lunedì 29 luglio 2013

Sorpresa!

200 grazie a voi

Urla di giubilo dal salotto.
Alaisse e Angharad si guardano perplesse.
«Am, tutto bene?».
«Siamo a duecento!».
*sguardi vacui delle altre Belle*
«Duecento cosa? Dici che parla dei gradi? Non mi sembra che faccia così caldo».
«Alaisse, evita certe battute. Se non hai cose intelligenti da dire, taci».
«Ma no! Siamo a duecento follower!» le urla di Amaranth distraggono le altre due.
«Duecento???».
«Duecento!».
«E che si fa ora? ».
«Semplice. Festeggiamo con un giveaway».

Ebbene sì, Viandanti! Avete raggiunto il ragguardevole numero di duecento e noi Belle vogliamo festeggiare con il giveaway di uno dei libri più belli che abbiamo letto negli ultimi mesi: Nuova Terra di Dilhani Heemba!
Se non ne avete ancora sentito parlare, potete leggere la recensione della nostra Angharad e l'intervista all’autrice.

Come fare a partecipare?

Dovete:
1. Essere follower del blog e mettere mi piace alla nostra pagina fb
2. Lasciare un commento sotto questo post dicendo che partecipate e lasciandoci la vostra mail. Nel commento dovrete rispondere anche a una domanda. Dato che in Nuova Terra l’autrice introduce due nuove razze di mutaforma, le Tigri Bianche e i Lupi Grigi, dovete dirci a quale nuova razza vorreste appartenere. Non deve essere una delle due, potete inventarne una nuova, usate l’immaginazione!
3. Se avete Goodreads o Anobii mettere Nuova Terra come “Want to read” e poi lasciare nel commento il link per il vostro account (se non sapete come fare non esitate a contattarci).
4. Condividere l’iniziativa su tutti i social network e lasciare i link nei commenti. (Non è obbligatorio farlo, nel caso non possiate condividere l’iniziativa non sarete penalizzati)




<a href="http://labellaeilcavaliere.blogspot.com/2013/07/sorpresa.html" imageanchor="1" style="clear:left; float:left;margin-right:1em; margin-bottom:1em"> <img border="0" width="180" src="http://2.bp.blogspot.com/-mb0bsKwCE68/UeBt3Li8ArI/AAAAAAAAGfs/LAbdIIn0sJo/s320/200FOLL5.jpg" alt="La Bella e il Cavaliere" /></a>

Il Giveaway scadrà il 13 agosto. Per qualsiasi domanda, dubbio o problema potete contattarci tramite la mail: labellaeilcavaliere@gmail.com
Buona fortuna a tutti!

Le Belle

domenica 28 luglio 2013

Sala di Lettura delle Belle. BF: L'Ordine della Croce

Fine prima tappa

Benritrovati!
Dopo una settimana di piacevole (speriamo) lettura, eccoci a commentare i capitoli letti!

Stephen Eldrige era un cinico consumato, devoto soltanto al santo dogma della razionalità. Umani o divinità, spiriti o ritornati, per lui non c’era alcuna differenza: erano solo elementi da studiare, armato di una fredda logica e di un certo numero di libri. Per questo motivo, quando pronunciò le successive quattro parole, Eloise Weiss comprese che la situazione, che già si presentava spiacevole, era in rapido peggioramento.
«Questo posto è maledetto».

Pessimo inizio.

Per una volta non siamo affatto d’accordo con la nostra Lady V. Pessimo inizio?
A noi sembra un inizio perfetto!
Resti umani vengono trovati in un campo sconsacrato e, ovviamente, la nostra Eloise non può che essere sul posto, per somma irritazione del bel principe biondo Axel Vandemberg, suo fidanzato (finalmente, aggiungiamo noi).
Seguono una serie di capitoli in cui vengono (ri)presentati i nostri amati smandrappati, a partire proprio da LUI.

Axel Vandemberg vantava la singolare prerogativa di essere tre volte Principe…

Ma il pezzo migliore è sicuramente la sua battuta di apertura:

«Lady Eloise. Sia mai che vi si trovi lontana da un luogo pericoloso».
«Lord Axel. Sia mai che vi si trovi lontano dai miei affari».


I misteri sono appena all’inizio.
Eloise viene infatti chiamata d’urgenza alla Residenza di Altieres dove Cain Blackmore, fratello immortale di Sophia, giace moribondo nel suo letto. Si profila l’idea di un Necromante attivo nella Vecchia Capitale e se ne ha conferma col racconto di Gabriel Stuart, fidanzato della giovane Sophia, il quale ha ascoltato la confessione di un suo ufficiale colpevole di aver chiesto a un Necromante di riportare in vita la fidanzata da poco deceduta.
Ma se non ci fossero altri problemi la Vecchia Capitale sarebbe decisamente troppo noiosa, perciò la cara Lady Creatrice ha pensato bene di aggiungere un delitto irrisolto che trova improvvisamente soluzione dopo il ritrovamento di una scatola musicale. Otto anni prima la figlia di un locandiere del bordo di Altieres era uscita senza più tornare. Mentre Eloise e Ashton (poteva mancare il vampiro dagli occhi violetti?) si trovano nella zona, una scatola con dentro la miniatura perfetta della ragazza è la causa indiretta del ritrovamento del diario della giovane, al cui interno si trovano le prove del suo omicidio.
Il Presidio ha cominciato a sconfinare e gli episodi inquietanti sono in rapido aumento. Padre Thorne (ve lo ricordavate?) torna in città per riorganizzare l’Ordine della Croce e Axel non mancherà di buttarsi nella mischia insieme ai suoi amici mascherati.
Nel frattempo si consuma l’ennesimo attentato alla vita di Sophia, ovviamente salvata dal suo prode cavaliere Gabriel e dal fratello Julian.

Avevano tentato di ucciderla troppe volte: ormai la faccenda non faceva più effetto a nessuno e nemmeno suo fratello e il suo fidanzato erano disposti ad avere qualche riguardo per lei e per l’evento scampato.

Povera Sophia.
Ed è proprio durante la fuga dall’ennesimo attentato che i tre fanno una scoperta interessante: un corpo perfettamente conservato nelle Stanze del Sonno Eterno, un corpo che ha l’aspetto del Principe della Chiesa, il Cardinale de Plessy.
Tatatadan…
In tutto questo, Julian Lord è stato Chiamato dalla Croce e ha scoperto che il suo destino e far parte di questo antico Ordine e proteggere così gli umani dai Presidiales. È proprio Padre Thorne a raccontargli la storia di questo antico Ordine e a metterlo in guardia sui pericoli da affrontare.
Come se avessimo bisogno di un motivo in più per amare il fratello di Sophia.

Infine Eloise e l’immancabile (almeno quando si tratta di misteri da risolvere) Stephen si dedicano all’analisi del corpo ritrovato mentre Ross e Axel ritrovano i resti della figlia del locandiere. Il responsabile sembra essere un parente del Granduca di Nalvalle, una zona del Vecchio Continente famosa per i suoi riti negromantici. Il delitto ne richiama anche un altro: l’assassinio del re di Aldenor, padre di Axel.

