venerdì 23 agosto 2013

Avvistati...

...qua e là

Una delle nostre attività preferite? Lo spionaggio delle copertine dei libri. Noi siamo sempre attente agli involontari consigli che gli altri lettori elargiscono perché, chissà, magari potremmo scovare qualche titolo che ci era sfuggito. Da qui l’idea di questa rubrica: se siete a caccia di libri, qui potreste trovare ciò che state cercando.


Ne approfittiamo oggi per parlarvi dei libri che abbiamo avvistato qua e là: alcuni sul pullman (contorcendoci per leggere il titolo tra le mani del nostro vicino di posto) e altri persino a teatro. E noi che pensavamo di essere tra le poche a uscire con un libro anche per certe occasioni.


Titolo: Il guerriero di Roma. Il re dei re
Preceduto da: Il guerriero di Roma. Fuoco a Oriente
Titolo originale: Warrior of Rome II: Kings of Kings
Autore: Harry Sidebottom
Traduttore: S. Scrivo
Editore: Newton Compton
Prima edizione italiana: 2010
Prima edizione: Peguin - 2009
Pagine:384
Prezzo: Brossura - € 14,90

Nell'anno 256 d.C. il fanatismo religioso divampa come un incendio in tutto l'Impero romano. In ogni provincia i cristiani occupano posizioni di potere e sfruttano la loro influenza per minare la stabilità di Roma. Nel frattempo, alle frontiere orientali, i Sassanidi continuano ad avanzare. Il loro terribile esercito sembra imbattibile e vittoria dopo vittoria diventa sempre più minaccioso. L'Impero romano è sotto attacco, dentro e fuori i confini, e può contare solo sulla forza e sulla fedeltà dei suoi uomini migliori. Per questo il generale Balista, dopo l'eroica ma sfortunata difesa della città di Arete, torna a corte. Il leggendario guerriero scoprirà sulla sua pelle che il nemico è in agguato ovunque, oscuro e inafferrabile. Tra intrighi di palazzo e aspre lotte di potere, molte persone vogliono la sua morte: il coraggio e la lealtà del più grande eroe di Roma saranno messi alla prova ancora una volta.

Titolo: La bambina che amava Tom Gordon
Titolo originale: The Girl Who Loved Tom Gordon
Autore: Stephen King
Traduttore: Tullio Dobner
Editore: Sperling&Kupfer
Prima edizione italiana: 1999
Prima edizione: Scribner – 6 aprile 1999
Pagine: 302
Prezzo: Brossura - € 9,90

"Il mondo aveva i denti e in qualsiasi momento ti poteva morsicare". Questo Trisha McFarland scoprì a nove anni. Alle dieci di una mattina di giugno era sul sedile posteriore della Dodge Caravan di sua madre con addosso la sua maglietta blu dei Red Sox (quella che ha 36 Gordon sulla schiena) a giocare con Mona, la sua bambola. Alle dieci e mezzo era persa nel bosco. Alle undici cercava di non essere terrorizzata, cercava di non pensare: 'Questa è una cosa seria, questa è una cosa molto seria'. Cercava di non pensare che certe volte a perdersi nel bosco ci si poteva fare anche molto male. Certe volte si moriva.

Il terzo e ultimo libro "avvistato" merita una piccola introduzione, poiché opera di una delle autrici italiane più famose a livello internazionale. Apprezzata ancora oggi, soprattutto dal pubblico femminile, in Italia sono state vedute più di dieci milioni di copie vendute.

Ti chiamerò Liala perché ci sia sempre un'ala nel tuo nome…

Gabriele D'Annunzio

Signorsì, il primo romanzo di Liala, pseudonimo di Amalia Liana Negretti Odescalchi Cambiasi, fu pubblicato nel 1931 da Mondadori e dopo soli 20 giorni la prima edizione fu esaurita. Circa vent'anni dopo pubblicò Ombre di fiori sul mio cammino.

Titolo: Ombre di fiori sul mio cammino
Autore: Liala
Editore: Sonzogno - 2010
Prima edizione italiana: G. Valsecchi - 1950
Pagine: 640
Prezzo: Brossura - € 13,00

Sedicenne inquieta, dal carattere indipendente, schietto e senza fronzoli, Liana Egret non è bella nel senso classico, ma la sua freschezza luminosa e l'abbagliante massa di capelli fulvi "colmi di fiamme" le attirano gli sguardi e le attenzioni maschili. Liana ha già spezzato più di un cuore nella piccola città di provincia dove ha vissuto, ed è proprio per sfuggire a una richiesta di matrimonio indesiderata che decide di unirsi a un uomo più vecchio di vent'anni, conosciuto nell'isola di Rodi. Il marchese Paolo Montezemo le offre una vita agiata, serena e soprattutto improntata alla più assoluta libertà reciproca, ma Liana è infelice e delusa: il denaro, le belle case, gli abiti eleganti non bastano ad appagarla. Lei sogna Amore, l'uomo che da tempo esiste nella sua mente e nel suo cuore, l'ufficiale bello, aitante, nobile e audace che si innamorerà di lei fino a patirne. Liana lo attende, lo invoca, e alla fine Amore appare, dapprima con un sorriso che la incanta, poi con una rosa da offrirle, il primo filo di un sentimento che fatalmente unirà due anime fatte l'una per l'altra.

Allora cosa ne dite?
Voi avete mai fatto acrobazie per leggere il titolo del libro di un "passante"?

Le Belle

2 commenti:

  1. si ha ha a volte temo se ne accorgano e mi prendano per matta!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci facciamo compagnia anche in questo. Prima o poi qualcuno mi dirà direttamente il titolo u.u

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.