mercoledì 24 ottobre 2012

Avvistati

Edizione speciale

Una delle nostre attività preferite? Lo spionaggio delle copertine dei libri. Noi siamo sempre attente agli involontari consigli che gli altri lettori elargiscono perché, chissà, magari potremmo scovare qualche titolo che ci era sfuggito. Da qui l’idea di questa rubrica: se siete a caccia di libri, qui potreste trovare ciò che state cercando.


Oggi vi propongo un'edizione speciale della rubrica Avvistati. Ed è molto speciale perché i libri avvistati di cui vi parlerò non li ho visti passeggiando, sul pullman o in libreria. Siete pronti?
Quanti di voi hanno seguito la serie televisiva Lost? Io ho guardato con il fiato sospeso le prime stagioni, poi ho iniziato ad annoiarmi e a confondermi e ho mollato. Comunque ho visto abbastanza per godermi quel bendidio di James Sawyer.
Vi ricordate cosa fa Sawyer durante la permanenza sulla spiaggia? Sì, a parte truffare i compagni per accumulare oggetti ed essere un macho egoista. Esatto, legge! Proprio così. E anche tanto. (Mi abbandono a un attimo di venerazione)

In questo fotogramma, ad esempio, il bel biondino legge A Wrinkle in Time,uno science fantasy per bambini di Madeleine L'Engle, pubblicato nel 1962.

In Italia è stato tradotto con il titolo Nelle piaghe del tempo.
È il primo science fantasy apparso nel mercato mondiale, perciò consiglio a tutti di leggerlo. Io stessa non l'ho ancora fatto, ma rimedierò presto!
Nel frattempo leggiamoci la trama:


Meg Murry sta vivendo un momento difficile. Nella sua strampalata famiglia sembrano "normali" solo i due gemelli di dieci anni e la sua bellissima mamma. Il suo fratellino più piccolo, Charles Wallace, è dotato di un'intelligenza straordinaria, ma è considerato da tutti uno stupido perché non rivolge la parola a nessuno al di fuori della famiglia. Meg non va d'accordo con i suoi coetanei, né con gli insegnanti e persino con se stessa. Ma la cosa peggiore è che suo padre, il fisico Dr. Jack Murry, è misteriosamente scomparso mentre era impegnato in ricerche segretissime sulla quinta dimensione.
Quando, sulla porta di casa, appare una strana vicina, la signora Cosè, le cose cambiano improvvisamente e i ragazzi vengono risucchiati in un'incredibile avventura ai confini del tempo.

Ritorniamo a Sawyer, perché ha letto così tanti libri che potremmo parlarne per un anno.
Un altro titolo, regalatoci dal nostro lettore, è Lancelot di Walker Percy.

È la storia di Lancelot Lamar, un avvocato. Ci troviamo in un ospedale psichiatrico; qui Lancelot racconta il suo passato: ha ucciso la moglie dopo aver scoperto di non essere il padre biologico della figlia minore.

Leggere è sexy!

Lo sa bene Rory Gilmor, la protagonista di Una mamma per amica.

Rory è una lettrice accanita: legge con tale voracità che molti blog hanno dato vita alla Rory Gilmore Reading Challenge.
Da piccola la adoravo e mi sentivo molto simile a lei. In realtà, ancora adesso non esco senza avere un libro in borsa, proprio come fa Rory.
E per sottolineare il concetto, ho un video musicale per voi. Si tratta di Knock out, canzone di due rapper coreani per i quali stravedo. Per farla breve, grazie ad Angharad ho scoperto la Corea e i suoi cantanti e amando il genere rap/hip hop, non potevo che lasciarmi conquistare da G-Dragon e TOP. (Cliccate sul titolo della canzone per guardare il video)
Tanto più che TOP al minuto 3.00 fa sfoggio di un libro: Mama makes up her mind. And Other Dangers of Southern Living di Bayley White.
Chi ci segue sulla pagina facebook sa che ne cercavo notizie e sono lieta di annunciarvi che sono riuscita a trovarle.
Si tratta di un'autobiografia in cui White ha raccolto una serie di aneddoti divertenti sulla sua esperienza di insegnante in una scuola elementare in Georgia.
Anche in questo caso non c'è una traduzione italiana, perciò occorre armarsi di pazienza e leggere in lingua originale.
Ho tradotto per voi la trama nel caso vi possa incuriosire.

Il mondo di Bailey White è unico: potrai incontrare la zia Belle mentre porta a passeggio il suo alligatore o lo zio Jimbuddy, che ha la curiosa tendenza a perdere dei pezzi di sé. Ma il personaggio più affascinante è mamma Bailey, che ti porterà in un juke joint (un locale) così volgare da spaventare Hemingway; oppure potrebbe invitarti a dormire nel letto per gli ospiti che ha la sconcertante abitudine di richiudere mentre le persone dormono.

Di Mama hanno detto: «È dolcemente inebriante come una julep alla menta e tonificante come una passeggiata nel giardino incolto di White»


A me è venuta voglia di leggerlo e a voi?
Quale titolo vi ispira di più?

Amaranth

4 commenti:

  1. Grande! anche io adoravo e adoro tuttora Rory!!!:P
    A. xxx

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono convinta che Una mamma per amica mi accompagnerà a vita! Rory, ma anche Lorelai sono fantastiche: due miti! =D

      Elimina
    2. Sono d'accordo con te...sto giusto riguardando le repliche ^^
      A. XXX

      Elimina
    3. Non ci credo! Anch'io! =P

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.