*Alaisse agita le braccia facendo avanti e indietro nella stanza*
«L’omicidio di suo padre, capite? Capite??? E cosa succederà adesso? Pretendo di saperlo. PRETENDO DI SAPERLO SUBITO».
*Ang arma il fucile col tranquillante e guarda Am in attesa del permesso*
«Insomma, Cain rischia di morire, Sophia viene attaccata, Alexandria posseduta, Julian ha un’ustione sul petto che… ok, non che mi stia lamentando del suo petto nudo, sia chiaro, ma poveretto! Poi lui.. e poi lei… ma insomma!».
*Alaisse continua a farfugliare cose senza senso*
«Virginia de Winter mi vuole morta!» esclama dopo alcuni minuti di sproloqui insensati. «Lei no, ma noi ci stiamo seriamente pensando» dice Am prima di dare il segnale.
*Ang prende la mira e spara*
*Alaisse finalmente tace*


Ok, ragazzi, ora tocca a voi!
Cosa ne pensate di questi capitoli? E quale entrata in scena degli smandrappati vi è piaciuta di più?
Abbiamo anche una domanda più difficile per voi a cui dovrete rispondere SOLO PER MAIL. (labellaeilcavaliere@gmail.com)
Vediamo quanti di voi hanno l’occhio attento.
Chi ha notato un chiaro riferimento alla coppia letteraria a cui Virginia è tanto affezionata? Mandateci il brano sulla mail e vediamo quanti l’hanno notato senza suggerimenti da parte di altri ;)
E adesso, diamo inizio alle danze! Commentate, commentate, commentate!

p.s. Ricordate che con oggi inizia anche la seconda tappa. Dovete leggere fino a pag.425.

Le Belle

Caldo, yoghurt e... alcuni romanzi italiani

Carissimi Viandanti,
potremmo incolpare l'afa per questa nostra defezione dal blog, ma in realtà, le vostre Belle sono state un po' impegnate con la sessione estiva dell'università e Alaisse è ora alle prese con dei cuccioletti, ai quali fa da animatrice. Poveri loro!
Speriamo di non esservi mancate troppo, perché ora siamo pronte a recuperare il tempo in cui vi abbiamo lasciato soli soletti.

Voi dite che è possibile diventare dipendenti dallo yoghurt fatto in casa? Mi sa che ci sono molto vicina, ma non ho intenzione di preoccuparmene troppo: propongo, invece, di leggere le trame di qualche romanzo made in Italy. Naturalmente mentre sorseggio il mio yoghurt.

Titolo: Via dei castelli 4
Autore: Llàrjme
Editore: Self Publishing
Prima edizione: Ilmiolibro – marzo 2013
Pagine: 524
Dimensione file: 817 KB
Prezzo: eBook - € 2,68
Brossura - € 12,46 (disponibile su Amazon, Ilmiolibro e Create Space)

«Il futuro è inscrutabile: molti, veggenti, astrologi, sibille e fattucchiere s’illudono di prendere appuntamento con lui, ma non si può comandare il destino, si può solo decidere come viverlo …»

Marika, teenager di provincia, ultima nipote di una generazione di viticoltori, frequentava Matteo dalle prime scuole e lo amava da poco meno: l’unica a conoscerlo davvero.
Nel Comprensorio le giornate trascorrevano indolenti, cullate da una puberale e sconosciuta attrazione, ma a centinaia di chilometri di distanza, in un palazzo d’epoca, c’era chi decideva del loro destino, seduto dietro una laccata scrivania liberty in radica di frassino.
Era gennaio quando Matteo, 19 anni da compiere, incontrò il procuratore sportivo e il responsabile del settore giovanile di A.C. San Carlo Milano, squadra che militava nella massima serie del campionato italiano. La partenza di Matteo per Milano romperà gli equilibri di una storia altrimenti già scritta, inserendo nell’equazione della vita personaggi nuovi e affascinanti, ma anche rapporti difficili e ricordi taglienti come una Jiàn su un morbido tofu: mondi inesplorati fatti di musica rock ed emotional, contratti sportivi e ingaggi faraonici, crisi adolescenziali e speranze, tra cyberbullismo, outing, triangoli amorosi e maturità.


Non vorrei sbilanciarmi troppo, ma mi sembra una storia molto intensa e complessa come può essere quella di un adolescente. Ho sempre molti libri da leggere, ma questo potrebbe rientrare nella mia wishlist. Voi ne avete già sentito parlare? Che ne pensate?

Booktrailer
Pagina Facebook

Ho avuto la fortuna di leggere alcuni episodi del primo libro della MSA Trilogy #1, che spero di finire di leggere quanto prima. Sudden Storm, questo il titolo, è il nuovo romanzo di Chiara Cilli, una giovane penna italiana che ho apprezzato molto.

Titolo: Sudden Storm
Autore: Chiara Cilli
Serie: MSA Trilogy #1
Editore: Self Publishing - Lulu.com
Prima edizione: 15 luglio 2013
Pagine: 426
Prezzo: Brossura - € 16,50
eBook - € 4,99


Forte, bella e trasgressiva, Cristina Cabrisi ama essere al centro dell’attenzione e avere il controllo, soprattutto con gli uomini. Così, quando il destino la mette sulla stessa strada di un uomo talmente bello e intrigante da mozzare il fiato, Cris sfodera tutte le sue armi di seduzione per conquistarlo. Ma Matt Staton, giovane proprietario della MSA, ha altri progetti per lei: la vuole nel team della sua particolare agenzia ed è disposto a tutto pur di averla.
In una partita in cui i sentimenti non sono ammessi, Matt sa che Cris è perfetta per questo lavoro e la sfiderà per ottenere ciò che vuole. Ma lei è abituata a vincere ed è disposta a spingersi oltre il limite pur di far capitolare Occhi di Ghiaccio.
Entrambi sanno che questo è un gioco molto pericoloso, ma quello della passione sfrenata è un richiamo a cui non possono resistere… anche se significa lasciarsi consumare da un’emozione tanto intensa che minaccia di distruggerli in qualsiasi momento.


Booktrailer
Pagina facebook

La saga degli Eldowin aveva visto la luce nel 2007 con Il destino degli Eldowin, edito da Fanucci. Si conclude con il nuovo romanzo conclusivo Il sigillo degli Eldowin.

