lunedì 2 dicembre 2013

Il Cantastorie #9

Il Cantastorie ogni tanto ci fa visita per raccontarci le nuove uscite, segnalarci qualche titolo interessante e qualche curiosità.







Titolo: Il falco di maggio
Autore: Elisabetta Bricca
Editore: La Mela Avvelenata
Prima edizione: 26 novembre 2013
Pagine: 209
Prezzo: epub - € 3,99


Bruce Cavedish è il Marchese di Donegal, lembo estremo di terra irlandese, aspra e crudele dove aleggia ancora il sussurro della magia. Un giovane uomo tornato in Irlanda per adempire ai suoi nuovi obblighi, ma che non può soffocare il richiamo del sangue né dimenticare il passato di un’infanzia dolorosa.
Fionnula O’Halloran è un’impavida testa rossa dal carattere indomito, figlia del popolo, che si batte per l’indipendenza della sua gente.
Tra i due, provenienti da due mondi tanto diversi, è subito scontro.
Eppure, lentamente, qualcosa di diverso dal rancore prende forma e sboccia in un amore contrastato, vivo, totalizzante.
Tra gli echi di una natura selvaggia, l’orgoglio di un popolo che non s’inginocchierà mai al dominio inglese, la lotta per la libertà e gli intrighi di potere, Bruce e Fionnula intraprenderanno un cammino tortuoso, guidati solo dal richiamo del cuore e della fratellanza, e dalla consapevolezza di essere figli della stessa, amata terra che reclama giustizia.


Titolo: Fiabe oscure
Autore: AA.VV.
A cura di: Alexia Bianchini e Fabrizio Fortino
Illustrazione di: Ignazio Piacenti
Editore: La Mela Avvelenata
Prima edizione: 27 novembre 2013
Pagine: 160
Prezzo: epub - € 2,99

Dalla prefazione di Fabiana Redivo
L’antologia non è adatta a un pubblico infantile e offre una generosa scelta di stili e generi. Si passa dalla narrazione gotica a quella marcatamente horror, se non addirittura fantascientifica. Tredici racconti (numero da brivido, come tradizione vuole) per rivisitare altrettanti classici della tradizione popolare. Gli autori hanno utilizzato gli archetipi della fiaba rielaborata, inserendoli in un contesto nuovo. Questa trasposizione ha originato nuove soluzioni alle fiabe, più affini al nostro modo di sentire. Ne consegue che, nonostante la connotazione gotica, tutti i personaggi sembrano paradossalmente più umani, le azioni più giustificate e le motivazioni più comprensibili rispetto a quelle delle fiabe originali. Il che significa che i nuovi cantastorie hanno operato sull’archetipo esattamente come i nostri progenitori, adattandolo alle nuove situazioni socio culturali.

Titolo: Valentina controvento
Autore: Carlo Sperduti
Collana: Ottantamila
Editore: Intermezzi
Prima edizione: 5 dicembre 2013
Prezzo: epub - € 3

In amore, Valentina è combattuta tra un nuovo e ordinario rapporto con un amante dei capelli e un’avviata relazione segreta, perseguibile a norma di legge, tra le mura del suo appartamento. Per lavoro, combatte la caduta dei cappelli progettando un macchinario contro il vento. L’amicizia con la spigliata Emma e una serata all’insegna della socializzazione la costringono ad affrontare il mondo sottoforma di conversazioni, postini d’assalto, richieste di cena in assenza di terzi e ufficiali dell’Agenzia delle Pratiche Pubbliche. Nelle nevose giornate in cui si decide il destino di Valentina, il proteiforme Clemente continua a imbiancare le pagine della sua biblioteca.

Carlo Sperdutiscrive a Roma, dove è nato nel 1984 e dove si occupa di eventi e laboratori letterari. Suoi racconti sono stati inseriti in antologie edite da Caratteri Mobili e Zero91. Con Intermezzi Editore ha già pubblicato, nel 2011, Caterina fu gettata. È in uscita, a dicembre 2013, la raccolta Un tebbirile intanchesimo e altri rattonchi (Gorilla Sapiens Edizioni).

Titolo: Assenza di gravità
Autore: Leonardo Alessandrini
Collana: Ottantamila
Editore: Intermezzi
Prima edizione: 5 dicembre 2013
Prezzo: epub - € 3

Jonah Everman è un astronauta quarantenne, lanciato alla volta della Luna a bordo del sofisticato Space Rex. Ai piedi calza comodissimi scarponi realizzati per lui dalla più grande marca di scarpe del mondo, la sua missione è scandita dalla musica che lui più ama, diffusa tramite il suo iPod in tutti gli angoli della Terra, i suoi passi seguiti in streaming contemporaneamente da tutti gli abitanti del nostro pianeta. Eppure, lassù, lontano decine di chilometri da casa sua, in assenza di gravità e in piena solitudine, nella sua mente trovano spazio solo i ricordi.
Il più spettacolare dei viaggi che l’uomo abbia mai sognato diventa ancora una volta pretesto e metafora del viaggio più temuto e necessario: quello verso la scoperta della propria natura e dei propri desideri.


Leonardo Alessandrini nasce e vive a Roma dal 1977. Violinista professionista, ascolta l’heavy metal, ha scritto per riviste online di cinema e collabora con un’agenzia di comunicazione. Assenza di gravità è il suo esordio letterario: ha di recente minacciato di voler scrivere ancora e per molto tempo.

Quattro titoli di genere diverso: quale vi intriga di più?

Amaranth

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per averci visitato ♥
Se ti è piaciuto, ma anche se non ti è piaciuto, quello che hai letto, lasciaci un tuo commento: per noi è importante conoscere la tua opinione. Leggerti è sempre un piacere.