista dei desiderabili e nel momento stesso in cui l'ho avuto tra le mani ho deciso di immergermi nella lettura senza indugiare.
Non mi pento di questa decisione (il romanzo mi è piaciuto molto e non mancherò di condividere con voi la mia opinione a proposito), ma ho un rimorso e una perplessità: sono partita senza il seguito (#@!&% a me!) e ho letto molte recensioni deluse dalla conclusione della trilogia. Questo non mi fermerà di certo ma mi preoccupa; non lo nego.

Titolo: Matched. La scelta
Titolo originale: Matched
Autore: Ally Condie
Traduttore: Silvia Pellegrini
Editore: Fazi Editore
Prima edizione italiana: maggio 2011
Prima edizione: Dutton Juvenile - 30 novembre 2010
Pagine: 351
Prezzo: Rilegato - € 9,90


Nel giorno del suo diciassettesimo compleanno, Cassia Reyes parteciperà al suo Banchetto di Abbinamento. Non è così difficile immaginare a cosa si riferisca la celebrazione: Cassia e i suoi coetanei del Distretto verranno abbinati da un software ad altrettanti giovani della Nazione.
Sebbene fossi conscia che un meccanismo di questo tipo dovesse farmi inorridire, non è stato così: se non esattamente dalle primissime parole, dalle successive ho iniziato a condividere l'eccitazione di Cassia davanti alla prospettiva di conoscere il proprio Promesso. E non solo perché viene puntualmente riferita una logica spiegazione al sistema (calcolo della combinazione genetica, studi sull'influenza dell'età sulla gravidanza), ma anche e soprattutto perché non ho colto esitazioni nella protagonista, che è la voce narrante. Il mondo di Cassia Reyes è perfetto: la popolazione vive in salute e a lungo. È la Società a garantire la felicità e lo svolgimento regolare della vita. Non c'è che da essere grati alla Società per la grandezza raggiunta. E per un po' lo sono anch'io, nonostante la mia realtà sia diversa.
L'entrata in scena di Xander è stata la scintilla che ha illuminato la mia lettura. Oltre a essere il miglior amico di Cassia, nasconde dietro l'aspetto del principe delle favole (capelli biondi e occhi azzurri) il fascino dell'intelligenza brillante. Da subito ho sperato con tutta me stessa che fosse lui il Promesso della protagonista.
Il mio desiderio è stato esaudito, ma come se non fosse sufficiente l'Abbinamento di due ragazzi appartenenti allo stesso Distretto, un errore si insinua nel sistema dei portali della Società. Evento più unico che raro perché la Società non sbaglia mai. Quando (oserei dire finalmente) Cassia decide di leggere le informazioni relative al suo Promesso, il portale non visualizza la foto di Xander, ma quella di un altro ragazzo, Ky Markham. Un ragazzo che Cassia conosce.
Ritrovarsi immersi nell'atmosfera di Matched è quasi naturale. D'altra parte Cassia, la voce narrante, è nata e cresciuta all'interno dei meccanismi della Società e per lei è normale indossare tutti i giorni una divisa (la stessa degli altri cittadini), mangiare il cibo scelto e preparato dai Funzionari e avere solo poche ore di tempo libero da impegnare in attività programmate.
Tutte queste sono caratteristiche che facilmente si possono prevedere e attribuire a una realtà distopica e sinceramente le ho messe in secondo piano; sono rimasta molto più colpita dalla selezione delle 100 poesie trasmissibili e dalla limitazione della conoscenza. Nessuno ha bisogno di conoscere qualcosa in più rispetto a quello che è utile per il proprio impiego.
E così anche scrivere diventa un gesto incredibile e meraviglioso.

Questa è la differenza tra noi. Io vivo per catalogare; lui sa creare. Può scrivere parole ogni volta che vuole. Può far volteggiare il dito sull'erba, affondarlo nella sabbia, usarlo per incidere la corteccia di un albero.