Titolo: Il sigillo degli Eldowin
Autore: Laura Iuorio
Serie: Trilogia degli Eldowin #3
Editore: Self Publishing - Amazon
Prima edizione: luglio 2013
Pagine: 665
Prezzo: eBook - € 6,50

Sono tempi bui per le terre dell'Arwal, sconvolte da guerra e pestilenza. Sulla scacchiera del potere, un giocatore sembra avere in mano la vittoria: Adras, mago di corte della dinastia regnante dell’Argelar, che controlla saldamente fronti interni ed esterni. Posto sul trono il figlio Briam tramite l’assassinio del piccolo re e il matrimonio con la principessa Yrena, l’Oscuro scatena i propri sgherri sulle tracce dell’avversaria e antica discepola Reven, rimasta indifesa dopo un cruento scontro ai confini del Varlas. Perfino Laiàl, ultimo portatore del sigillo degli Eldowin, stirpe regnante della perduta Azales, viene messo a dura prova dalla permanenza nelle terribili segrete del mago. Tuttavia, una flebile speranza spinge Eledrel, bellissima moglie di Laiàl, a riscuotersi dall’apatia secolare indotta dalle erbe dell’oblio e a mettersi in cammino attraverso le Terre Inesplorate dell’Ovest fino al gelido Nord, per invocare l’aiuto degli elfi dei ghiacci. Nemmeno Tezbereth, regina vampira di Volnoth, resta insensibile al richiamo dei fratelli caduti sotto il giogo di Adras. Da ogni angolo del continente, elfi, umani, nani e vampiri convergono sulla grigia fortezza di Krun, teatro dello scontro finale. Dalle loro torri invisibili, i Custodi degli Arcani osservano, incerti se interferire nelle sorti del mondo. Mentre la battaglia infuria per le strade e il fuoco divora il bosco di Madian, mentre le mura crollano sotto i colpi degli uomini e gli incantesimi dei maghi, Laiàl si trova faccia a faccia col suo antico nemico Adras, sterminatore degli Eldowin. Si avvicina la resa dei conti. Il sipario si alza sull’ultimo atto.

Personalmente non conoscevo questa trilogia fantasy, ma immagino che molti di voi invece l'abbiano letta. Fatevi avanti, dunque. Sono curiosa di sapere cosa ne pensate.

Fanno parte della trilogia:

1. Il destino degli Eldowin
2. La leggenda degli Eldowin
3. Il sigillo degli Eldowin

Vi incuriosiscono questi titoli?
Quale leggereste per primo e perché?

Amaranth

sabato 27 luglio 2013

Quale personaggio femminile di Black Friars sei?

Sala di Lettura delle Belle. BF: L'Ordine della Croce

Finalmente siamo arrivati al primo appuntamento della Sala di Lettura! Non temete, non si tratta di una gara, ma solo un piccolo test per divertirci insieme. State pronti, però, presto cominceremo con le vere sfide!

Almeno una volta vi sarete immedesimate in uno dei personaggi femminili di Black Friars. Ora avete la possibilità di scoprire quale è più affine a voi.

giovedì 25 luglio 2013

Sala di Lettura: Divisione in squadre

Benritrovate nella nostra Sala di Lettura!

Come procede la lettura (o rilettura) del nostro amato Ordine della Croce?
Oggi facciamo solo una breve comunicazione di servizio fornendovi la divisione in squadre per procedere coi giochi.
Dato che siete cinque abbiamo dovuto raggrupparvi in solo due squadre, ecco come abbiamo pensato di dividervi:

Sorairo, Serena oro e missmagik205: Ordine della Penna
Bliss, Lara e Paola: Ordine della Spada

Purtroppo siete troppo poche per fare più squadre ma speriamo che vi divertirete lo stesso!
A presto e al prossimo test ;)

Le Belle

mercoledì 24 luglio 2013

Bloodlines

Richelle Mead

Titolo: Bloodlines
Autore: Richelle Mead
Editore: Razorbill
Prima edizione: 2011
Pagine: 421
Prezzo: Brossura - € 8,18

Come ormai saprà bene chi segue le mie recensioni, Richelle Mead è recentemente diventata una delle mie autrici preferite, tanto che ho letto i suoi ultimi libri direttamente in lingua per non dover aspettare le uscite italiane.
Bloodlines fa parte di questi.
Si tratta di uno spin off della serie iniziata con Vampire Academy e se non l’avete ancora letta, ve la consiglio! Per questo motivo la recensione è a RISCHIO SPOILER sulla trama dei sei libri della prima serie. Anche se le storie sono separate, con un cambio di protagonista e di ambientazione, sono comunque troppo collegate per parlare di una senza fare riferimento all’altra. Avvisati!

Sydney Sage fa parte di una famiglia di Alchimisti, un’organizzazione a livello internazionale con un compito preciso: tenere il mondo degli umani separato da quello dei Moroi, vampiri “vivi” in grado di usare la magia degli elementi, e soprattutto da quello degli Strigoi, vampiri immortali la cui brama di sangue e di potere li rende nemici letali dei suddetti Moroi.
A Sydney (che compariva già nella prima serie) viene affidato il compito di tenere al sicuro, sotto copertura, Jill Dragomir, principessa dei Moroi. Sul trono è infatti salita Vasilisa Dragomir, e loro sono le ultime discendenti della loro stirpe. Secondo un legge antica, però, una regina può regnare solo se esiste un altro componente della sua famiglia ancora in vita che possa ricoprire la carica di principe o principessa. Dopo un attentato nei confronti di Jill, viene quindi deciso di nascondere la ragazza per tenerla al sicuro e Sydney dovrà aiutarla a inserirsi in una scuola umana e restare nascosta insieme alla sua guardia del corpo: un dhampir di nome Eddie. (I dhampir sono il risultato di unioni tra umani e Moroi, ma da secoli le due razze non possono mescolarsi e i dhampir vengono generati solo tra Moroi e altri dhampir).
Sydney si trova in una situazione delicata. In passato ha infatti aiutato Rose nel ritrovare Jill e far così salire al trono la sua migliore amica, ma per fare questo ha dovuto infrangere molte regole degli Alchimisti, i quali non vedono di buon occhio la vicinanza coi Moroi. Anche se il loro compito è nasconderli, li ritengono creature malvagie e non celano il disprezzo e la paura nei loro confronti. Durante il viaggio con Rose e Dimitri, un altro dhampir che ha aiutato nel ritrovamento di Jill, Sydney ha cominciato ad abituarsi alla loro presenza e il dubbio sulle credenza degli Alchimisti ha cominciato a farsi strada.
Ma la notizia migliore, almeno per chi ha letto la prima serie, è che in questo libro ritroviamo anche Adrian Ivashkov. Il nostro Moroi preferito (rettifico: il MIO Moroi preferito) fa parte infatti del piccolo gruppo nascosto a Palm Springs e di cui Sydney si deve occupare sotto la supervisione di un altro Alchimista, Keith Darnell. (Personaggio che ha risvegliato in me istinti omicida che non credevo di poter provare con tale intensità).
A questo proposito, vorrei mettervi la scena del loro incontro che ho trovato a dir poco esilarante.

