sabato 8 novembre 2014

Books'n'roll #36

Le nostre wishlist si allungano, le TBR straripano e nuove uscite ci tentano: solo Books’n’Roll potrà aiutarci.
Questa rubrica è in cerca di consigli: diteci che cosa pensate dei libri su cui abbiamo posato gli occhi e si trovano o stanno per arrivare in libreria.



ϟ Dalla mia wishlist ϟ

Titolo: Ma gli androidi sognano pecore elettriche?
Titolo originale: Do Androids Dream of Electric Sheep?
Autore: Philip K. Dick
Traduttore: Riccardo Duranti
Editore: Fannucci (2014)
Prima edizione italiana: Casa Editrice La Tribuna -1971
Prima edizione: 1968
Pagine: 252
Prezzo: Brossura - € 9,90

Nel 1992 la Guerra Mondiale ha ucciso milioni di persone, e condannato all'estinzione intere specie, costringendo l'umanità ad andare nello spazio. Chi è rimasto sogna di possedere un animale vivente, e le compagnie producono copie incredibilmente realistiche: gatti, cavalli, pecore... Anche l'uomo è stato duplicato. I replicanti sono simulacri perfetti e indistinguibili, e per questo motivo sono banditi dalla Terra. Ma a volte decidono di confondersi tra i loro simili biologici e di far perdere le loro tracce. A San Francisco vive un uomo che ha l'incarico di ritirare gli androidi che violano la legge, ma i dubbi intralciano spesso il suo crudele mestiere, spingendolo a chiedersi cosa sia davvero un essere umano... Tragico e grottesco assieme, il romanzo di Philip Dick racconta il panorama desolato della San Francisco del futuro, il desiderio di amore e redenzione che alberga nei più umili, trasformando il genere fantascientifico in un noir cupo e metafisico.

◎ In libreria ◎

Titolo: Solstice. L'incantesimo di inverno
Autore: C. E. A Bennet
Editore: Selfpublished
Prima edizione: 16 settembre 2014
Dimensione file: 924 KB
Pagine: 392
Prezzo: ebook - € 3,99

Emma ha quasi sedici anni e due sorelle, Eileen e Constance. Vivono a Saint Claire, tranquilla cittadina del Connecticut, insieme alla madre, Kate, e Miranda, la misteriosa donna comparsa nelle loro vite da quando il padre le ha abbandonate.
Le Hataway, però, non sono donne normali, bensì streghe costrette a tenere nascosta la loro natura e i loro poteri per rispettare le leggi dei Custodi, ai quali devono obbedienza. Leggi che Emma ha infranto quando era solo una bambina, anche se per una buona causa: aiutare quelli che sarebbero diventati i suoi migliori amici, Sam e Alec.
Da allora i tre sono inseparabili, anche se, diventati adolescenti, Emma sarà costretta a nascondere proprio a loro il segreto che più le sta a cuore.
Non è l’unica, però, a mentire alle persone che ama. Cosa nascondono Kate e Miranda? Quali sono i terribili segreti seppelliti nel loro passato? Perché il padre è scomparso all’improvviso senza lasciare traccia?


C.E. A Bennet, laureata in Giornalismo, è nata e cresciuta a Verona. Attualmente vive a Bologna dove lavora come copy e addetta stampa. L’incantesimo d’Inverno è il suo romanzo d’esordio, nonché il primo capitolo della saga Solstice. Ah già. Le piacciono i treni.

Cosa ne pensate di questi due romanzi? Io li trovo entrambi interessanti

Amaranth

6 commenti:

  1. Ma gli androidi sognano pecore elettriche? ce l'ho in WL da una vita, mi blocca che io e Dick abbiamo qualche problema (nello specifico, io e i suoi finali abbiamo problemi: imho scrive libri meravigliosi che finiscono con una pernacchia)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe il primo libro di Dick della mia vita. Questa storia dei finali pernacchia mi incuriosisce e atterrisce al tempo stesso >.<

      Elimina
  2. O mio dio ma quanto è bello"Solstice. L'incantesimo di inverno.. la trama la cover sempra uno di quei acquisti indimenticabili! !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì! Ha colpito molto anche me ^.^ Spero di saperne di più

      Elimina
  3. Ma gli androidi sognano pecore elettriche mi è piaciuto tantissimo. Premetto che era il primo (e ad ora è rimasto anche l'unico, ma ho tutte le intenzioni di rimediare) libro di Dick che leggevo e che l'avevo preso in biblioteca solo perché per me è impossibile non leggere un libro con un titolo simile! Ed è stata una piacevole sorpresa, probabilmente mi sarebbe piaciuto ancora di più se l'avessi letto durante le superiori, ma mi è comunque piaciuto tantissimo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il titolo è sensazionale e resta impresso! Avevo scovato il libro proprio sul tuo blog :3 Mi è tornato in mente perché anch'io girando per gli scaffali della biblioteca... =P

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.