sabato 30 marzo 2013

The couple of my heart

Ian O’Shea e Viandante. Due personaggi che adoro singolarmente, ma insieme mi fanno sciogliere. Capita di leggere un libro e affezionarsi a più personaggi, essere indecisi sui preferiti. Con L’Ospite non mi è capitato, ho sempre avuto una predilezione per loro due.
Viandante, la piccola anima, esperta dell’universo, ma così indifesa dalle emozioni umane. Dolce e altruista come solo un’Anima può essere, forte nella sua gentilezza, si lascia travolgere dal nostro mondo, fino a diventare a tutti gli effetti una di noi.

«Visto, Jeb? Non considera mai i suoi desideri, la sua felicità, neanche la sua salute. È disposta a fare tutto ciò che le chiediamo, anche a costo della vita. Non è giusto chiederle favori come li chiederemmo a qualcuno di noi. A differenza nostra, lei non mette se stessa davanti al resto.»

E Ian, un “uomo tanto gentile da poterlo scambiare per un’anima, ma forte come soltanto un umano” può essere. Ian, che cerca di ucciderla quando ancora la vede solo come un’aliena, che la disprezza. Ian, che se ne innamora perdutamente conoscendo lei, la piccola anima.

«La “creatura” si chiama Wanda. E tu non le torcerai un capello. Falle del male, e io raddoppierò la dose sulla tua pellaccia inutile.»

Si completano, sono di due specie diverse ma sono una coppia meravigliosa, perfetta. Li adoro e temo…temo il momento in cui li vedrò al cinema. Ho già deciso: se non mi garbasse la resa di entrambi, un bell’Oblivion non me lo toglierà nessuno!
Sono talmente innamorata di Ian e affezionata a Viandante che ho deciso di portarli alla Characters Tourney organizzata da Juliette del blog Sweety Readers.
Proprio oggi la prima a scendere in campo è Viandante! La mia piccola anima sfida Rose di Vampire Academy. Potete andare a votare cliccando direttamente sul banner qui sotto!

«Io, l’anima che chiamano Viandante, ti amo, Ian, anche se sei umano. E ciò non cambierà mai, qualsiasi cosa io diventi.» Scandii ogni parola per fargli capire che non mentivo. «Se anche fossi un Delfino, un Orso o un Fiore, non mi importerebbe. Ti amerò per sempre, per sempre ti ricorderò. Tu sarai il mio unico compagno.»

Ian non è ancora in sfida, ma volevo condividere con voi l’immagine che ho di lui e una delle frasi che amo di più. Sì, lo so…non è l’attore scelto. Ma Daniel Sharman rispecchia molto di più la mia idea di Ian O’Shea (come ormai sanno anche i muri di Casa Chevalier, visto che non mi stanco mai di ripeterlo. Persino la mia gatta ne è consapevole).

«È il suo corpo che conta» ribadii.
«Non è affatto vero. Non è il volto, ma le sue espressioni. Non è la voce, ma il modo di parlare. Non è come ti sta quel corpo, ma le cose che ci fai. Tu sei bella.»

Angharad

4 commenti:

  1. Non ho letto Vampire Academy quindi non posso giudicare Rose, ma Viandante è uno dei miei personaggi preferiti in assoluto *-*
    Corro a votare!

    P.S. Daniel <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Annie!! :D Nemmeno io ho letto VA...dovrò rimediare visto l'entusiasmo di Alaisse. U.U

      Elimina
  2. Ciao ragazze
    qui c'è un premio per voi ^_^
    http://silviadaveri-autorialblog.blogspot.it/2013/03/premio-liebster-award.html

    RispondiElimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.