“Keith, this is Adrian Ivashkov. Adrian, this is my colleague, Keith Darnell.”
Adrian held out his hand, but Keith didn’t shake it. Whether that was because Keith was still shell-shocked or because he simply didn’t want to touch a vampire, I couldn’t say. Adrian didn’t seem to mind. He dropped his hand and took out a lighter, stepping past us as he did. He nodded toward the doorway.
“They’re waiting for you. Go on in.” Adrian leaned close to Keith’s ear and spoke in an ominous voice. “If. You. Dare.” He poked Keith’s shoulder and gave a “Muhahaha” kind of monster laugh.

“Keith, lui è Adrian Ivashkov. Adrian, lui è il mio collega, Keith Darnell”.
Adrian porse la mano, ma Keith non la strinse. Se fosse perché Keith era ancora troppo traumatizzato o perché semplicemente non voleva toccare un vampiro, non avrei potuto dirlo. Adrian non parve curarsene. Abbassò la mano e tirò fuori un accendino, superandoci. Fece un cenno verso l’ingresso.
“Vi stanno aspettando. Entrate” Adrian si chinò vicino all’orecchio di Keith e parlò con voce sinistra. “Se ne hai il coraggio!”. Conficcò le dita nella spalla di Keith e scoppiò in un “Muhahaha” molto inquietante.


Jill, Sydney e Eddie si fanno quindi passare per fratelli e si iscrivono ad Amberwood, dove i problemi che dovranno affrontare saranno di tutt’altra natura rispetto alle minacce letali a cui erano ormai abituati. Jill infatti viene subito presa di mira da un’altra ragazza che non fa che darle il tormento e Sydney sarà così alle prese coi problemi di inserimento della ragazzina oltre che quelli classici di ogni Moroi. Tra i compiti dell’Alchimista c’è anche quello di accompagnare Jill a casa dell’unico Moroi della zona perché possa servirsi del suo donatore, un’umana che dona volontariamente il proprio sangue per nutrire i vampiri. È proprio qui che Sydney avrà a che fare con Adrian e il suo temperamento scostante e dissoluto.
Il ragazzo, infatti, controlla un quinto elemento molto raro: lo spirito. Coloro che possono usarlo finiscono spesso per impazzire a causa degli effetti collaterali e Adrian tiene a bada questi sintomi nell’unico modo che ha trovato: fumo e alcool.
Sydney non tarda a scoprire che tra Jill e Adrian c’è un forte legame e cerca di farsi aiutare dal ragazzo per tenere tranquilla Jill e renderle le cose più facili anche a scuola. Keith, però, sembra fare di tutto per metterle i bastoni tra le ruote e Sydney dovrà dar fondo a tutte le sue capacitò per tenergli testa, aiutata dallo stesso Adrian.
Ovviamente non è così semplice perché ad Amberwood accadono altri fatti ancora più strani. Una moda interessante sembra dilagare per la scuola: strani tatuaggi in grado di dare una forza e una velocità incredibile a chi li porta sono diffusi tra gli atleti e Sydney capisce subito che qualcosa non va. L’unica spiegazione è che qualcuno stia usando delle tecniche da Alchimista, ma deve trovare delle prove. Anche in questo caso, sarà Adrian la sua spalla nelle indagini.

Come nei libri della prima stagione, anche in questo gli eventi e i personaggi sono troppo numerosi per poter parlare di tutti.
Un personaggio che troveremo nei libri seguenti è Trey, compagno di Sydney, che diventerà col tempo uno di suoi amici ad Amberwood. Altro personaggio che diventerà molto importante nei seguiti, ma che comincia già a far intuire le proprie capacità, è l’insegnante di storia di Sydney, Ms. Terwillinger. Non voglio svelarvi troppo ma posso dirvi che l’eccentrica donna rivelerà alla nostra protagonista un mondo intero di cui ancora non sapevamo nulla.
Una cosa che ho apprezzato molto della Mead, almeno finora, è la sua capacità di ampliare sempre più il mondo da lei creato aggiungendo nuove creature, personaggi e poteri di cui scopriamo man mano l’esistenza. Potrebbe sembrare eccessivo mescolare così tanti elementi diversi, ma in questo caso è talmente ben orchestrato che non ho avuto problemi a immedesimarmi di nuovo nella storia.
Un altro punto a favore della Mead è sicuramente la bravura nel creare personaggi in grado di evolversi lungo tutto il romanzo e in quelli successivi. Non ci sono passaggi affrettati né cambiamenti improvvisi. L’amore non scoppia di colpo per uno sguardo, ma nasce e cresce lentamente come è più naturale che sia. Ci sono scontri, incomprensioni, e dialoghi che portano a cambiare opinione. Tutto questo senza dimenticare la vena di ironia che contraddistingue lo stile della Mead e che insieme all’azione dei suoi libri è la caratteristica che me la fa tanto amare.

Spoiler!!
Se anche voi speravate di veder accadere qualcosa tra i due protagonisti devo avvisarvi che non sarà proprio così, almeno non in questo primo libro. Fino alla fine ho sperato che tra Sydney e Adrian scoccasse la scintilla, ma per il momento si tratta di un rapporto diverso. Anche se si capisce che i due si stanno avvicinando e cominciano a comprendersi, per il vero “colpo di fulmine” dovrete aspettare il secondo. (Sì, io l’ho già letto… non potevo fermarmi!) E altra chicca. Se anche voi siete in attesa di rivedere Dimitri… beh, vi consiglio di leggere fino all’ultima pagina. Anzi, fino all’ultima riga. La Mead sa essere davvero sadica…

Fine Spoiler!
Se avete letto le altre recensioni su Vampire Academy saprete della sfida in corso tra me e la Mead. Questa volta posso affermare con orgoglio di non essermi fatta fregare: ho intuito parecchie cose prima che fosse lei a svelarle, perciò a questo giro il punteggio è:
Alaisse 2 – Mead 1

Consiglio questo libro a tutti! Anche se non siete ferrati in inglese, vi assicuro che dopo lo shock iniziale non sarà difficile destreggiarvi nello stile della Mead. Le frasi non sono particolarmente complesse e anche il lessico è facilmente intuibile, una volta poste le basi. Ovviamente vi consiglio di leggere la serie partendo dall’inizio, ma nulla vi vieta di iniziare da questo.

E per concludere: momento fan girl per Adrian! \^O^/

Il mio voto

4 specchi e mezzo

Alaisse
Questa recensione partecipa a Tributes Reading Challenge.

domenica 21 luglio 2013

Sala di Lettura delle Belle. BF: L'Ordine della Croce

*Suonano le campane*
*Rullano i tamburi*
*Alaisse canta a squarciagola un motivetto incomprensibile*
«Psss, Ang, sedala di nuovo, se no non cominciamo più».
*Alaisse cade a terra colpita da un dardo soporifero*

martedì 16 luglio 2013

Il Dardo e la Rosa

Jacqueline Carey

Titolo: Il dardo e la rosa
Titolo originale: Kushiel's Dart
Autore: Jacqueline Carey
Traduttore: E. Villa
Editore: TEA
Prima edizione italiana: 1 gennaio 2007
Prima edizione: Tor Fantasy, 15 marzo 2002
Pagine: 888
Prezzo: Brossura - € 12,00
Link d'acquisto

lunedì 15 luglio 2013

Uscite (di testa?)

