martedì 28 giugno 2016

Books'n'roll #140

Le nostre wishlist si allungano, le TBR straripano e nuove uscite ci tentano: solo Books’n’Roll potrà aiutarci.
Questa rubrica è in cerca di consigli: diteci che cosa pensate dei libri su cui abbiamo posato gli occhi e si trovano o stanno per arrivare in libreria.



◎ In libreria ◎

Titolo: Autobiografia di un indiano ignoto
Autore: R. Raj Rao
Editore: Metropoli d'Asia
Prima edizione italiana: 16 novembre 2011
Pagine: 219
Prezzo: ebook - € 7,99; cartaceo - € 14,50
Link d'acquisto

Quindici storie attraversate da un umorismo beffardo e un senso di spaesamento, di sfida alle convenzioni e ai valori dominanti. Sullo sfondo l’India, la sua folla colorata e sempre in movimento, un’umanità che è un intrico di corpi e odori – ma anche Trinidad, Dacca, Coventry, San Francisco. Storie di relazioni omosessuali e di matrimoni misti, di una paradossale somiglianza con Salman Rushdie, di un perenne senso d’inadeguatezza al mondo e alle convenzioni, di attrazione e repulsione per i corpi, di violenze, fallimenti e passioni fuorvianti per gli uomini e i treni, di smarrimento e vite senza scopo. R. Raj Rao è capace di cogliere il ridicolo delle tragedie e le debolezze degli scrittori. Poche raccolte di racconti mostrano una simile versatilità di scrittura e uno sguardo acuto, ironico ma insieme generoso e poetico sul mondo indiano contemporaneo, che sa anche stupire con momenti di raro divertimento.

R. Raj Rao, nato a Bombay, docente di Letteratura in lingue locali indiane presso l’Università di Pune, è uno tra i maggiori attivisti indiani per i diritti civili degli omosessuali. Fra le sue pubblicazioni ricordiamo la raccolta di poesie Slide Show, i racconti di One Day I Locked My Flat in Soul City, gli scritti per il teatro (The Wisest Fool on Earth and Other Plays), la biografia di Nissim Ezekiel. Ha inoltre curato i volumi Indian Writers in Interview e Image of India in the Indian Novel in English (1960-1980). Con Metropoli d’Asia ha pubblicato Il mio ragazzo e Autobiografia di un indiano ignoto.

◎ In libreria ◎

Titolo: Il mio ragazzo
Titolo originale: The Boyfriend
Autore: R. Raj Rao
Traduttore: Sara Fruner
Editore: Metropoli d'Asia
Prima edizione italiana: 13 aprile 2012
Prima edizione: Penguin India - 14 marzo 2003
Pagine: 320
Prezzo: ebook - € 7,99; cartaceo - € 14,50
Link d'acquisto

Dopo un fulminante inizio di realismo quasi esasperato l’autore ci racconta una intensa storia d’amore omosessuale tra un giornalista e un intoccabile, in una Bombay tanto apparentemente placida e tenera, quanto invece sordida e violenta. Dopo un fugace incontro sessuale in un bagno della stazione ferroviaria, il giornalista quarantenne Yudi inizia una relazione con il diciannovenne Milind e lo ospita nel suo appartamento nelle settimane in cui a Bombay scoppiarono le bombe sui treni urbani che fecero centinaia di morti, segnando ancora una volta la vita della città. Nel tempo di attesa che si apre loro davanti, prima che la città ricominci a vivere, i due tentano una convivenza nella quale misurano le proprie rispettive appartenenze di ceto sociale. Yudi vuole iniziare il giovane senza casta alla lettura, e a sua volta Milind prova a minare le certezze intellettuali del compagno giornalista. Quando Yudi introduce il dalit nella propria cerchia di operatori dei media e del cinema, Milind improvvisamente scompare insieme a un produttore televisivo, iniziando la propria ascesa come modello e attorucolo nel sottobosco della Bollywood più corrotta. Percorrendo la città alla ricerca del giovane, preoccupato per le frammentarie notizie che si fanno via via più inquietanti, il giornalista inizia il suo viaggio dapprima nella Bombay del cinema e della moda, poi, sulle tracce della famiglia di Milind, nella comunità degli intoccabili, fino a partecipare alla loro marcia commemorativa, nella festività nazionale dedicata alla difesa dei diritti dei senza casta. Ritroverà il compagno tanto simile e tanto diverso da lui?

