venerdì 19 aprile 2013

Albion

Intervista a Bianca Marconero

Cara Bianca, benvenuta nel nostro blog che è felicissimo di accoglierti! Amaranth e Angharad hanno lasciato a me il compito di intervistarti e io ho dato sfogo alla mia passione per le domande assurde. Sei pronta?

Come prima cosa: grazie Alaisse e poi sì, sono prontissima!


Cominciamo da qualcosa di semplice, forse. Quattro parole/aggettivi che ti descrivono?
Cauta, guardinga e leale. E poi 'mamma', con tutti quelli che mi stanno a cuore.

Nella vita di tutti i giorni sei più Marco Cinquedraghi, Lance Chevalier o Deacon? Perché?
Sono Deacon. Sul lavoro devo fare spesso buon viso, essere accomodante. E poi, proprio come Deacon, mi baso molto sulle prime impressioni.

Si sa che spesso i personaggi dei libri sono difficili da controllare. Nello scrivere Albion qual è il personaggio che ti ha creato più problemi?
M., assolutamente. Se fosse in un gioco di ruolo, il suo allineamento sarebbe 'caotico'. Questo mi crea qualche problema.

Qual è stato invece quello che hai amato/ami di più tra i tuoi pargoli?
Li amo tutti, ma Deacon mi rende la vita facile. Si scrive da solo.

Il libro che non smetteresti mai di rileggere e quello invece che, per un motivo o per l’altro, non hai mai finito?
Rileggo spesso Orgoglio e Pregiudizio. Non ho mai finito Breaking Dawn. E' grave?

Se Albion fosse una canzone, che canzone sarebbe? Se non ne hai una in particolare quale sarebbe il gruppo in grado di cantarla? (l’ho detto che erano domande assurde!)
Non più delle mie risposte. ☺ C'è un gruppo londinese, i Mumford & Sons col quale ho un legame preferenziale. Le loro canzoni sono tutte perfette per Albion. Ma se devo dirti un pezzo, non ho dubbi: The Cave.

Sappiamo che Albion si ispira al ciclo arturiano, da dove è nata questa passione per la leggenda? E perché proprio il ciclo di Artù?
Artù mi perseguita. Sul serio. È stata una delle prime leggende con le quali ho famigliarizzato da bambina e non me ne sono mai liberata, tra esami all'università, serie TV e fiction. Alla fine è stato inevitabile dare una forma personale a tutte queste suggestioni. E poi diciamo la verità: partendo da questa leggenda puoi scrivere la storia che vuoi. Un romanzo d'avventura, d'amore, di formazione.

Albion sarà composto da cinque libri, è nato così o è cresciuto man mano che scrivevi?
Io ho presentato tre manoscritti. Uno per ciascuno degli anni che Marco passa all'Albion. Per ragioni editoriali sono diventati cinque libri. Scrivo sempre troppo.

Se arrivasse il diluvio e tu potessi salvare una copia per ogni libro che hai letto, quali faresti salire sull’arca? (Muahahah, qui ho superato me stessa). Ehm, ovviamente puoi citarne solo qualcuna, se no temo che non avrai tempo di scrivere altri libri per moooolto tempo.
Allora facciamo che ne salvo uno per ogni fascia d'età. Avventure nel bosco dei 100 acri per i bimbi, La Storia Infinita per gli adolescenti, Orgoglio e pregiudizio per le ragazze, Il Signore degli Anelli per i ragazzi, La Coscienza di Zeno per gli adulti. E David Copperfield per chiunque ami leggere.

Una scena che avresti voluto inserire nei libri ma che alla fine per qualche motivo non sei riuscita scrivere?
Purtroppo io riesco a scrivere tutto quello che mi viene in mente, ma fortunatamente per voi ho il buon senso di tagliare. ☺ Per ogni file di Albion c'è un file denominato 'scampoli' in cui finiscono tutte le 'scene tagliate'. Quasi sempre non è una gran perdita. L'unico dubbio riguarda un dialogo tra Erek e Deacon in cui il primo racconta la leggenda all'origine dei poteri dei Greystone. È una favola di fate dispettose poste a guardia della fonte dell'eterna giovinezza, nella foresta di Paimpont. L'ho cassata, perché spezzava il ritmo narrativo. Ma l'ho fatto a malincuore. (Voglio leggerla!!!!!)

In una giornata di neve: cioccolata calda sotto le coperte guardando un film, o passeggiata e poi palle di neve?
Salto la passeggiata e passo direttamente alle palle di neve!

Gli attori che interpreterebbero Marco e Lance in un film quali sarebbero? (notare che ho scelto i più bellocci, datemi della stupida…).
Per Marco non saprei. Me lo sono chiesta tante volte. Lance è Alex Pettifer. Ma più bello ☺. E comunque, quello veramente sexy è Deacon… (Posso confermare…)

Esiste un momento giusto per scrivere? Per leggere, invece?
Si legge e si scrive quando si può. Oggi pomeriggio mi dice bene e farò entrambe le cose.