*Alaisse volteggia beata per la stanza*
Gli esami sono finiti, la tempesta amazzonica ha spazzato via il caldo, il fratello minore è fuori dai piedi… tutto è perfetto.
No!
Manca qualche bel libro per completare l’opera.
Se anche voi siete in cerca di qualche nuovo titolo, seguitemi tra queste novità giunte fresche fresche a stuzzicarci l’appetito.

Titolo: I love fashion
Autore: Angela Clarke
Editore: TEA
Prima edizione italiana: luglio 2013
Pagine: 320
Prezzo: Brossura - € 13,00

Dopo essere stata lasciata dal fidanzato storico, Angela ha il cuore spezzato e il morale a terra. Essere assunta da una prestigiosa agenzia di moda londinese sembra proprio l'occasione ideale per ricominciare e dimostrare a tutti quanto vale. In realtà Angela non sa proprio nulla di moda, ma è piena di entusiasmo e pronta a imparare… ben presto si renderà conto di essere atterrata su un altro pianeta, abitato da alieni un po' folli: un posto dove al colloquio di lavoro il fattore determinante è indossare le carpe dello stilista giusto; le torte di compleanno si annusano, non si mangiano; dove i cagnolini viziati delle star viaggiano in prima classe; dove a trent'anni il botox è già un must; dove dettano legge l'hair stylist e il make up artist, e dove se non stai molto attenta tra una vendita esclusiva e una scorpacciata di shopping compensativo ti ritrovi con il conto in rosso.
Ma I Love Fashion non è solo questo, perché oltre a farvi scoprire i retroscena più assurdi, divertenti e piccanti dell'industria del glamour, vi racconterà anche la storia romantica di una ragazza che dopo una cocente delusione sentimentale riesce a ritrovare l'amore. E soprattutto, dopo aver rischiato di perdere se stessa vendendo l'anima al diavolo (che veste Prada), impara a riconoscere la strada che porta alla vera felicità.


L’autrice
Mentre lavorava in un'agenzia di moda, Angela Clarke ha aperto una rubrica anonima sul Daily Mail, uno dei quotidiani più letti d’Inghilterra. Dalle colonne del giornale raccontava tutte le follie a cui assisteva quotidianamente. Articolo dopo articolo, la rubrica è diventata un vero successo attirando ogni settimana migliaia di lettori curiosi di scoprire qualche nuovo dettaglio su top model, fotografi, stilisti e tutta la schiera di personaggi più o meno famosi che popolano il jet set della moda mondiale. Alla fine del 2012 Angela ha rinunciato definitivamente alla carriera nel mondo della moda e ha rivelato al pubblico la sua identità. Dal successo di quell’esperienza è nato il romanzo I Love Fashion.

Londra e shopping mi sembrano un mix perfetto, soprattutto in questo caldo. ;)

E adesso passiamo a un titolo che mi sembra altrettanto divertente, anche se di genere completamente diverso.
Titolo: Vampire Rock
Autore: Luigi Milani
Editore: La Mela Avvelenata
Collana: Nodo alla gola, Fantasy
Formato: Epub
Prezzo: 0.99 euro

Willy e Tony, squinternati studenti universitari appassionati di letteratura gotica, fondano una Loggia poetica, “I Poeti Sanguinari”. Loro intento è non tanto la diffusione della poesia, quanto entrare in contatto con ignare, possibilmente procaci, studentesse per motivi facilmente intuibili.
Con un colpo di fortuna entrano in contatto con Lilith Murray, celebre rockstar che si richiama apertamente all’iconografia vampirica. I ragazzi avranno l’onore di incontrare l’artista… E niente sarà più come prima.


Confesso che questo titolo mi incuriosisce parecchio… a voi come sembra?

Titolo: Red Passion- Nemesi
Autore: Anna Grieco, Fiorella Rigoni
Editore: La Mela Avvelenata
Collana: Romance
Formato: Epub
Prezzo: 2,49 euro

Cassandra Rowling è la figlia dell’arcangelo Michael e di Lilith. La regina degli Inferi, a conoscenza di un oracolo che profetizzava che una creatura nata da un arcangelo e da lei stessa, sarebbe stata in grado di muoversi liberamente tra il cielo e l’Inferno, una volta superata la transizione, riesce a catturare il guerriero favorito di Dio e a imprigionarlo con dei ceppi magici. Dopo avergli fatto bere il proprio sangue, una droga potente per esseri dal sangue così puro, riesce a sedurlo. Dalla loro unione nasce una bambina, Nemesi, che la vampira immortale ha intenzione di usare per i suoi turpi scopi. I piani di Lilith vengono stravolti dai fratelli di Michael, che, con l’aiuto di Marcus, un vampiro loro alleato, riescono a liberare il guerriero e a condurre via anche la bambina. Michael, tuttavia, sa che Nemesi sarà più al sicuro se crescerà lontano da lui, quindi dopo averle imposto un sigillo che la terrà celata ai demoni fino al momento della transizione, affida la piccola a James Rowling, un suo amico cacciatore. L’uomo, dopo un momento di incertezza, accetta l’incarico e ribattezza Nemesi con il nome della propria madre scomparsa: Cassandra. La ragazza crescerà ignara di tutto, ma il Male alla fine la troverà e manderà in pezzi tutto il suo mondo, costringendola a rivestire il ruolo che il Fato le ha destinato…

Ormai di questo libro ho sentito parlare molto e sono sempre più incuriosita. Con i libri sugli angeli, però, vado sempre molto cauta. Sarà perché ho preso parecchie delusioni, ma parte sempre un po’ prevenuta. Sapete dirmi qualcosa su questo?

Titolo: Unità di sopravvivenza 74
Autore: Ugo Spezza
Editore: La Mela Avvelenata
Collana: Nodo alla gola, Fantascienza
Formato: Epub
Prezzo: 0.99 euro

Futuro. Sulla Terra regna la più assoluta devastazione. Tutte le città e le edificazioni costruite in millenni di storia umana sono state completamente rase al suolo. L’umanità è stata sradicata dal pianeta. Però forse qualcosa di essa è sopravvissuta: una memoria. Ed essa, a distanza di nove anni dall’armageddon, sta tentando in ogni modo di tornare alla luce della vita. Cerca di tornare per analizzare le cause della catastrofe. Cerca di tornare per ripristinare il seme dell’essere umano. Ma si dovrà scontrare con la dura realtà: coloro che hanno posto termine alla nostra civiltà sono ancora qui e hanno colonizzato il pianeta, al posto nostro. Tutti gli sforzi dovranno essere compiuti affinché il meme umano riemerga. Occorrerà contattare le frange della resistenza sparse per il mondo, se ancora ve ne sono. Occorrerà riorganizzarle in un fronte e adoperarsi per una controffensiva. Tutto ciò che è necessario per liberare la Terra dagli esseri mefistofelici che ora la infestano dovrà essere perpetrato, anche a costo della vita, dell’ultima vita, dell’ultima memoria dell’umanità…

Ok, questo suona decisamente più inquietante. Umanità sull’orlo dell’estinzione e armageddon? Ho bisogno di un cocktail sotto l’ombrellone per fronteggiare tante catastrofi!

