sabato 21 giugno 2014

Books'n'roll #11

Le nostre wishlist si allungano, le TBR straripano e nuove uscite ci tentano: solo Books’n’Roll potrà aiutarci.
Questa rubrica è in cerca di consigli: diteci che cosa pensate dei libri su cui abbiamo posato gli occhi e si trovano o stanno per arrivare in libreria.



ϟ Dalla mia wishlist ϟ

Anche questo titolo è stato avvistato su altri blog, quello di Nymeria (Down to the rabbit hole) e Siannalyn (The road to hell are paved with books).

Titolo: Dorothy Must Die
Autore: Danielle Paige
Editore: HarperCollins
Prima edizione: 1 aprile 2014
Pagine: 452
Prezzo: Rilegato - € 9,02

Non ho chiesto nulla di tutto ciò. Non ho chiesto io di essere un qualche tipo di eroe.
Ma quando la tua intera vita viene gettata in un tornado, trascinandoti con sé, non hai altra scelta che andare avanti, no?
Certo, ho letto i libri. Ho visto i film. Conosco la canzone dell’arcobaleno e i piccoli uccellini blu felici. Ma non mi sarei mai aspettata che Oz fosse così. Che fosse un luogo dove non ci si può fidare delle Streghe Buone, dove le Streghe Cattive potrebbero fare parte dei buoni e le scimmie alate possono essere giustiziate per atti di ribellione. C’è ancora il ponte di mattoni gialli, però, ma anche quello si sta sgretolando.
Cosa è successo?
Dorothy. Dicono che abbia trovato il modo di tornare a Oz. Dicono che abbia acquisito potere e che le abbia dato alla testa. E ora nessuno è al sicuro.
Il mio nome è Amy Gumm – e sono un’altra ragazza del Kansas.
Sono stata reclutata dall’Ordine Rivoluzionario delle Streghe.
Sono stata addestrata per combattere.
E ho una missione:
estirpare il cuore dell’Uomo di Latta;
rubare il cervello dello Spaventapasseri;
prendere il coraggio del Leone.
Alla fine e soltanto alla fine: Dorothy deve morire!

Estratto tradotto ed elaborato da Amaranth

◎ In libreria ◎

Desideravo questo romanzo da prima della pubblicazione italiana, soprattutto perché ero rimasta ammaliata dalla cover che è stata mantenuta nell'edizione nostrana.

Titolo: Noi siamo grandi come la vita
Titolo originale: Love Letters to the Dead
Autore: Ava Dellaira
Traduttore:
Editore: Sperling&Kupfer
Prima edizione italiana: 3 giugno 2014
Prima edizione: Farrar, Straus and Giroux - 1 aprile 2014
Pagine: 324
Prezzo: Rilegato - € 16,90

Tutto comincia con un compito in classe. «Scrivi una lettera a una persona famosa che non c’è più.» Per Laurel è il primo giorno in una nuova scuola, e si sente trepidante, spaventata, e con tanta voglia e paura di cominciare. Si sente anche vuota: quel vuoto gigantesco che si chiama May, la sorella più grande che se n’è andata silenziosamente durante l’estate, lasciandole un dolore esterrefatto e incredulo. Laurel scrive a Kurt Cobain, perché era il cantante preferito di May. E poi scrive a Amy Winehouse, Elizabeth Bishop, River Phoenix. Tutte persone che sua sorella amava. E che, come May, sono morte. Persone che possono ascoltare ciò che Laurel ha da raccontare – il suo primo anno di liceo, le cotte, le amicizie, l’emozione di crescere – e aiutarla a comprendere, e superare, un dolore troppo grande per i suoi quindici anni.

Io sono esaltata (sì, lo so) dalla bellezza di queste cover: cosa ne pensate?

Amaranth

2 commenti:

  1. 'Noi siamo grandi come la vita' è un libro che vorrei tantissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei evitarlo, ma ho molte aspettative: probabilmente perché mi ispira tanto *^*

      Elimina

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.