lunedì 14 novembre 2016

Books'n'Roll #160

Le nostre wishlist si allungano, le TBR straripano e nuove uscite ci tentano: solo Books’n’Roll potrà aiutarci.
Questa rubrica è in cerca di consigli: diteci che cosa pensate dei libri su cui abbiamo posato gli occhi e si trovano o stanno per arrivare in libreria.




◎ Prossimamente in libreria ◎

Confessione. Mi sono soffermata su questo libro per via del titolo: mi sembrava perfetto per Angharad. Poi ho letto la trama e mi sono dovuta ricredere: sembra un libro perfetto per tutti, nonostante l'età di riferimento sia dai 12 anni.
Dal 1 dicembre sarà nelle sale cinematografiche il film di animazione tratto dal romanzo.
Titolo: La mia vita da zucchina (già Autobiografia di una zucchina)
Titolo originale: Autobiographie d'une Courgette
Autore: Gilles Paris
Editore: Piemme - 22 novembre 2016
Prima edizione italiana: Piemme - 2006
Prima edizione: Plon - 2002
Pagine: 240
Prezzo: cartaceo - € 16,00; ebook - € 6,99
Link d'acquisto

Da quando il papà se n'è andato, il mondo del piccolo Icaro, soprannominato Zucchina, ruota intorno alla mamma, una donna depressa e alcolizzata che vive sul divano del salotto. Un giorno, giocando con una pistola trovata in casa, Icaro fa partire un colpo e la uccide. La sua vita cambia per sempre. I servizi sociali lo affidano a una casa famiglia, sotto la guida della severa ma giusta signora Papineau, ed è qui che finalmente Icaro scopre che un'altra vita è possibile. Una vita fatta di amici e litigi, di scuola e divertimenti, di problemi e soluzioni, di amore e anche di nuovi genitori. Perché alla fine il poliziotto Raymond, quello che lo aveva trovato con la pistola in mano accanto al corpo della mamma, deciderà di adottarlo.

Gilles Paris lavora nel mondo dell'editoria da anni. La mia vita da zucchina è il suo secondo romanzo, che ha riscosso grandissimo successo in Francia, dove ha venduto oltre 200.000 copie. I diritti sono stati venduti, oltre che in Italia, in Spagna, Germania, Giappone, Cina e Lituania.
Per poter scrivere il suo romanzo, l'autore ha frequentato per mesi una casa di accoglienza per bambini difficili e ha consultato decine di giudici, educatori e psicologi.

◎ In libreria ◎

Non ho fatto un mistero di quanto abbia trovato interessanti alcune recenti pubblicazioni di Safarà e Terreni non fa eccezione. Si tratta di un diario di viaggio, di un ritorno alle proprie origini in una terra che per noi è lontana e che su di me esercita un grande fascino.

Titolo: Terreni
Titolo originale: Jarðnæði
Autore: Oddný Eir Ævarsdóttir
Traduttore: Silvia Cosimini
Editore: Safarà Editore
Prima edizione italiana: 3 novembre 2016
Prima edizione: Bjartur - 2011
Pagine: 240
Prezzo: cartaceo - € 18,00
Link d'acquisto

Dopo anni di peregrinazioni, la protagonista di questo diario di viaggio torna nella natia Islanda, decisa a trovare un terreno fertile dove vedere crescere le proprie radici e poter nutrire un nuovo amore; un luogo le cui porte sappiano tanto aprirsi al mondo, quanto chiudersi in un abbraccio protettivo. Un grande atto di coraggio per chi, come lei, ha sempre chiesto ospitalità altrove. Questo viaggio alla ricerca di un luogo a cui appartenere la condurrà sempre più in profondità nei luoghi dei suoi antenati islandesi, accompagnata dal ciclo delle stagioni e dai riti e colori che esse scandiscono, dalla memoria delle mitiche saghe nordiche e dai versi immortali dei grandi poeti romantici.