Alaisse

venerdì 12 luglio 2013

Lunatica. Fiera del Fantasy del Sud Italia

A settembre dove vai?

Non è mai troppo tardi per organizzare le vacanze, soprattutto se si ha la fortuna di poterle fare. Magari qualcuno di voi sta pensando di rimandarle a settembre. E se (io vi invidio molto) state pensando di visitare la bella regione pugliese, perché non andare a Lecce?

Proprio in questa città, infatti, verrà ospitata la quarta edizione della prima fiera del fantasy del Sud Italia, Lunatica. Il 7 e l'8 settembre presso le Manifatture Knos di Lecce, sarà possibile partecipare a incontri con scrittori, fumettisti, workshop e tornei cimentandosi nello sport dei maghi per eccellenza: il Quidditch!

L'8 settembre sono previste anche gare di Cosplay.

Per rimanere aggiornati sul programma visitate la pagina facebook dell'evento e del Cosplay Contest.

Quanti di voi si troveranno a Lecce proprio in quei giorni?
Avete già preso parte a manifestazioni simili o alle edizioni precedenti?

Raccontateci la vostra esperienza e se siete a conoscenza di altri eventi simili previsti per questa estate, non mancate di farcelo sapere.

Per restare in contatto con la Luna Rossa:
Pagina Facebook
Gruppo Facebook
Profilo Twitter

Amaranth

giovedì 11 luglio 2013

Sala di Lettura delle Belle. BF: L'Ordine della Croce

Iscrizioni

E come vi avevamo promesso, ecco a voi il primo Gruppo di Lettura organizzato dal nostro blog!
La fatidica data è giunta e L’Ordine della Croce di Virginia de Winter è ormai in tutte le librerie e le vostre Belle non vedono l’ora di stringerne una copia tra le mani.

*Alaisse strepita e urla strappandosi i capelli*
«Voglio il librooooo, voglio il libroooo».
Ang e Am cercando di mantenere un contegno ma caricano i fucili col sonnifero.
«Alaisse, tesoro, siediti e lasciaci finire… o ti finiamo noi».
*Alaisse comincia a singhiozzare in un angolo*
«Mi ricorda tanto Gollum quando fa così» dice Angharad.


Fedeli alla nostra promessa, stiamo organizzando nuovi giochi e intrattenimenti per tutti voi. E ovviamente vi aspetteranno anche delle soprese ;)

Ecco le regole per partecipare:
1. Essere follower sul blog e mettere mi piace alla pagina fb (avremo dei giochi anche sulla pagina perciò se non mettete il Mi piace ve li perderete) 2. Commentare e lasciare una mail dove poter essere contattati 3. Se volete ricevere la newsletter con tutti gli aggiornamenti lasciatelo scritto nel commento qui sotto.
4. Controllare il blog in modo da non perdervi nessuna tappa!

Inizieremo ufficialmente con la prima tappa il 16 Luglio, in modo da dare a tutti il tempo di procurarsi una copia (o di rubarne una a qualche amica compiacente). Purtroppo infatti non possiamo fornirvi il libro, ma saremo molto felici se vorrete partecipare lo stesso ai nostri deliri giochi.
Ecco un calendario approssimativo:

21-28 luglio: Lettura dei primi capitoli fino a pagina 226
28 luglio: Fine Prima Tappa e commento dei capitoli letti
29-4 luglio: Lettura dei capitoli fino a pagina 425
4 luglio: Fine Seconda Tappa e commento dei capitoli letti
5-11 agosto: Lettura degli ultimi capitoli
11 agosto: Terza Tappa, commenti e giochi finali

Il 16 luglio posteremo un test per dividervi in squadre e organizzare così i vari giochi che seguiranno! Non preoccupatevi, non sarà nulla di complicato e per qualsiasi dubbio potete mandarci una mail a labellaeilcavaliere@gmail.com

Coraggio, non lasciateci sole nella Vecchia Capitale! Potremmo decidere di accaparrarci tutti gli smandrappati e non lasciarne nessuno a voi ;)

«Axel è mmmmio» urla Alaisse.
Ang e Am scuotono la testa.
«Tipico! Non fa nulla per tutto il tempo e appena di parla di LUI riprende vita».
«Senti, ma il fucile è carico?».
«Doppia dose di tranquillante. Basta per stendere un cavallo».
Ang e Am si scambiano uno sguardo.
«Axel è mmmmio!!» urla di nuovo Alaisse.
«Sparo?» chiede Ang.
«Hai la mia benedizione».
Ang prende la mira e preme il grilletto. Alaisse stramazza al suolo in posizione poco decorosa.
«Ottimo lavoro, Ang».
«Grazie, Am. Dov’eravamo rimaste?».
«Agli smandrappati».
«Oh, giusto. Beh, direi che ora ce li dobbiamo spartire solo tra noi due».


Le Belle

sabato 6 luglio 2013

Gocce di magia...

Ogni libro è una successione di immagini e parole. Spesso alcune di queste colpiscono più di altre, lasciandoci del libro quei ricordi che poi restano anche a distanza di anni. Questi piccoli frammenti di storie possono ricreare atmosfere ed emozioni.
Per questo, ogni settimana, condivideremo con voi un piccolo frammento di storia, nella speranza che lasci qualcosa anche in chi non l’ha ancora letta.

La bambina senza cuore, Emanuela Valentini

«C’era una volta un principe, figlio del re di un reame fatato e di una donna mortale, che si era spinto fuori, nel mondo esterno. Egli amava il suo reame, ma alla perfezione e all’abbondanza cui era avvezzo preferiva la vita che si svolgeva di fuori, là dove i mortali faticavano e soffrivano per procurarsi il cibo e dove l’esistenza era legata al sangue, alla passione, alla morte.
[...] Il giovane principe, vagando nel mondo fuori dal reame, s’innamorò, anche lui come suo padre, di una fanciulla mortale. Il re gli ordinò di comportarsi secondo la tradizione, di condurre quindi la sua amata nel reame, ma lui decise di seguire il cuore e la parte umana vinse su quella fatata. Fu così che il principe fuggì, venne a vivere nel mondo, dove offrì alla sua bella un anello fatto di tralci d’edera e bacche rosse e dove, due anni più tardi, vide venire alla luce il gioiello più prezioso che fosse mai esistito nei due regni: una bimba, limpida come la pioggia di primavera. La chiamò Rosie Maud. La piccola famiglia visse felicemente per sette lunghi anni gioiosi, prima che il re decidesse che era giunto il tempo di richiamare il figlio, rimproverandolo per non avere rispettato la tradizione e per averlo ingannato fuggendo dal reame. È stato così che a malincuore, ma senza possibilità di scelta, il principe dovette abbandonare il mondo esterno che tanto amava, per tornare nel luogo che gli aveva dato i natali. Nel mondo di fuori lasciò una donna innamorata e una piccola dotata di immensi poteri.»

