lunedì 19 agosto 2013

Avvistati...

...in libreria

Una delle nostre attività preferite? Lo spionaggio delle copertine dei libri. Noi siamo sempre attente agli involontari consigli che gli altri lettori elargiscono perché, chissà, magari potremmo scovare qualche titolo che ci era sfuggito. Da qui l’idea di questa rubrica: se siete a caccia di libri, qui potreste trovare ciò che state cercando.


Su le mani: chi è andato al cinema per vedere l'ultimo film di quel figo di Johnny Depp, The Lone Ranger?
Come sospettavamo tante mani alzate. Naturalmente anche noi Belle siamo andate al cinema, ma prima dell'inizio della proiezione abbiamo fatto il nostro tradizionale giro in libreria. E ci siamo imbattute in Wild Cards: il nome di G.R.R. Martin era stampato così grande che sarebbe stato impossibile non notarlo.
Non ne avevamo sentito parlare prima ed è per questo motivo che dedicheremo l'appuntamento di Avvistati alla serie.


Sotto la guida di George R. R. Martin e l'assistenza di Melinda Snodgrass, un gruppo di scrittori (tra cui gli stessi curatori) ha ideato una nuova serie di romanzi ucronici e fantascientifici, ambientati in un universo comune.

Nel 1946 viene liberato nei cieli sopra New York un virus alieno; diffondendosi per via aerea il virus riesce a diffondersi e a colpire tutto il mondo. La maggioranza delle persone contagiate muore, ma alcuni sopravvivono sviluppando dei superpoteri.
Non tutti sono poteri utili: tra i nuovi supereroi vi è chi può far crescere i peli corporei (Are you kidding us? Cosa andiamo a fare dall'estetista secondo te?) e chi può mutare il colore della pelle (Meraviglioso! Lo vogliamo! Lo vogliamo!).
Non dobbiamo aspettarci di incontrare supereroi "classici": non tutti hanno identità segrete e combattono il male. Spiderman e colleghi sono decisamente superati.

La maggior parte dei libri consiste in un'antologia di racconti, legati da un tema o ideati in modo da costituire un unico romanzo; gli altri libri sono, invece, interamente opera di un solo autore.
Per la campagna di promozione della serie, Martin ha condotto anche un gioco di ruolo in cui gli autori interpretavano i personaggi da loro stessi creati.

In libreria ci siamo avvistato i primi tre della serie, pertanto ci soffermeremo sul numero uno.

Titolo: Wild Cards. L'Origine
Titolo originale:
Autore: George R.R. Martin (a cura di)
Traduttori: Riccardo Bentsik, Anna Benucci Serva
Editore: Mondadori – 25 giugno 2013
Prima edizione italiana: Rizzoli - 2010
Prima edizione: Spectra – 1 dicembre 1986
Pagine: 490
Prezzo: Brossura - € 12,00

“New York aveva l’aspetto lugubre che a volte assumono le città durante un attacco aereo: abbandonate, sospese, inquiete. Mi ero trovato in mezzo a degli attacchi aerei durante la guerra, di solito come bersaglio, e quella sensazione non mi piaceva affatto. Cominciai a camminare verso il mio appartamento, che distava solo un isolato e mezzo. Mi bastarono poche decine di metri per capire da dove provenisse quell’odore: una pozza rossastra che sembrava originata da uno strano gelato che si stava sciogliendo sul marciapiede e fluiva lentamente nella canaletta di scolo. Mi avvicinai per osservare meglio. In quella pozza c’erano delle ossa – una mandibola, parte di una tibia, un’orbita oculare – che si stavano dissolvendo in una schiuma rosa chiaro. Tra la melma affioravano anche degli indumenti. L’uniforme di una maschera. La torcia era rotolata nella canaletta e le parti metalliche si stavano liquefacendo insieme alle ossa. Mi misi a correre.”

Abbiamo scelto di riportarvi un estratto della presentazione della Rizzoli, della cui edizione apprezziamo anche la cover.

La serie è attualmente composta da 21 "carte", delle quali è prevista la pubblicazione integrale da parte di Mondadori che ha già fatto uscire nelle librerie:

Wild Cards 1. L'origine
Wild Cards 2. L'invasione
Wild Cards 3. L'assalto

Non sappiamo se sia una reazione da crisi da fangirling, ma ci sembra un'idea così originale e geniale che ci è venuta voglia di mettere le mani su questi libri il prima possibile.

Le Belle

3 commenti:

  1. mmmm bella news..non so se prenderlo..ma lo terrò d'occhio...Martin è una autore interessante...anche se preferirei terminasse la sua saga invece di andarsene in giro a scrivere altro Sgrunt!!

    RispondiElimina
  2. Ecco....sono perfettamente d'accordo! Perchè invece di perdere tempo a fare altro non continua a scrivere????

    RispondiElimina
  3. Siamo d'accordo sul fatto che debba darsi una mossa con le Cronache! Ma non è un autore noto per la sua velocità nel pubblicare. -.- Per fortuna Angharad è indietro con la serie... temiamo il momento in cui sarà in pari.
    Però terremo d'occhio questa serie visto che ci intriga molto. ;)

    RispondiElimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.