◎ In libreria ◎

Titolo: Senza scampo (Anna Fekete #2)
Titolo originale: Suojattomat
Autore: Kati Hiekkapelto
Traduttore: Delfina Sessa
Editore: Edizioni Atmosphere
Prima edizione italiana: 16 giugno 2016
Prima edizione: Otava - Marzo 2014
Pagine: 312
Prezzo: € 17,00
Link d'acquisto

Lavorando su un nuovo caso, l'agente Anna Fekete, con il suo passato di immigrata dalla Jugoslavia ma di etnia ungherese, trasferitasi in Finlandia da bambina, è costretta a scavare nelle pieghe dolorose della sua identità. Quanti sono senza scampo, e come? Un anziano muore investito da un'automobile. Anna ha l'impressione che le cose non quadrino. A investire l'uomo è stata una ragazza ungherese, impiegata alla pari presso una famiglia, la quale sostiene che l'uomo giacesse disteso sull'asfalto già prima dell'impatto. Inoltre, sul posto non si trovano impronte della vittima. Intanto Esko, che lavora in coppia con Anna, indaga sui traffici di una gang di giovani immigrati sbarcata in Finlandia. Durante l'incursione in un covo di spacciatori la polizia trova un cadavere e un giovane clandestino. In cosa è implicato il clandestino? Mentre le indagini diventano sempre più pericolose, Anna è attanagliata da una struggente nostalgia di casa.

Kati Hiekkapelto è nata Oulu, Finland 1970, è un’insegnante di sostegno. Vive in una vecchia fattoria sull’isola di Hailuoto nella Finlandia settentrionale con tre figli e un serraglio di considerevoli dimensioni. Hiekkapelto ha insegnato agli immigrati e vissuto nella regione ungherese della Serbia. Kolibri (Colibrì) è il primo thriller di una trilogia ed è stato pubblicato in Germania, Gran Bretagna, Danimarca, Olanda. Senza scampo (Suojattomat, 2014) è il secondo romanzo della serie, vincitore del Premio come miglior thriller finlandese nel 2014 e vincitore del Premio del Club finlandese di detective 2015. I romanzi della Hiekkapelto sono disponibili in altre otto lingue: inglese, tedesco, olandese, ungherese, ceco, danese, svedese e islandese

◎ In libreria ◎

Titolo: Il Fantastico nella Letteratura per ragazzi - Luci e ombre di 10 serie di successo
a cura di: Marina Lenti
Editore: Runa Editrice
Prima edizione: 24 giugno 2016
Pagine: 180
Prezzo: cartaceo - € 14,00

La letteratura fantastica per ragazzi ha conosciuto, negli ultimi quindici anni, uno straordinario successo. In parte grazie anche al cinema, che ne ha amplificato la portata, a volte semplicemente riscoprendo vecchi classici; ma in ogni caso l’interesse per questo tipo di libri aveva già subito un picco difficilmente negabile e l’offerta è aumentata in maniera esponenziale proprio in questo lasso di tempo.
Chiamando a raccolta dieci saggisti, scelti fra esperti di fantastico o di letteratura per ragazzi, abbiamo provato a capire le ragioni che si celano dietro questo fenomeno, attraverso la disamina di altrettante saghe italiane ed estere.
Così, secondo la guida del sottotitolo di questa antologia, sono state messe a fuoco “luci e ombre” delle distopie di Hunger Games (Suzanne Collins) e Divergent (Veronica Roth), dell’epica fiabesca di Narnia (C.S. Lewis) e de L’ultimo Elfo (Silvana De Mari), dell’horror di Twilight (Stephenie Meyer) e Shadowunters (Cassandra Clare), della fantasy mitologica di Percy Jackson (Rick Riordan) e, infine, delle dimensioni più classicamente magiche di Harry Potter (J.K. Rowling), Bartimeus (Jonathan Stroud) e del Mondo Emerso (Licia Troisi).
Il denominatore comune che ne emerge è che il Fantastico, ben lungi dall’essere fuga dalla realtà, è in grado di trattarne gli aspetti più fondamentali, che siano tragici e dolorosi oppure brillanti e gioiosi, e di evidenziarne quei riti di passaggio che durante la crescita si sentono più vicini, soprattutto in questi tempi di valori incerti e di mancanza di sicurezza. Infine, trasfigurandoli nelle sue potentissime metafore, il Fantastico riesce a comunicare tutto questo alla mente, al cuore e all’anima del lettore. Una “tripletta” che nessun altro genere è in grado di totalizzare, a dispetto di tutti coloro che lo denigrano, relegandolo a letteratura di serie B.

Che cosa ne pensate?

Amaranth

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.