Amaranth

Sole, mare (magari!) e libri

Spiaggia. Mare. Sotto il sole ad abbronzarsi. Ogni tanto un bel bagno per rinfrescarsi. Com’è bello essere in vacanza!
“Ang… che stai facendo a occhi chiusi sul balcone?” *sguardo perplesso del fratello*
“… Fratello insensibile! Non mi lasci nemmeno sognare in pace!” *sguardo offeso*
No, niente mare. Sono in città, al caldo e in piena sessione esami. Voglio andare via da qui, subito. Intanto diamo un’occhiata a qualche titolo per distrarci un po’, che è meglio.

Titolo: La discendente di Tiepole
Autore: Alessandra Paoloni
Editore: Butterfly Edizioni
Prima edizione: novembre 2012
Pagine: 350
Prezzo: Brossura - € 16,00

«Un paese fantasma dimenticato dalle carte geografiche, circondato da montagne, abitato da una popolazione inospitale. È il ritratto di Tiepole, paese d’origine di Emma, ed è lì che la ragazza è costretta a tornare in occasione del funerale di suo nonno. Il suo soggiorno, però, si trasforma in incubo quando Emma legge la lettera che sua nonna aveva scritto per lei prima di morire e che il nonno non le aveva mai consegnato. Essa le svelerà un mondo di tenebra colmo di stregoneria e maledizioni, di faide tra famiglie e di lotte per il potere. Emma non sa ancora nulla, ma tutti i Tiepolesi sanno chi è lei, poiché la stavano aspettando.
Lei è l’erede della Strega.
Lei è la Discendente.
Lei deve morire.

Un’eroina indimenticabile in un romanzo in cui il bene e il male si confondono e niente, assolutamente niente, è davvero quello che sembra.»

Alessandra Paoloni nasce l’11 marzo 1983 a Tivoli. Esordisce con la raccolta poetica Brevi monologhi in una sala da ballo di fine Ottocento ( Il Filo 2008), cui seguono i due romanzi fantasy Un solo destino e Heliaca la pietra di luce (0111 Edizioni). Del 2012 è il romanzo La Stirpe di Agortos (Edizioni Rei). È presente nelle antologie: On the road: diari di viaggio (Libro Aperto Edizioni), 365 Storie d’amore (Writers Magazine), La Stirpe Chimerica del blog Club Urban fantasy. La discendente di Tiepole, il suo primo paranormal fantasy, è il suo quinto romanzo.

Titolo: Un bacio alla vaniglia
Titolo originale: Sweet Stuff
Autore: Donna Kauffman
Editore: tre60
Prima edizione: febbraio 2012 – Kensington Brava
Prima edizione italiana: 4 luglio 2013
Pagine: 320
Prezzo: Brossura - € 9,90

Sono passati due anni da quando Riley Brown, col cuore ridotto in mille pezzi, si è trasferita sull’isola di Sugarberry, per dimenticare il suo ex fidanzato e iniziare una nuova vita. Adesso vive col fedele cane Brutus e lavora come agente immobiliare, un’attività che le permette di avere del tempo libero da dedicare alla sua grande passione: la fotografia, in particolare di cibo e dolci. Ed è grazie a questo hobby che ha conosciuto Leilani, la proprietaria della pasticceria specializzata in fantastici cupcake, entrando così a far parte del «cupcake club», un gruppo di persone simpatiche e disponibili che condividono l’amore per quegli irresistibili dolcetti. Tutto bene, dunque, se non fosse che, a essere sinceri, lei vorrebbe decorare la sua esistenza con un tocco di soffice glassa, magari alla vaniglia… Ed è il famoso – e terribilmente affascinante – scrittore Quinn Brannigan l’ingrediente magico che aspettava. In cerca di un luogo tranquillo dove scrivere il suo nuovo romanzo, Quinn si è ricordato dell’incantevole Sugarberry, l’isola in cui ha passato le più belle estati della sua infanzia, e ha affittato una casa sulla spiaggia grazie all’aiuto di Riley. E quella donna lo ha subito colpito, non solo per la sua bellezza: per quanto provi a concentrarsi sul lavoro, lui non riesce proprio a togliersela dalla testa. E il destino – con lo zampino dei membri del «cupcake club» – ha in serbo un programma speciale per loro due, fatto di amore, passione e… tanta, dolcissima glassa.

Donna Kauffman è autrice di bestseller che scalano regolarmente le classifiche americane e che sono tradotti in tutto il mondo. Vive in Virginia col marito, i figli adolescenti e i suoi adorati animali domestici.

Titolo: Confesso che mi è piaciuto. Diario erotico di un’amante di provincia
Autore: Anonima
Editore: Sperling Kupfer
Prima edizione: 25 giugno 2013
Pagine: 252
Prezzo: Brossura - € 14,90

Dietro la facciata perbenista di una ricca città di provincia si nasconde un mondo sconosciuto. E piccante. Lo scopre Anna, 36 anni, quando conosce Diego a un vernissage. Lui, fotografo, cattura la sua fantasia con i suoi scatti. L’intesa tra loro è immediata e totale: un incontro d’anime, pensa lei; uno scontro di corpi, decide lui. Che la trascina a esplorare gli aspetti più estremi del sesso.
Prima Diego le propone di fare l’amore all’aperto, la lega e gioca con lei, poi si spinge sempre più in là, in un crescendo di richieste: coinvolge un’amica e stuzzica la gelosia di Anna, la porta alle terme per condividerla con altri uomini, la introduce in un giro di scambisti… Anna, innamoratissima di Diego, non riesce mai a dirgli di no. Ma ora che la storia con Diego è finita, Anna rivendica con orgoglio il piacere e le scoperte di quell’esperienza che ogni donna, in fondo, potrebbe e vorrebbe vivere.
Una storia vera ambientata tra Veneto, Trentino-Alto Adige, Friuli ed Austria, tra montagne, vigneti, città d’arte, centri benessere e hotel di provincia.


L’autrice, oggi quarantenne, è medico in una cittadina di provincia del Nordest. Per motivi di immagine ha deciso di restare anonima e nel libro ha adottato il nome fittizio di Anna.

Angharad

venerdì 5 luglio 2013

Verso la Vecchia Capitale - La fine del viaggio

Verso la Vecchia Capitale

Sì, carissimi Viandanti, siamo purtroppo arrivati alla fine del nostro viaggio. (Siiiigh!)