Leggere Matched è davvero imparare ad aprire gli occhi. Come Cassia, anch'io ho dovuto aprire gli occhi e imparare a "Non andarmene docile". Ripetermi, quasi l'avessi appena scoperto, che non si deve dimenticare e non si può chinare il capo, accontentandosi di una vita preconfezionata quasi fosse una cena precotta scelta al banco dei surgelati.
Semplice e fresco, lo stile della Condie si adatta alla giovane voce narrante trascinando il lettore attraverso la scoperta della vita nascosta sotto la superficie dorata dell'apparenza. Nonostante non vi siano sorprese nello stile dell'autrice, ho trovato egregio il lavoro di traduzione perché ha restituito la magia e la poesia impressa nelle parole.
Ho volutamente lasciato in disparte il tema amoroso perché la trama pare cantare con spensieratezza: «Il triangolo no, non l'avevo considerato!». Mentirei se vi dicessi che in realtà non fa minimamente parte del romanzo. Tuttavia vi assicuro che l'indecisione di Cassia è comprensibile e funzionale allo svolgimento della trama; inoltre, sebbene non si dissolva del tutto l'esistenza dell'inflazionato poligono, la nostra protagonista compie una scelta chiara e, almeno, per quanto riguarda il primo romanzo, definitiva.

Il mio voto

4 specchi

p.s. Ho una domanda per chi ha già letto Matched: ma solo io stravedo per Xander?

Amaranth
Questa recensione partecipa a Tributes Reading Challenge.

13 commenti:

  1. Sì, probabilmente sei l'unica a stravedere per Xander!!xD E' un bel personaggio, ma a mio parere non c'è paragone con Ky!!*-*
    Per quanto riguarda i seguiti..in linea di massima il secondo libro è piaciuto, invece per quanto riguarda Reached c'è chi l'ha adorato completamente e chi l'ha odiato!! Personalmente io ho adorato l'intera saga dall'inizio alla fine, spero per te sia lo stesso!!:) E dato che in Reached c'è anche il PoV di Xander sono fiduciosa al riguardo!! ;) In ogni caso sono curiosa di vedere che ne pensi quando li avrai letti!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *^* Che bello questo commento! Mi sento più rassicurata e speranzosa!
      E poi nel terzo c'è il PoV di Xander :3
      Se sono la sola ad amarlo, sono contenta. Più Xander per me!♥

      Elimina
    2. Esatto, tutto tuo!!xD
      L'unico consiglio che posso darti è di non lasciarti influenzare dai vari pareri che senti (io l'avevo iniziato un po' scoraggiata da alcune recensioni che avevo letto, invece poi l'ho adorato)...per questo libro, a quanto pare, è una questione molto soggettiva!! ;)

      Elimina
  2. Sono felice che ti sia piaciuto ^_^
    però, sì, credo tu sia una delle poche che stravede per Xander, anch'io ho amato Ky.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Silvia! ♥
      Xander è mio! Tutto mio! *^*

      Elimina
  3. Ok, Matched schizza in cima alla lista, tra le prossime letture!^^

    RispondiElimina
  4. Questo libro è tra i primi posti della mia WL da parecchio tempo...anch'io come te ho letto pareri contrastanti in merito; chi ne è rimasto deluso e chi l'ha definito come il miglior distopico che abbia mai letto, quindi...più che intenzionata a dare una possibilità al nostro Matched! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che sia proprio la cosa migliore da fare. Matched è sicuramente da leggere, quanto al resto della trilogia... be', penso sia decisamente soggettivo. ;)

      Elimina
  5. Questo libro è nella mia wish list da un sacco di tempo, ma ancora non mi sono convinta a leggerlo. Arriverà il suo momento :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è stato lo stesso. Matched stava lì in attesa che io ne entrassi in possesso e decidessi di leggerlo. Devo dire che non ne sono rimasta delusa. ;)

      Elimina
  6. Mi sono accorta solo oggi di non aver completato il form, e di conseguenza di non aver commentato la recensione! Sorry!
    Come dissi nel commento al post del giveaway, avevo già letto la vostra recensione su questo libro, e mi stupii molto nel constatare quanto vi avesse affascinato. Mi sembrava una lettura intrigante e un po' diversa, e quindi l'avevo già inserita nella mia wishlist ma leggendo l'entusiasmo con cui lo avete recensito è entrato direttamente nel mio cuore!
    Spero di leggerlo al più presto!

    Scusate ancora per il ritardo ma sono un po' imbranata, e mi ci è voluta l'influenza per farmi rendere conto dell'errore! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun problema, Redbird. Mi fa piacere che la recensione ti abbia colpito. Matched è stato per me il migliore dei libri della trilogia. ;)

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.