Il film che ti ha più commosso.
La Compagnia dell'Anello. Quando nel finale …
Frodo - "Vorrei che l'Anello non fosse venuto da me. Vorrei che non fosse accaduto nulla…" Gandalf - "Vale per tutti quelli che vivono in tempi come questi. Ma non spetta a loro decidere. Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso"
Ti metto il link (cliccate qui). E se alla fine hai gli occhi asciutti…

Il libro che ti ha fatto più arrabbiare
In genere i libri scritti male a cui il destino riserva grande popolarità.

I tuoi personaggi arrivano da molti paesi diversi. Li hai visitati tutti? Qual è il viaggio che avresti sempre voluto fare e che è ancora lì che aspetta?
Io non volo, questo mi obbliga a restringere i miei orizzonti. Ho fatto parecchi inter-rail, tutti bellissimi. Mi piace avere il senso delle distanze che percorro.

Il regalo più bello che ti hanno mai fatto?
Una cosa da spezzarti il cuore in due. Nel 2011 mio marito mi regalò una commission di Alessandro Vitti (disegnatore degli X-Men, tra le altre cose) il soggetto erano Ginevra e Lancillotto che si tenevano per mano. Dietro c'era scritto "che i tuoi sogni possano essere sempre la nostra realtà". Capisci che da una cosa così non ti riprendi più… ( *O* )

In uno scontro tra Marco e Deacon chi vincerebbe?
Ora non so, ma in futuro Deacon. Non lascerebbe a Marco il tempo di muovere un dito.

In amore e in guerra tutto è lecito. Cosa pensi di questo detto? E cosa ne penserebbe Marco?
Penso che non sia vero. Almeno per l'amore. Ciò che ottieni barando non può essere autentico. Marco è pragmatico, ma visto che è, fondamentalmente, un insicuro non imbroglierebbe mai per avere l'affetto di una ragazza. Più che altro perché dopo vivrebbe tormentato dal dubbio.

Siamo quasi arrivate alla fine, prometto. Un’ultima curiosità: cosa hai fatto quando hai scoperto/capito che Albion sarebbe stato pubblicato? A chi l’hai detto per primo?
Non c'è stato un vero e proprio momento, a dire il vero. Conosco i ragazzi di Limited, lavoro con alcuni di loro e sono molto legata ad uno in particolare. Quindi se ne parlava come succede tra amici. Ma la prima volta che presi in considerazione davvero la cosa fu nell'agosto del 2011. In quei mesi c'era un forte interessamento di una grande CE dalla quale arrivavano ufficiosamente elogi sperticati e dichiarazioni d'impegno, ma niente di scritto. La cosa era un po’ esasperante. Quelli di Limited ne erano al corrente e durante una telefonata uno di loro mi disse: "Questo libro deve uscire. Facciamo un accordo, se il prossimo mese non hai chiuso con loro, pubblichi con noi".
Il mese è diventato un anno e l'estate scorsa abbiamo cominciato a lavorare alla revisione del manoscritto.

Scherzavo, ancora una domanda. In Italia, come penso in molti altri paesi, gli aspiranti scrittori sono davvero tanti. Hai qualche consiglio per loro?
Direi di impegnarsi, cercare le storie e non tanto la pubblicazione, direi di non mettere in circolazione cose sciatte o scorrette. Ma sarebbero consigli sbagliati, perché ho visto persone fare l'esatto contrario e arrivare all'agognato successo. Paradossalmente, per alcune grandi CE è irrilevante se l'idea è scopiazzata o la padronanza linguistica sotto la media. Sono altre le cose che guardano. Quindi, l'unico consiglio che posso dare è: mettetecela tutta e seguite la vostra natura.

Credo di aver finito con le mie strane curiosità! Ti ringrazio per la pazienza, spero di non averti sconvolta troppo ;)

Mi ci vorrà un po’ per riprendermi… Ti mando il conto dell'analista ;)

Alaisse

4 commenti:

  1. Ahahah... questa sì che è un'intervista esilarante :D Mi sono divertita molto a leggerla ed è stata molto utile per comprendere meglio l'autrice di questo romanzo che spero di leggere a breve. Complimenti a entrambe ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie >.< il mio unico merito, comunque, è quello di saper trovare domande assurde XD I complimenti vanno a Bianca che è riuscita a rispondere senza insultarmi!

      Elimina
  2. bella intervista, molto particolare e con domanda originali! anch'io amo La coscienza di Zeno ma non so se lo porterei con me sull'Arca, di sicuro il signore degli anelli così finalmente riuscirei a finirlo! Albion è nella mia WL purtroppo infinita! forse è ora di proceder all'acquisto!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio >.< Temo di non essere in grado di fare un'intervista normale XD
      Cmq la lista dei libri che porterei sull'arca temo la farebbe affondare e mi lascerebbero annegare insieme alla mia libreria...
      Per Albion ti consiglio assolutamente di leggerlo! Se resti sintonizzata dalle nostre parti potresti avere presto una sorpresa ^^

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.