*Alaisse singhiozza disperata*
«Sussù, hai dimenticato l’idea che abbiamo avuto?».
«Che idea?» *sguardo perso di Alaisse*
Ang e Am sospirano.
«Ascolta cosa abbiamo da dire prima di disperarti così».
«Mi chiedo cosa la includiamo a fare se tanto dimentica cosa decidiamo» sussurra Angharad.
«Compassione e carità, tesoro. Lo vuoi il tuo angolo di Paradiso?».

Chi dice cosa - Risultati

Verso la Vecchia Capitale

Vi abbiamo torturato fatto divertire con il nostro giochino Chi dice cosa. Abbiamo testato le vostre capacità intuitive e messo alla prova la vostra memoria.
Sì, lo ammettiamo siamo state sadiche un po' cattivelle, ma se fosse stato troppo facile non ci sarebbe stato gusto. E vi assicuriamo che siete state brave.
Anche se abbiamo chiuso (o momentaneamente sospeso, chissà!) il nostro viaggio Verso la Vecchia Capitale, volevamo farvi sapere come ve la siete cavata con L'Ordine della Penna.

Segnalazioni...

Lanciatemi un salvagente! Portatemi via da qui!
Ho un desiderio impellente bisogno di essere sottratta dalle tediose pagine di questi manuali di storia, che ancora non so dove vogliano parare con le loro ipotesi.
Per fortuna, bellissimi Viandanti, i libri ci promettono sempre un rifugio nei loro universi. Occhio ai titoli della nuova segnalazione: sicuramente c'è quello giusto per voi!

giovedì 4 luglio 2013

What Women (don't) Want

Il cursore lampeggia sulla pagina bianca, mentre cerchiamo le parole giuste per dar spazio a iniziative molto importanti e delicate. Ci sono mille sentimenti che ci affollano l'anima e il più opprimente è la volontà di non cadere nel banale.
La violenza sulle donne è una piaga sociale disarmante, un'altra delle tante assurde contraddizioni di un mondo che nel XXI secolo vanta un progresso che è solo apparente.
Se conosci il tuo nemico, puoi combatterlo.
Ecco perché la violenza non è più taciuta da giornali e televisione. Se ne parla -inutile affermare il contrario-, ma la questione è: come? Male. Non è la quantità, seppur influente, ma la qualità di una conversazione, di un confronto e di un dibattito a far la differenza.
Non è un invito a non parlarne o a farlo meno, ma a farlo di più e farlo meglio: usiamo tutti gli strumenti a nostra disposizione per risvegliare le coscienze, perché nessuno abbia più il coraggio di voltare la testa.

What Women (don't) Want

Il 13 maggio è uscito l'ebook completo di What Women (don't) Want, un progetto del blog Diario di Pensieri Persi contro la violenza sulle donne. Proprio ieri Alessandra, l'amministratrice del blog, ha pubblicato un articolo (Uomini che odiano le donne: perché il femminicidio esiste ed è un problema) che approfondisce questa tematica e offre delle risposte, ma di più scuote. Scuote dal torpore in cui ci si adagia, ribalta le facili repliche che spesso si pongono.
Vi invitiamo a leggerlo, perché possiate capire che, senza volerlo, rischiamo di essere noi stesse veicolo di giustificazione a causa di luoghi comuni ridicoli e obsoleti che, però, non possiamo liquidare facilmente.
What Women (don't) Want non è soltanto un ebook; è una campagna di sensibilizzazione, lanciata della redazione di Diario di Pensieri Persi, in sostegno di zeroviolenza.it e La casa delle donne di Bologna. Scaricabile gratuitamente su Issuu e su Speechless Magazine, l'ebook raccoglie riflessioni di scrittori, giornalisti e sociologi che si confrontano e approfondiscono il dibattito sul femminicidio e la violenza sulle donne. A corredo degli scritti, si trovano le intense fotografie di Giorgia Pallaro.
Il progetto ha raggiunto oltre 4 milioni di contatti su Issuu e ci auguriamo possano aumentare.

Hollaback!

La violenza sulle donne assume forme sottili e diverse. A tutte le ragazze fanno piacere i complimenti, ma non ci lusingano i fischi, le proposte o i gesti volgari, gli sguardi insistenti…
A causa (o per merito!) di un articolo colmo di ignoranza che in questi giorni ha fatto parlare di sé (e che non linkeremo perché riteniamo non meriti altro spazio), il web si è attivato con nuove riflessioni sulle molestie commesse in strada. Così siamo approdate sul sito di Hollaback! Italia.
Thao Nygen pubblicò su Flickr la foto di un uomo che si era masturbato davanti a lei sulla metropolitana a New York. Ci duole dirlo, ma vi assicuriamo che non è un episodio isolato e poco frequente.
Sull'esempio della donna, tre ragazzi e quattro ragazze decisero di aprire un blog che raccogliesse le storie di donne e persone, vittime di molestie in strada.
Hollaback! è oggi un movimento internazionale, attivo in 63 città e 25 paesi, che ha l'obiettivo di offrire uno spazio dove raccontare la propria storia, mettendo in evidenza la frequenza con cui avvengono le molestie.

Ci uniamo a Elisabetta Bricca e Stefania Auci:

ORA BASTA.

Le Belle

mercoledì 3 luglio 2013

Malattie letterarie

Buongiorno Viandanti! L’altro giorno ho trovato un bel giochino sul blog Shining Books di Erika, che mi ha incuriosita e ho dovuto assolutamente farlo. Si tratta di associare alcune malattie ai libri. Non è stato semplice e sono stata più volte sul punto di cambiare (come ben sanno Am e Alaisse), ma questa è la versione definitiva.

martedì 2 luglio 2013

Nuove Segnalazioni

Non sono sparita!
Mi hanno… rapito gli alieni. Non è stato neanche tanto male, anzi.
Magari, miei adorati Viandanti, magari. In ogni caso, mi voglio dedicare un po' a voi e segnalarvi un po' di uscite del mese appena concluso.

Obsidian (Lux #1)

Jennifer L. Armentrout

Titolo: Obsidian (Lux #1)
Titolo originale: Obsidian (Lux #1)
Autore: Jennifer L. Armentrout
Traduttore: Sara Reggiani
Editore: Giunti Y
Prima edizione italiana: giugno 2013
Prima edizione: 2011
Pagine: 334
Prezzo: Rilegato - € 12,00; flessibile - € 6,90; ebook - € 1,99
Link d'acquisto

lunedì 1 luglio 2013

Quale smandrappato fa per te?

Verso la Vecchia Capitale

AVVISO: Per concludere in bellezza il nostro viaggio, ecco il post che avete implorato e desiderato. Grazie alla mente geniale della nostra Alaisse, ora è pronto il test per scoprire quale smandrappato fa per voi. Come sempre segnate le vostre risposte e divertitevi!

1) Cosa cerchi nel tuo uomo ideale:
A. Pazienza
B. Intelligenza
C. Ardore
D. Possessività
E. Bisogno di cure (mediche e non solo)