mercoledì 16 maggio 2012

Gocce di magia

Ogni libro è una successione di immagini e parole. Spesso alcune di queste colpiscono più di altre, lasciandoci del libro quei ricordi che poi restano anche a distanza di anni. Questi piccoli frammenti di storie possono ricreare atmosfere ed emozioni.
Per questo condivideremo con voi un piccolo frammento di storia, nella speranza che lasci qualcosa anche in chi non l’ha ancora letta.

Le quattro cose ultime, Paul Hoffman

Copertina di Le quattro cose ultime di Paul Hoffman

Quando riprese a parlare, la sua voce era ancora più morbida, e il tono ancora più ponderato. «Il cuore di un uomo è una piccola cosa, ma anela alle enormità. Non è abbastanza grande nemmeno per costituire il pasto di un cane, ma il mondo intero non gli basta. L’uomo non risparmia nessuna cosa vivente, uccide per nutrirsi, uccide per vestirsi, uccide per adornarsi, uccide per attaccare, per difendersi, per istruirsi e per divertirsi, oppure uccide per il puro gusto di uccidere. Strappa le interiora dell’agnello per farne corde per la sua arpa, sradica le zanne mortali del lupo per cesellare le sua graziose opere d’arte, e quelle dell’elefante per farne giocattoli per i suoi bambini».

Alaisse

2 commenti:

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.