Oddný Eir Ævarsdóttir ha scritto tre romanzi autobiografici, tradotto e curato opere letterarie e organizzato eventi di arti visive. Dirige uno spazio d’arte contemporanea a New York e Reykjavík, in collaborazione con il fratello, l’archeologo Uggi Ævarsson. Ha inoltre collaborato con la cantante Björk in progetti di salvaguardia della natura e come autrice di testi musicali, in particolare per il progetto Biophilia (2011). "Terreni" è stato nominato per l’Icelandic Literary Award nel 2011 e ha vinto l’Icelandic Women’s Literature Prize nel 2012. "Terreni" è stato uno dei migliori libri dell’anno per i librai islandesi ed è rimasto sette settimane nella classifica dei best-seller. Ha vinto inoltre il premio dell’Unione Europea per la Letteratura.

◎ In libreria ◎

Ormai è passato un po' da Halloween, ma per le letture da brivido siamo ancora in tempo. Nero Press ci propone due raccolte di racconti...

Titolo: True Halloween 2
Autore: AA.VV
Editore: Nero Press Edizioni
Prima edizione: 29 ottobre 2016
Pagine: 75
Prezzo: ebook - € 0,99

Link d'acquisto
Torna l'immancabile appuntamento di Nero Press con la notte più amata dagli appassionati del mistero e del genere horror. Quest'anno Halloween vi trascinerà in un regno di ombre in compagnia di misteriosi felini, dolcetti tipici, viaggi nel tempo, antiche maledizioni e l'ormai consueta follia dell'uomo. La seconda raccolta di racconti sul tema di Halloween contiene uno speciale di Flavia Imperi sui gatti fatati (Gatti, Stregatti e Gatti Fatati), e sei storie d'ironia e orrore narrate da Francesco Calè (Quel dolce frutto rosso), Vito Pirrò (Il Barmbrack), Armando Rotondi (Padre Diavolo), Biancamaria Massaro (Nato morto per mia stessa mano), Beppe Roncari (Samhainofobia) e dalla stessa Flavia Imperi (L’umano nero).

◎ In libreria ◎

Titolo: Il violino dell'impiccato e altri racconti
Autore: Émile Erckmann e Alexandre Chatrian
Editore: Nero Press
Prima edizione italiana: 29 ottobre 2016
Pagine: 147
Prezzo: ebook - € 1,49
Link d'acquisto

Poco noto al pubblico italiano, se non per qualche romanzo storico, il binomio letterario Erckmann-Chatrian ha prodotto numerosi racconti di genere fantastico, che mescolano il sonno e la veglia, l’umano e la bestia, l’istinto e la ragione, la luce e l’ombra. Protagonisti sono fantasmi, sonnambuli, telepatici, visionari dediti al consumo di oppio e vino. A fare da sfondo a queste novelle velate da una sottile ironia, ammirate dallo stesso Lovecraft è il fascino di un mondo semplice e ingenuo, quello dell’Alsazia e della Lorena, terra d’origine dei due autori. La raccolta può essere considerata come un mosaico letterario composto da dodici racconti, dodici piccoli frammenti che costituiscono un universo a sé tutto da scoprire, fatto di enigmi, false piste, suspense, dissimulazione, mistero; uno scrigno prezioso di storie che spiazzano il lettore trascinandolo in un mondo irreale, in un vortice che mescola il fiabesco, l’apologo, il fantastico, il gotico, il poliziesco, la cronaca, l’estetica della crudeltà e della violenza fisica.

Cosa ve ne pare di questi titoli?
La mia vita da zucchina mi intriga moltissimo e a voi quale stuzzica di più?

Amaranth

2 commenti:

  1. Il primo libro sembra interessante. Spesso e volentieri i libri per bambini/ragazzi sono adattissimi ad adulti, che riescono a leggerli in una chiave diversa.
    xoxo Connor

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono assolutamente d'accordo con te!
      A presto

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.